déversement subreptice d’un tomberau

30 marzo 2006
Pubblicato da

di Éric Houser

[il poeta Éric Houser (leggibile qui e qui) mi invia questo testo inedito, parzialmente ispirato a questa immagine di Bruno Bressolin apparsa su Nazione Indiana e ai recenti eventi parigini. Date alcune sue caratteristiche grafiche, lo pubblico in formato pdf. Ringrazio l’Autore per la gentile concessione. a.r.]

déversement subreptice d’un tomberau (pdf)

Tag: , ,

3 Responses to déversement subreptice d’un tomberau

  1. fm il 30 marzo 2006 alle 08:22

    “la notion de braves gens en général convient aux gens qui on peur de tout et qui on peur de la vie en particulier”.

    Parlando della Francia, Houser dimostra di conoscere molto bene anche l’Italia: ma forse la sua riflessione non fa altro che disvelare quello che oggi è il sostrato putrido di tutta la civiltà occidentale: la sua incapacità al dialogo, a rapportarsi all’altro, al “diverso”, cioè la sua fondamentale avversione alla vita, in tutte le sue forme.

  2. francesco forlani il 30 marzo 2006 alle 11:09

    Ho girato il testo link a bruno autore dell’immagine. Letto il testo. Preciso, elegante, sufficientemente distaccato. Molto efficace anche l’impaginazione quasi a sottolineare degli omissis. Grazie a tutti e due.
    effeffe

  3. Patti il 30 marzo 2006 alle 15:42

    la notion de braves gens n’est pas une lotion
    mais la potion de rudes et praves gens



indiani