BWV 881

Print Friendly, PDF & Email

5 Commenti

  1. Una bellissima conversation musicale, anche se ho une preferenza per Bach.

    Grazie a Domenico Pinto e a Andrea Raos

  2. Grande ammirazione per Dino Ciani, che suonava Chopin in fabbrica, per gli operai. Tra un pezzo e l’altro spiegava il brano eseguito, il contesto storico e la struttura musicale. Aveva un tocco sublime e una chiarezza di esposizione tali che, a concerto finito, un vecchio operaio si era alzato dicendo “Volevo solo ringraziare per tutto questo, a nome di tutti”.
    E giù applausi irrefrenabili.

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Spitfire

di Andrea Cortellessa «Non è un romanzo storico, ma la vicenda di un uomo che si guasta». Così definiva un...

Creature di cenere

di Bianca Madeccia Studiava silenziosamente le fondamenta del creato, intima, fonda come un sentimento del quale si ha pudore. Un...

Emmanuela Carbè, Mio salmone domestico

di Andrea Cortellessa Stringi stringi, la vita è tutta una questione di fuori e dentro. Lì fuori c’è un mondo...

Del sentimento

di Livio Borriello uno spettro si aggira fra i libri: il sentimento qual è il pericolo che incombe sul mondo secondo...

Nota su Geologia di un padre

di Livio Borriello Ci sono libri che non sono solo libri, ma cose della vita che attraversano lo stadio di...
domenico pintohttps://www.nazioneindiana.com/
Domenico Pinto (1976). È traduttore. Collabora alle pagine di «Alias» e «L'Indice». Si occupa di letteratura tedesca contemporanea. Cura questa collana.
Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: