È in edicola e in libreria il numero di settembre di “alfabeta2”

Il numero 22 di «alfabeta2» è in arrivo nelle edicole e nelle librerie ai primi di settembre.

I tre nodi che aprono la rivista – La nefasta utopia del neoliberismo (interventi di Alberto De Nicola, Francesca Coin, Giuseppe Caliceti); L’immigrante linguistico (Paolo Mossetti, Enrico Donaggio, Jacopo Galimberti, Charles Melman in dialogo con Ilaria Bussoni); Anarchia 2.0(Carlo Formenti, Marco Rovelli, Federico Campagna, David Graeber) – sottolineano in diversi ambiti la necessità di osservare i processi in corso da prospettive nuove se, come osserva Graeber nel suo scritto, «il senso comune è diventato il terreno di scontro preferito del capitale». Prospettive nuove che, comunque, si possono individuare anche al di fuori del terreno più strettamente politico come dimostra molto bene, per esempio, l’opera poetica di Giulia Niccolai, cui «alfabeta2» dedica questo mese un omaggio.

Il numero, che si chiude con un corposo speciale alfarchitettura intitolato Lo spazio come bene comune e curato da Lucia Tozzi, comprende tra l’altro Contro la servitù volontaria dei social network di Lelio Demichelis, Sit-com tra moderno e postmoderno di Valerio Coladonato e un’intervista allo scrittore tedesco Ingo Schulze.

L’artista del mese è Agostino Bonalumi.

andrea inglese

Andrea Inglese (1967) originario di Milano, vive nei pressi di Parigi. È uno scrittore e traduttore. È stato docente di filosofia al liceo e ha insegnato per alcuni anni letteratura e lingua italiana all’Università di Paris III. Ha pubblicato uno studio di teoria del romanzo L’eroe segreto. Il personaggio nella modernità dalla confessione al solipsismo (2003) e la raccolta di saggi La confusione è ancella della menzogna per l’editore digitale Quintadicopertina (2012). Ha scritto saggi di teoria e critica letteraria, due libri di prose per La Camera Verde (Prati / Pelouses, 2007 e Quando Kubrick inventò la fantascienza, 2011) e sette libri di poesia, l’ultimo dei quali, Lettere alla Reinserzione Culturale del Disoccupato, è apparso in edizione italiana (Italic Pequod, 2013), francese (NOUS, 2013) e inglese (Patrician Press, 2017). Nel 2016, ha pubblicato per Ponte alle Grazie il suo primo romanzo, Parigi è un desiderio (Premio Bridge 2017). Nella collana “Autoriale”, curata da Biagio Cepollaro, è uscita Un’autoantologia Poesie e prose 1998-2016 (Dot.Com Press, 2017). Ha curato l’antologia del poeta francese Jean-Jacques Viton, Il commento definitivo. Poesie 1984-2008 (Metauro, 2009). È uno dei membri fondatori del blog letterario Nazione Indiana. È nel comitato di redazione di alfabeta2. È il curatore del progetto Descrizione del mondo (www.descrizionedelmondo.it), per un’installazione collettiva di testi, suoni & immagini. 

Tags: