Articolo precedenteCaro Papà
Articolo successivoIl Libro delle streghe

flarf e low-level translations

di Gherardo Bortolotti

Da un po’ K. Silem Mohammad mi ha invitato a the flarf list, ovvero la lista di discussione di flarf, quella specie di area/gruppo/corrente della nuova poesia sperimentale statunitense di cui Mohammad è, sicuramente, uno degli autori più interessanti.

Non ho mai avuto modo di partecipare, non sapendo in effetti in che termini farlo. L’invito mi riconosce uno statuto di pari (a me come ad altri autori non USA presenti in lista – tra gli italiani, per esempio, Marco Giovenale) eppure la differenza linguistico-culturale mi ha in qualche modo bloccato. Considerando tutto quello che ho scritto circa la natura transnazionale della rete (ed i vari progetti a cui ho lavorato, su quella base), lo trovavo abbastanza sciocco da parte mia eppure così era.

Continua a leggere qui.

4 Commenti

  1. Gher, a beneficio di chi non avesse voglia di iscriversi al gruppo di flarf, mi manderesti un po’ di testi (tuoi e di altri)? Te li pubblicherei volentieri. Grazie!

    *

    E comunque, avrei un suggerimento :-D

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Prosa in prosa (Inglese, Zaffarano, Giovenale, Broggi)

    Le edizioni Tic hanno recentemente ripubblicato Prosa in prosa, originariamente uscito nel 2009 per la collana fuoriformato de Le Lettere. Ospito qui...

da “Romanzetto estivo”

di Gherardo Bortolotti Nell'estate del 2019 mi sono separato; è morto mio padre; ho incontrato dopo 25 anni il mio...

Audio Doc Sound: parti sonore, video invisibili

di Pietro D'Agostino Normalmente alla base della produzione di un film, di un documentario o comunque di una serie di...

Marco Giovenale: Le carte della casa

    «sa come funziona il movimento di annottare. il magenta-blu che è negli sterri negli sbancamenti delle vigne, dove è morta per...

Intervista a Marco Giovenale su “Quasi tutti”

Intervista a cura di Gianluca Garrapa La presente versione di Quasi tutti (Miraggi ed., 2018), da considerare definitiva, emenda qualche...

La radice dell’inchiostro. Dialoghi sulla poesia (prima parte)

  NOTA INTRODUTTIVA   Magdalo Mussio, In pratica     «Forse non spetta a te di portare a termine il compito, ma non sei libero...
Avatar
domenico pintohttps://www.nazioneindiana.com/
Domenico Pinto (1976). È traduttore. Collabora alle pagine di «Alias» e «L'Indice». Si occupa di letteratura tedesca contemporanea. Cura questa collana.