Articolo precedenteLe scimmie… (43)
Articolo successivoLe scimmie… (45)

Le scimmie… (44)

di Dario Voltolini

è sporco di olio dei freni
è tutto sintetico ormai
dice
asciugandosi con uno straccio
e sembra felice
si vede subito che sa organizzare bene il lavoro
lo si vede appena entrati nell’officina
a sinistra il gabbiotto
a destra la scala per andare di sotto
in fondo la vetrata che separa i due ambienti
e poi il quadro con gli attrezzi appesi
e il poster già all’ingresso
arrugginito fra i metalli dei motori
un vecchio poster di Gianluca Vialli
finisce come comincia
(quasi quasi
infatti alla fine del giro largo
ritorniamo al bar vicino al pattinatoio
che in realtà è il campo di mio zio allagato e ghiacciato)
e un uomo con il loden dal piazzale della metro
cioè della linea che esce di città
e corre all’aperto sopraelevata
insomma dal piazzale della fermata dei treni
ci sta fotografando
è sicuramente un turista
uno che non hai mai visto
ragazzi pattinare sul ghiaccio
fuori da un impianto apposito
mentre qui ce la godiamo
e scivoliamo in libertà
abbiamo persino gli attrezzi
per farci una partitella di hockey
e la baracca delle vanghe e dei tosaerba
ci serve come spogliatoio
i treni della metropolitana
viaggiano puliti e lindi
sono tutti abbastanza colorati
e passano in questo fine settimana
carichi di gente (quindi
dev’esserci qualche manifestazione culturale
giù in città
altrimenti non si spiega) e da una carrozza
se ne è sceso quell’uomo
che evidentemente crede di non essere stato notato
e si è messo a fotografarci
forza allora
diamogli belle immagini
da portare a casa
e poi usciamo ancora una volta stasera
a prendere a palle di neve le ragazze
di fronte alla fioritura
e nel cielo prima di notte
pervaso ancora dal chiarore
passano le ore lentamente
tutta quanta è umida e sfinita

Print Friendly, PDF & Email

articoli correlati

LIGURIA MON AMOUR

di Dario Voltolini (illustrazioni di Marco D'Aponte e adattamento di Andrea B. Nardi; da un romanzo di Marino Magliani) È...

Berenice e il tabù

di Dario Voltolini (Sempre perseguendo l'intento di far conoscere ai nostri lettori qualcosa della storia più significativa di Nazione Indiana,...

Lo “Shōbōgenzō” di Sergio Oriani disponibile online

, titolo sotto cui sono comunemente raccolti molti scritti di Dōgen (1200-1253). Su richiesta dell'amico Dario riposto qui quell'intervista,...

Su Pacific Palisades, dal libro alla scena

di Mario De Santis Avevo letto Pacific Palisades prima di vederne la mise en scene fatta con la regia e...

“Pacific Palisades”. Un testo al confine

di Stiliana Milkova Pacific Palisades, il nuovo libro di Dario Voltolini, è appena uscito da Einaudi. Pacific Palisades racconta una...

waybackmachine#03 Roberto Saviano “Su Gustaw Herling”

3 marzo 2008
ROBERTO SAVIANO ”Su Gustaw Herling”

In un unico amarissimo sorso, dovrebbe essere bevuto Un mondo a parte di Gustaw Herling che riappare presso Feltrinelli in edizione economica. Leggere tutto in una volta, subendo un pugno nelle viscere, uno schiaffo in pieno volto, sentendo la dignità squarciata, la paura di poter crollare prima o poi nello stesso girone infernale descritto nelle pagine.
Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: