Incontro con Mariano Bàino a Milano

Casa della Poesia, largo Marinai d’Italia, Milano
21 ottobre 2008, ore 21

Altri romanzi:
Riflessioni sul romanzo contemporaneo a partire da
L’uomo avanzato di Mariano Bàino

Incontro a cura di Andrea Inglese con Mariano Bàino, Biagio Cepollaro, Milli Graffi, Paolo Giovannetti e Giorgio Mascitelli

Esiste ancora nell’epoca del romanzo a produzione industriale la possibilità d’interrogarsi criticamente sulla forma romanzo? L’uomo avanzato di Mariano Bàino, pur ricollegandosi ad una tematica ricorrente del romanzo moderno – la figura del naufrago e del sopravvissuto – la elabora secondo modalità inedite e attuali, riconsiderando non solo i criteri del genere ma anche l’antropologia che ne sta alla base. Cos’è l’individuo nel suo isolamento, e come dare voce a questo isolato? A partire da queste domande sollevate dal romanzo di Bàino, i poeti Cepollaro, Graffi e Inglese, il critico Giovannetti e il romanziere Mascitelli s’interrogano sul destino del romanzo contemporaneo e sulla sua capacità di innovare l’esplorazione narrativa dell’esistenza umana.

andrea inglese

Andrea Inglese (1967) originario di Milano, vive nei pressi di Parigi. È uno scrittore e traduttore. È stato docente di filosofia al liceo e ha insegnato per alcuni anni letteratura e lingua italiana all’Università di Paris III. Ha pubblicato uno studio di teoria del romanzo L’eroe segreto. Il personaggio nella modernità dalla confessione al solipsismo (2003) e la raccolta di saggi La confusione è ancella della menzogna per l’editore digitale Quintadicopertina (2012). Ha scritto saggi di teoria e critica letteraria, due libri di prose per La Camera Verde (Prati / Pelouses, 2007 e Quando Kubrick inventò la fantascienza, 2011) e sette libri di poesia, l’ultimo dei quali, Lettere alla Reinserzione Culturale del Disoccupato, è apparso in edizione italiana (Italic Pequod, 2013), francese (NOUS, 2013) e inglese (Patrician Press, 2017). Nel 2016, ha pubblicato per Ponte alle Grazie il suo primo romanzo, Parigi è un desiderio (Premio Bridge 2017). Nella collana “Autoriale”, curata da Biagio Cepollaro, è uscita Un’autoantologia Poesie e prose 1998-2016 (Dot.Com Press, 2017). Ha curato l’antologia del poeta francese Jean-Jacques Viton, Il commento definitivo. Poesie 1984-2008 (Metauro, 2009). È uno dei membri fondatori del blog letterario Nazione Indiana. È nel comitato di redazione di alfabeta2. È il curatore del progetto Descrizione del mondo (www.descrizionedelmondo.it), per un’installazione collettiva di testi, suoni & immagini. 

Tags:

  1 comment for “Incontro con Mariano Bàino a Milano

  1. maria(v)
    18 ottobre 2008 at 06:31

    sono stata alla presentazione a Napoli di Baino e consiglio a chi può di partecipare, l’opera merita davvero e, ovviamente, la lettura è un atto solitario, però può capitare di capire molto di più di un’opera dalle parole dell’autore e altri, nel mio caso, oltre alle approfondite a cute analisi di Giancarlo Alfano, alla commozione che sa trasmettere un altro grandissimo poeta come Felice Piemontese e alla lettura teatrale di Renato Carpentieri…lo stesso Baino svelò molto di sé.
    Uscii da quella sala, gremita, con la consapevolezza che avevo a che fare con un’opera molto più complessa di quanto credessi, ricchissima, capace di avere, in così poche pagine, molti e prestigiosi interluocutori: da Valéry a Deleuze (in particolare l’isola deserta e altri scritti).

    consiglio la lettura
    e consiglio l’ascolto.

    un saluto

Comments are closed.