Articolo precedenteLa gioia dell’essere insieme
Articolo successivoMaledetti i Zorzi Vila!

Sing goddamm

Sumer is icumen in,
Lhude sing cuccu!
Groweþ sed and bloweþ med
And springþ þe wde nu,
Sing cuccu!
Awe bleteþ after lomb,
Lhouþ after calue cu.
Bulluc sterteþ, bucke uerteþ,
Murie sing cuccu!
Cuccu, cuccu, wel singes þu cuccu;
Ne swik þu nauer nu.
Pes 1:

Sing cuccu nu. Sing cuccu.
Pes 2:

Sing cuccu. Sing cuccu nu.

Ezra Pound


Winter is icumen in,
Lhude sing Goddamm,
Raineth drop and staineth slop,
And how the wind doth ramm!
Sing: Goddamm.
Skiddeth bus and sloppeth us,
An ague hath my ham.
Freezeth river, turneth liver,
Damm you; Sing: Goddamm.
Goddamm, Goddamm, ‘tis why I am, Goddamm,
So ‘gainst the winter’s balm.
Sing goddamm, damm, sing goddamm,
Sing goddamm, sing goddamm, DAMM.

10 Commenti

  1. bello, come lo hai trovato? cercavo cose del genere l’altro giorno, che ho sentito ma non sapevo cosa e di chi fossero, e avevo cercato intorno a Purcell, inutilmente

  2. … una delle prime cose che ho cantato. C’è musica anche molto gioiosa e ironica in quel periodo, poi ve lo cerco se lo trovo, ma nessuno ricorda o conosce la Festa dell’asino (o la messa dell’asino, non ricordo e non ho tempo di cercare) parodia in latino delle vere suonata dal Clemencic Consort?

  3. @ alcor
    Purcell era compositore di corte e le sue musiche pur varie e di gran qualita rispecchiano la corte barocca. Devi tornare indietro ai carmina burana o se cerchi più rognoso ai fiamminghi e semmai fermarti al coltissimo ‘500 sia italiano che tedesco.

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Possiamo sbarazzarci dei classici italiani?

di Matteo Di Gesù «Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da...

REALTA’ O CONTEMPORANEITA’? LE PREROGATIVE PER UN BUON ROMANZO E I COMPITI DEI CRITICI

di Alberto Casadei Intervengo nel dibattito in corso su “Nazione Indiana” partendo da uno degli ultimi interventi, quello di Andrea...

Due sonetti

di Marco Palasciano 1. «In principio…» o forse è tutto un nastro di Möbius, perforato pentagramma dai cui segni esce luce: ed ecco...
Avatar
domenico pintohttps://www.nazioneindiana.com/
Domenico Pinto (1976). È traduttore. Collabora alle pagine di «Alias» e «L'Indice». Si occupa di letteratura tedesca contemporanea. Cura questa collana.