Articolo precedenteLe lacrime dell’assassino
Articolo successivoGli ultimi giorni di Lady Day

Anteprima Sud n°13-Francesco Feola

blog-torbellamonaca-defdef

Sud n°13 uscirà la prima settimana di maggio.

7 Commenti

  1. Spero anche 4 immagini per dire la condizione della donna al Pakistan.
    Propio mi rivolta anche donne torturate nel corpo e nella mente.
    Lo so non c’entra con questo post che denuncia la violenza.
    Vorrei che tuttte le voci alzano verso le ragazze morte, “sposate” con la violenza.

    Senza parole.

  2. Pour plus de précision: voir Amnesty International
    femmes violées, défigurées, mariées de force ( même enfants), lapidées.

  3. @ véronique

    non ti devi preoccupare, vedrai che le cose cambieranno

    adesso paolettodicanio ha trovato un altro modo per divertirsi

    commenta su Nazione Indiana

    si deve ancora dirozzare, è vero, ma questo è il meno peggio: meglio un bravo scrittore infamato che una donna violentata

    non penso che lui c’entri col pakistano

    più sono fetenti e più sono vigliacchi

  4. Soldato Blu,

    Ignoro se le cose cambieranno… Lo spero, per le ragazze: è qualcosa che mi stringe il cuore. E’ vero il post aveva una altra meta: denunciare il razzismo.
    E mi preoccupa il destino della donna nel mondo.

    Il mio commento non toglie niente alla qualità della rivista SUD. Solo che ho visto Pakistan e ho pensato donne violentate. E come si dice in Francia j’ai vu rouge. Je me suis sentie une bouffée de colère. Dietro la moglie con il vassaio, ho visto altre ragazze senza parola, mutilate.

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Noi e l’arcipelago

di Ornella Tajani Nel numero estivo della rivista «Critique», intitolato Nous (giugno-luglio 2017), Marielle Macé si chiede in apertura a...

Radio Londra: Il mio nome è Gesuà sive Salvadori Moisé chiamato Marco

La faccia nascosta della luna di Mirco Salvadori racconto pubblicato sulla rivista Sud n°69 Giungevano dalla faccia nascosta della luna, non perché lì...

Andrea Camilleri – Sud

Per il numero 1 di Sud, Andrea Camilleri scrisse per noi questo magnifico racconto (effeffe)

Ciao, Maestro. à Bernardo Bertolucci

Intervista a Bernardo Bertolucci di Olivier Maillart Traduzione di Francesca Spinelli (Pubblicata su Sud n°2, numero dedicato ai maestri) Olivier Maillart: Mi sono spesso...

Anno nuovo, nuovi italiani

    I nuovi ragazzi dell’Europa di Francesco Forlani       Quando Fabio Gambaro, direttore dell’Istituto di Cultura, e che conosco da oltre vent’anni mi ha...

Rivista Sud on line

Da qualche settimana l'intera collezione di Sud è scaricabile gratuitamente qui Moltissime sono state le collaborazioni eccellenti per...
francesco forlani
francesco forlani
Vivo e lavoro a Parigi. Fondatore delle riviste internazionali Paso Doble e Sud, collaboratore dell’Atelier du Roman . Attualmente direttore artistico della rivista italo-francese Focus-in. Spettacoli teatrali: Do you remember revolution, Patrioska, Cave canem, Zazà et tuti l’ati sturiellet, Miss Take. È redattore del blog letterario Nazione Indiana e gioca nella nazionale di calcio scrittori Osvaldo Soriano Football Club, Era l’anno dei mondiali e Racconti in bottiglia (Rizzoli/Corriere della Sera). Métromorphoses, Autoreverse, Blu di Prussia, Manifesto del Comunista Dandy, Le Chat Noir, Manhattan Experiment, 1997 Fuga da New York, edizioni La Camera Verde, Chiunque cerca chiunque, Il peso del Ciao, Parigi, senza passare dal via, Il manifesto del comunista dandy, Peli, Penultimi, Par-delà la forêt. Traduttore dal francese, L'insegnamento dell'ignoranza di Jean-Claude Michéa, Immediatamente di Dominique De Roux