Un’intervista sul tè Pu’er

Francesca Topi intervista Livio Zanini, presidente dell’Associazione Italiana Cultura del Tè , ospite alla trasmissione “Cara Alice”sul tema: origini del tè cinese e caratteristiche del Pu’er. Durata complessiva: 13 minuti.

Una interessante chiacchierata introduttiva sulle varietà di tè cinesi, la loro lavorazione e i rapporti con le differenti culture del tè in Giappone.

Prima parte:

[youtube:https://youtube.com/watch?v=ulfpLzYlJ6U]

Seconda parte:

[youtube:https://youtube.com/watch?v=cKSd_gsyzAI]

Fonte: Alice.tv

1 commento

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Hong Kong è una nevrosi

di Alessandro Malaterra

Lottare contro un sistema nevrotico porta alla nevrosi, come fosse un contagio.

Diario in caratteri latini

di Ishikawa Takuboku   a cura di Maria Chiara Migliore e Luca Capponcelli "Ishikawa Takuboku (1886-1912) è uno dei poeti moderni giapponesi...

A un’amica (lettera da Shanghai) # 2

di Matthias Schäfer (Traduzione dal francese di Andrea Inglese) Messaggio del 04/02/20 15:52 à « Dove sono finiti i milioni di persone?! » Oggi...

A un’amica (lettera da Shanghai) # 1

di Matthias Schäfer (Traduzione dal francese di Andrea Inglese) Messaggio del 28/01/20 10:50 à « Brevi nuove dal Grande Est » Sono in vacanza...

Amore e repressione

di Alessandro Malaterra

Durante il fascismo italiano c’era una comunità di oppositori all’estero. Stampavano e distribuivano opuscoli, facilitavano la fuga dall’Italia dei perseguitati dal regime. Neanche per loro era facile.

Il fatale talento del signor Rong

di Gianni Biondillo Mai Jia, Il fatale talento del signor Rong, Marsilio editori, 2016, 412 pagine, traduzione di Fabio Zucchella Rong Jinzhen...
jan reister
jan reisterhttps://www.nazioneindiana.com/author/jan-reister
Mi occupo dell'infrastruttura digitale di Nazione Indiana dal 2005. Amo parlare di alpinismo, privacy, anonimato, mobilità intelligente. Per vivere progetto reti wi-fi. Scrivimi su questi argomenti a jan@nazioneindiana.com Qui sotto trovi gli articoli (miei e altrui) che ho pubblicato su Nazione Indiana.