Articolo precedenteHorror zapping
Articolo successivo350 a 9

Parliamone.doc

di Aldo Nove

Non so se è meglio farmi seghe o scrivere
Poesie. In entrambi i casi sto seduto
Davanti al mio computer Omnibook
Xe3 Hp e in entrambi i casi
Non è che cambio il corso della storia.

Ad essere sincero se mi faccio
Le seghe sul momento sono più
Contento ma nessuno poi mi viene
A dire bravo ma che bella sega
Che ti sei fatto. Invece (ed è per questo
Che si scrive poesia) se a un certo punto
Tiro su le mutande, chiudo i siti
Porno e mi indigno contro questa guerra
Sparandomi una raffica di versi
(Solitamente uso endecasillabi),
Aspetto che c’è una lettura e leggo,
Voi che ascoltate dite oh sì com’è
Indignato contro la guerra ed io
Lo avverto che voi siete dalla mia
Parte e apprezzate come sono bravo
A esprimermi con questi endecasillabili.
Diciamo che il poeta è un segaiolo
Deviato e voi soltanto dei guardoni,
Però non è così. Non c’è “voi” ma
Soltanto “noi,” perché il pubblico della
Poesia è costituito solo dai
Poeti e dalle gentili poetesse
Che si ascoltano a vicenda attendendo
Di eiaculare i propri enjambements
Addosso agli altri. No, non è così.
Ho esagerato. Quello che pensavo
E’ altro. Quello che io credo è che
Con la poesia si manifesta Dio,
Si fermano le guerre, si migliora
La qualità dell’esistenza a Baghdad,
Diciamocelo, questa sera, amici,
Parliamone, scambiamoci le e-mail.

articoli correlati

Etty Hillesum: rose malgrado tutto

di Lorenzo Orazi I Una fede totale nei maestri Amsterdam, 1942: ottenere un impiego presso il Consiglio Ebraico rappresenta, per molti, la...

Inavvertita luce

di Annachiara Atzei Dopo aver tentato tutto simulare la neve – essere neve. L’unico tuo segreto è fare a pezzi, asportare fegato rene cuore: qualcuno verrà a riconoscerti.

Bianca Battilocchi: il ritmo che ritorna

    «Territori dell'esplorazione / li legge chi corre / distante dalle pagine» Il ritmo che ritorna di Bianca Battilocchi è il quinto...

Nella spirale

di Gianluca D'Andrea da Primavera   CLIMAX Climax, umore del corpo, periodo climatico. Che è sempre e porta in sé il rischio...

XV Quaderno di poesia italiana contemporanea

Franco Buffoni Prefazione “Come si riconosce una poesia?” si chiede Antonella Anedda presentando in questo volume la silloge Diritto all’oblio di...

Poesia, azione pubblica (Milano 25-26 settembre, Teatro Litta)

 MTM - Manifatture Teatrali Milanesi all’interno del Festival di teatro indipendente HORS - House of the Rising Sun presenta LA...