La punta della lingua

LA PUNTA DELLA LINGUA 2006 – Poesia Festival
Ancona e Falconara

La punta della lingua 2006 – Poesia Festival nasce da un ciclo di laboratori di poesia, organizzati negli ultimi due anni ad Ancona dall’Associazione Culturale NIE WIEM in collaborazione con il poeta Luigi Socci.

Incoraggiati dal successo dell’edizione 2005, NIE WIEM ha deciso di sviluppare l’esperienza, organizzando il primo Festival di poesia del capoluogo marchigiano, che si svolgerà lunedì 28 agosto, giovedì 7 e sabato 9 settembre 2006, ad Ancona e Falconara.

Considerando la poesia in senso non museale o ancor peggio sacrale, ma, al contrario, una funzione comunicativa e vitale della lingua, “La punta della lingua 2006 – Poesia Festival” abbina forme di lettura tradizionali e forme più sperimentali, occasioni di approfondimento e eventi ludici come il Poetry Slam.

PROGRAMMA

LUNEDÌ 28 AGOSTO 2006
Donne di parola
ANFITEATRO ROMANO (ANCONA)

“La poesia femminile nelle Marche” ore 18.00

letture di poetesse marchigiane:
Maria Angela Bedini
Maria Grazia Maiorino
Franca Mancinelli
Natalia Paci
Barbara Coacci
Norma Stramucci
Renata Morresi

“Sue lame, suo miele”
ore 21.00
di e con Mariangela Gualtieri (Teatro della Valdoca)

In caso di pioggia gli appuntamenti all’aperto si terranno al Palazzo degli Anziani

GIOVEDì 7 SETTEMBRE 2006
Poetry Slam regionale
CORTE DEL CASTELLO (FALCONARA)

“Sfida all’ultimo verso” ore 21.00

Inventato a metà degli anni Ottanta a Chicago dal poeta-performer Mark Kelley Smith, il Poetry Slam è una competizione amichevole fra poeti, erede delle antiche tenzoni e dei rinascimentali certamina.
Le regole: testi rigorosamente propri, divieto di accompagnamento musicale e costumi di scena, ma solo il poeta con il proprio corpo e la propria voce e tre minuti in cui giocarsi tutto.
La giuria verrà sorteggiata durante la serata fra il pubblico presente.

Maestro di cerimonia: Luigi Socci.

In caso di pioggia il Poetry Slam si terrà alla Sala Consigliare del Castello di Falconara

SABATO 9 SETTEMBRE 2006
Antologie a confronto

“La poesia italiana dal 1960 ad oggi” ore 16.00
RIDOTTO DELLE MUSE (ANCONA)

tavola rotonda con:
Andrea Cortellessa (curatore dell’antologia Parola plurale, Sossella)
Stefano Giovanardi (curatore di Poeti italiani del secondo Novecento, Mondadori),
Enrico Testa (curatore di Dopo la lirica, Einaudi)
Alberto Bertoni (curatore di Trent’anni di Novecento, Book Editore)
Daniele Piccini (curatore de La poesia italiana dal 1960 ad oggi, Rizzoli)
Moderatore: Luigi Socci.
Con letture tratte dalle antologie

“Poeti da antologia” ore 21.00
ANFITEATRO ROMANO (ANCONA)

letture di
Franco Buffoni
Umberto Fiori
Eugenio De Signoribus

In caso di pioggia “Poeti da antologia” si terrà al Ridotto delle Muse

9 Commenti

  1. sbandierare turbe adolescenziali e manie suicide non la rende una voce autorevole, quindi la cosa non mi riguarda

  2. Se non sbaglio in concomitanza a Pesaro cè la festa nazionale dell’Unità.
    Le Marche hanno splendidi territori interni, ed ora anche vuone inzitive culturali.

