KURT SCHWITTERS “An Anna Blume”

7 febbraio 2010
Pubblicato da

Anna Blume: Dichtungen (1919)

Ad Anna Blume
Merzpoesia I

O tu amata dei miei ventisette sensi, io a te
    amo! tu di te te a te, io a te, tu a me. – Noi?
Ma questo (detto fra parentesi) non c’entra.
Chi sei tu, innumerevole femmina? Tu sei… sei tu?
    – la gente dice, che saresti, – lasciala dire, non
   sa come sta in piedi un campanile.
Porti il cappello sui tuoi piedi e cammini sulle
    mani, sulle mani tu cammini.
Ehi, i tuoi vestiti rossi, segati in pieghe bianche.
Rossa io amo Anna Blume, rossa, io amo a te! Tu di te te
a te, io a te, tu a me. – Noi?
                            
Questo (detto fra parentesi) sta meglio nella fredda brace.
Rosso fiore, rossa Anna Blume, come dice la gente?
Indovinello: 1. Anna Blume ha un grillo.
                      2. Anna Blume è rossa.
                      3. Che colore ha il grillo?
Blu è il colore dei capelli gialli.
Rosso è il tubare del tuo verde grillo.
Tu ragazza schietta nel vestito di casa, tu cara verde bestiola,
   io amo a te! – Tu di te a te, io a te, tu a me;
    – Noi?
Ma questo sta meglio (detto fra parentesi) nella cassetta della brace.
Anna Blume! Anna, a-n-n-a, io sgocciolo il tuo nome. Il tuo
    nome gocciola come morbido sego di bue.
Lo sai, Anna, lo sai già?
Ti si può leggere anche da dietro, e tu, tu la più splendida
fra tutte sei da dietro come davanti: “a-n-n-a”;.
Sego di bue gocciola accarezzare sulla mia schiena.
Anna Blume, tu bestiola, gocciolone, io amo a te.

 

[ trad. Arturo Schwarz ]

 

Tag: , , ,

9 Responses to KURT SCHWITTERS “An Anna Blume”

  1. sparz il 7 febbraio 2010 alle 11:32

    aggiungo, per chi non fosse familiare con il gotico corsivo, che sul frontespizio si legge il nome dell’autore Kurt Schwitters e, in alto, il nome della serie, die Silbergäule (qualcosa come “ronzini d’argento”), collana di libri pubblicati da Paul Steegemann Verlag, Hannover (ultima riga in basso) nell’autunno del 1919; questo era il volume 39/40. Non sarà poi secondario che Blume, in tedesco sostantivo femminile, voglia dire fiore. Sotto il nome di Anna Blume è scritto dichtungen, che significa “poesie”. Grazie assai Orsola per questa preziosità.

  2. callettino il 7 febbraio 2010 alle 12:25

    …quando si dice che la traduzione conta (no perché l’altra volta, con altro brano poetico sempre in tedesco, non ricordo l’autore né il traduttore, mi sono messo a piangere, ma colpa della traduzione perché il brano si capiva che era valido)

    qui, invece, è musicale tutto, come piace a me, bel ritmo e… mi piace vah

  3. Morganthal il 7 febbraio 2010 alle 18:06

  4. ariel il 7 febbraio 2010 alle 18:31

    @ Morganthal
    molto bello e optical, bello anche leggerlo pop…grazie

  5. orsola puecher il 7 febbraio 2010 alle 20:01

    grazie

    sarebbe bello che qualcheduno traducesse e pubblicasse tutto il romanzo dada di Schwitters

    la traduzione di Schwarz in effetti fila ed è musicale all’apparenza
    ma è comunque misterioso come abbia deciso di tradurre

    Anna Blume hat ein Vogel

    con

    Anna Blume ha un grillo

    visto che Vogel sarebbe uccello
    e che grillo è Grille
    mah….

    nella traduzione in Inglese fatta da Schwitters stesso
    è wheels… ruote

    Eve Blossom,

    Kurt Schwitters’ own translation of “An Anna Blume”

    Oh thou, beloved of my twenty-seven senses, I love thine! Thou thee
    thee thine, I thine,
    thou mine, we?
    That (by the way) is beside the point!
    Who art thou, uncounted woman, Thou art, art thou?
    People say, thou werst,
    Let them say, they don’t know what they are talking about.
    Thou wearest thine hat on thy feet, and wanderest on thine hands,
    On thine hands thou wanderest
    Hallo, thy red dress, sawn into white folds,
    Red I love Eve Blossom, red I love thine,
    Thou thee thee thine, I thine, thou mine, we?
    That (by the way) belongs to the cold glow!
    Eve Blossom, red Eve Blossom what do people say?
    PRIZE QUESTION: 1. Eve Blossom is red,
    2. Eve Blossom has wheels
    3. what colour are the wheels?
    Blue is the colour of your yellow hair
    Red is the whirl of your green wheels,
    Thou simple maiden in everyday dress,
    Thou small green animal,
    I love thine!
    Thou thee thee thine, I thine, thou mine, we?
    That (by the way) belongs to the glowing brazier!
    Eve Blossom,eve,
    E – V – E,
    E easy, V victory, E easy,
    I trickle your name.
    Your name drops like soft tallow.
    Do you know it, Eve?
    Do you already know it?
    One can also read you from the back
    And you, you most glorious of all,
    You are from the back as from the front,
    E-V-E.
    Easy victory.
    Tallow trickles to stroke over my back
    Eve Blossom,
    Thou drippy animal,
    I
    Love
    Thine!
    I love you!!!!

    ,\\’

  6. franz krauspenhaar il 8 febbraio 2010 alle 01:20

    machebellomachebellomachebello il kurt!

  7. rc il 8 febbraio 2010 alle 10:14

    Un grazie a Orsola

  8. gianni biondillo il 8 febbraio 2010 alle 11:05

    bello bello bello!

  9. orsola puecher il 8 febbraio 2010 alle 11:16

    Grazie.

    Suscitare una raccolta di belle cose, una specie di catena virtuosa, insomma, è il senso di pubblicare cose qui.

    Ah quella frase là sopra non è vera

    Per ora non ci sono altri articoli su questo argomento

    https://www.nazioneindiana.com/2009/10/02/una-riga-su-kurt-schwitters/

    https://www.nazioneindiana.com/2009/10/14/ancora-su-schwitters/

    ,\\’



indiani