Siamo vivi, bastardi!!!

12 gennaio 2005
Pubblicato da

interzone.gif

Alla faccia di Pietro Citati siamo vivi e vegeti. E come se non bastasse funzionano pure i commenti.
Ringraziamo volentierissimo, per l’apporto tecnico, Max e Claudio, di Interzone (che sono poi questi qui: www.interzone.it). Caffè pagato!

In quanto ai nostri amici, lettori, troll e compagnia cantante: forza, scateniamoci!

Tag: ,

14 Responses to Siamo vivi, bastardi!!!

  1. nanni motoretti il 12 gennaio 2005 alle 17:10

    Ci colpo pure io!!

  2. Andrea il 12 gennaio 2005 alle 17:47

    Che noi discutere sempre delle stesse cose…Citati ha ragione quasi in tutto ma dimentica una cosa: la “Letteratura” non è mai esistita.
    Esistete voi, io, noi, esistono storie e narrazioni.

  3. andrea inglese il 12 gennaio 2005 alle 17:53

    supercalifragilistikespiralidoso!!! grande gianni!

  4. angiolo silvio novaro il 12 gennaio 2005 alle 18:19

    io sono d’accordo con citati

  5. Raul Montanari il 12 gennaio 2005 alle 21:23

    Grazie a te, Gianni! Sei grande, e a guardarti un po’ di sguincio somigli pure a Carlo Levi.

  6. gabriella il 12 gennaio 2005 alle 21:59

    Cosa dirti Gianni, se non che sei un mito?
    Grazie!!!

  7. luigi weber il 12 gennaio 2005 alle 22:16

    Brindo ai bentornati commenti su nazione indiana! non perché si debba necessariamente incoraggiare il protagonismo di noi lettori, ma perché la vitalità di una community a me pare che si misuri anche dal livello delle discussioni in coda a ogni intervento. La media qualitativa dei post è sempre rimasta alta, ma l’ammutolimento coatto del “resto” della nazione aveva intristito e ingrigito non poco il tutto. Evviva, insomma…

  8. Nicola Lagioia il 12 gennaio 2005 alle 23:36

    Ecco, sono tornati i commenti, e anch’io mi sento molto meglio.
    Buon anno!

  9. andrea barbieri il 13 gennaio 2005 alle 01:27

    Yuppiiiiiiiiiii!
    Detto tra parentesi la letteratura italiana dal 2001 in poi è la migliore del mondo. E anche la letteratura disegnata sta facendo passi da gigante, vedere per esempio Gipi e Corona. Io sono un lettore felice.

  10. federico cursore il 13 gennaio 2005 alle 14:14

    A guardarlo un po’di sguincio, Montanari sembra Peppino De Filippo.

  11. Guido Cavalcanti il 13 gennaio 2005 alle 15:32

    Signori, voi potete dire a casa vostra ciò che vi piace.

  12. Lapo il 13 gennaio 2005 alle 15:59

    Guido, i’vorrei che tu te n’accorgessi
    che parli solo, e dentro a un cimitero:
    giammai c’entrammo, noi; ché sono dessi
    che intombati e infossati vedon nero.

  13. gina il 13 gennaio 2005 alle 16:33

    :) buon anno!

  14. Raul Montanari il 13 gennaio 2005 alle 20:23

    Cazzo, Eduardo almeno…



indiani