Articolo precedenteUn poeta russo del sottosuolo
Articolo successivoTrivio a Milano

11!

eleven

 

 

 

 

Già undici anni? Come passa il tempo quando si sta bene assieme…

 

 

 

10 Commenti

  1. Grazie a Nazione Indiana per avermi incantata con la lingua italiana.

    Un saluto particolare a Andrea Raos.

    Mi viene una bella nostalgia.

    Oggi non scrivo tanto su Nazione Indiana, ma leggo sempre.

    Una domanda: perché non precisare chi ha scritto il post?
    Mi manca.

  2. A veronique: l’autore del post, il colpevole, è Gianni Biondillo, detto anche Le Biondèl…

    Oh, ma siam vecchi come il cucco!

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Nazione Indiana compie 18 anni e cambia… veste

di Orsola Puecher
Nazione Indiana ha raggiunto la maggiore età e cambia veste grafica. Sono passati già 18 anni dal lontano 2003, anno della sua fondazione.

Zuppa di testa di capra

di Gianluca Veltri   Sì, sì, ora comincerete a dire: “Ah, il disco di ‘Angie’”; “Ma i veri Rolling Stones sono...

Un convegno su Caproni, a cento anni dalla nascita

Tema con variazioni Lingua, stile, figure di Giorgio Caproni (1912-1990) Convegno di Studi 13-14 novembre 2012 Università di Milano-Bicocca Sala Auditorium – Edificio U12 via Vizzola...

Nove

Non ho mai abitato in zona nove a Milano, né mai visitato la città di Nove, della gara dei...

i vecchi invisibili

di Valentino Bompiani Oh, se tu sapessi, se tu sapessi, la terra eccessiva- mente vecchia e cosí giovane, il gusto amaro...

Otto

Ieri mattina in bicicletta con mia figlia ho visto un prunus fiorito. Era un tripudio di lilla, viola, porpora,...
gianni biondillo
GIANNI BIONDILLO (Milano, 1966), camminatore, scrittore e architetto pubblica per Guanda dal 2004. Come autore e saggista s’è occupato di narrativa di genere, psicogeografia, architettura, viaggi, eros, fiabe. Nel 2011 il romanzo noir I materiali del killer ha vinto il Premio Scerbanenco. Nel 2018 il romanzo storico Come sugli alberi le foglie ha vinto il Premio Bergamo. Scrive per il cinema, il teatro e la televisione. È tradotto in varie lingue europee.