  3. Purtroppo è morto il sociologo, intellettuale, teorico degli ultras Valerio Marchi, che aveva una libreria a via dei Volsci a Roma. Se qualcuno vuole lasciare qui un ricordo o un saluto…

  4. sarebbe da dire che ad ancona di iniziative belle ce ne sono, e gli organizzatori non sono neanche dei truffaldini, come può succedere.
    il problema è che non si sa fare pubblicità.
    per la fiera degli strumenti musicali, nazionale, l’unico cartello che c’era in giro per la città era all’entrata della fiera…strappato.
    infatti non c’era nessuno.

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Pausa merda

di Dario Meneghetti
È una settimana che non scrivo. Non posso. Sono stato rapito dalla merda. Circa sei giorni fa mi è venuta la brillante idea di cagarmi addosso quindici volte...

Overbooking: Omar Viel

Nota di Massimo Rizzante “Il romanzo breve di Omar Viel è un’eccezione nel panorama italiano. Anzi, non sembra proprio un romanzo italiano....

I poeti appartati: Francesca Canobbio

Muta per amore       Prendi le tue ore di distanza quando parto mentre mimo per eccesso di ego una qualsiasi delle mie pose...

Gianni De Martino: «noi ci incamminiamo attraverso il mondo»

    Ospito qui un atlante di frammenti tratti dall'ultimo libro di Gianni De Martino, Addio a Mogador. *** Marrakech, la città rossa,...

Cassini

di Filippo Polenchi
La sonda Cassini, per dieci anni, ha attraversato fasce di asteroidi, la radiazione di sincrotrone di Giove

Al suono di Lolli e Rovelli

di Gianni D'Elia Pur essendo uno dei testimoni di questo libro Siamo noi a far ricca la terra, vorrei aggiungere...
andrea inglese
Andrea Inglese (1967) originario di Milano, vive nei pressi di Parigi. È uno scrittore e traduttore. È stato docente di filosofia e storia al liceo e ha insegnato per alcuni anni letteratura e lingua italiana all’Università di Paris III. Ora insegna in scuole d’architettura a Parigi e Versailles. Poesia Prove d’inconsistenza, in VI Quaderno italiano, Marcos y Marcos, 1998. Inventari, Zona 2001; finalista Premio Delfini 2001. La distrazione, Luca Sossella, 2008; premio Montano 2009. Lettere alla Reinserzione Culturale del Disoccupato, Italic Pequod, 2013. La grande anitra, Oèdipus, 2013. Un’autoantologia Poesie e prose 1998-2016, collana Autoriale, Dot.Com Press, 2017. Prose Prati, in Prosa in prosa, volume collettivo, Le Lettere, 2009; Tic edizioni, 2020. Quando Kubrick inventò la fantascienza. 4 capricci su 2001, Camera Verde, 2011. Commiato da Andromeda, Valigie Rosse, 2011 (Premio Ciampi, 2011). I miei pezzi, in Ex.it Materiali fuori contesto, volume collettivo, La Colornese – Tielleci, 2013. Ollivud, Prufrock spa, 2018. Romanzi Parigi è un desiderio, Ponte Alle Grazie, 2016; finalista Premio Napoli 2017, Premio Bridge 2017. La vita adulta, Ponte Alle Grazie, 2021. Saggistica L’eroe segreto. Il personaggio nella modernità dalla confessione al solipsismo, Dipartimento di Linguistica e Letterature comparate, Università di Cassino, 2003. La confusione è ancella della menzogna, edizione digitale, Quintadicopertina, 2012. La civiltà idiota. Saggi militanti, Valigie Rosse, 2018. Con Paolo Giovannetti ha curato il volume collettivo Teoria & poesia, Biblion, 2018. Traduzioni Jean-Jacques Viton, Il commento definitivo. Poesie 1984-2008, Metauro, 2009. È stato redattore delle riviste “Manocometa”, “Allegoria”, del sito GAMMM, della rivista e del sito “Alfabeta2”. È uno dei membri fondatori del blog Nazione Indiana e il curatore del progetto Descrizione del mondo (www.descrizionedelmondo.it), per un’installazione collettiva di testi, suoni & immagini.