Tour del commiato

di Valerio Cuccaroni

In occasione dell’uscita del numero monografico intitolato VIXI e dedicato al tema della Morte, la rivista Argo (ed. Nie Wiem/Cattedrale, con il Patrocinio dell’Università di Bologna – FLF), in collaborazione con Uaar, intende promuovere la conoscenza delle Sale del Commiato per i funerali laici.
È la prima volta, in Italia, che una rivista sceglie di utilizzare le Sale del Commiato – luoghi riservati alla celebrazione dei funerali laici e di confessioni diverse da quella cattolica – per organizzare incontri pubblici. Nella convinzione che vi sia un grande bisogno di parlare della Morte attraverso le arti. E che queste si facciano occasione di confronto civile.
Dopo l’appuntamento del dicembre 2011 nella Sala del Commiato del Cimitero comunale di Ancona – con reading, interventi musicali del pianista Paolo Tarsi, la partecipazione di Uaar Ancona e una performance di Franco Arminio – Argo propone le seguenti date:

sabato 3 marzo, ore 18.30, Milano, alla libreria Utopia di Milano, Via Moscova 52. Intervengono Anna Lamberti Bocconi, Silvia Albanese, Marco Benedettelli, Filippo Brunamonti, Valerio Cuccaroni, Samuel Manzoni, Paolo Marasca e Gianni Montieri.

domenica 4 marzo, ore 11.30, Cimitero di Milano-Lambrate, Piazza Caduti e Dispersi in Russia, zona 3, incontro organizzato in collaborazione con Uaar Milano e la partecipazione dell’associazione Milk. Sono previsti reading e performance.

sabato 24 marzo Argo sarà alla Galleria Ono di Bologna

Argo e Uaar hanno inoltre preso contatti con i Comuni di Bologna, Roma, Torino e altre città italiane per proseguire l’esperienza e contribuire a fare conoscere agli italiani le Sale del Commiato delle rispettive zone.

Info www.argonline.it | www.uaar.it

ARGO VIXI

Il numero 17 di Argo, VIXI, è un tragicomico viaggio al cimitero, intrapreso in compagnia di scrittrici e poeti, ricercatori, illustratori e documentaristi, con poesie, racconti, fumetti, reportage e interviste, dall’Italia, dalla Francia, dalla Finlandia e dal Giappone. Anche VIXI, come i precedenti numeri di ARGO, è costruito come un romanzo collettivo di esplorazione storica, scandito in dodici capitoli.
La prima parte, l’andata, è quella più angosciante e macabra. La seconda parte è pensata come il ritorno, ed è quella più corporale e anche comica. C’è il viaggio funebre dentro il cimitero, e c’è lo spazio magico del camposanto.
Fra gli altri, hanno preso parte al viaggio di ARGO VIXI: il “paesologo” Franco Arminio, il maestro del noir italiano Luigi Bernardi, l’attore e regista teatrale argentino César Brie, il celebre illustratore Mauro Cicarè, il poeta Marco Giovenale, i narratori ed editor Massimiliano Santarossa e Giorgio Vasta, Mina Welby.
VIXI sarà disponibile in libreria dal 7 marzo.

INFO SU ARGO

Nata nel 2000 a Bologna, “Argo. Rivista di esplorazione”, è una pubblicazione curata da un collettivo di scrittori, critici, giornalisti, grafici e artisti. Nel corso degli anni Argo ha ospitato artisti, scrittori, poeti, studiosi italiani e stranieri, come Etgar Keret, Tiziano Scarpa, Aldo Nove, Paolo Nori, Antonio Rezza, Massimo Montanari, Geraldina Colotti, Elisa Biagini, Enrico Ghezzi, David Altmejd, Marina Abramovic, Blu, ericailcane, Vivian Lamarque, Wu Ming, Paolo Rossi, Massimo Zamboni, Federico Solmi, Jack Hirschman, Ugo Cornia, Fabrizio Gatti, Mariangela Gualtieri, Luigi Bernardi, Franco Arminio, Giorgio Vasta e tanti altri interventi di giovani ricercatori e nuovi autori.
La rivista e le sue attività sono già state segnalate da media nazionali come La Repubblica, D di Repubblica, Il manifesto, Le Monde diplomatique, Tg1 – rubrica Doreciakgulp e Tg3 – Linea notte, Radio Tre Fahrenheit e in numerose altre occasioni, nella stampa e nelle radio locali.
Dopo un decennio di pubblicazioni, Argo è ormai una rivista di riferimento, segnalata anche in pubblicazioni accademiche: Atlante dei movimenti culturali dell’Emilia Romagna 1968-2007, Vol.1-Poesia, a cura di Piero Pieri e Chiara Cretella, Clueb Editore, Bologna, 2007 e Fabrizio Frasnedi, Alberto Sebastiani, Lingua e cultura italiana. Studio linguistico e immaginario culturale, Archetipo Libri, Bologna, 2010.

La rivista Argo è immaginata e realizzata come un romanzo collettivo di esplorazione, che salda insieme articoli, microsaggi, interviste, recensioni, poesie, racconti, fumetti, fotografie e illustrazioni, in una narrazione aperta, basata su un impianto monografico. In ogni numero, infatti, il collettivo Argo esplora un territorio tematico attraverso molteplici strumenti interpretativi.

Argo appartiene all’associazione di promozione sociale Nie Wiem, attiva nel territorio marchigiano, ed è distribuita dalla casa editrice Cattedrale.

La rivista e il suo collettivo curano anche un sito continuamente aggiornato con recensioni e scritti di varia specie: www.argonline.it

2 Commenti

  1. Grazie Franco. E grazie a Enrico per il commento il versi. Aspettiamo tutti i milanesi alla libreria Utopia e al… cimitero!

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Poesia e perdita. Un’intervista di Gilda Policastro a Franco Buffoni

L'intervista-dialogo che segue nasce da un incontro di poesia, tenuto presso la scuola Molly Bloom nel 2017.   Poesia e perdita:...

Poesia e ragionevolezza

di Franco Buffoni C’è una scena dell’Amleto di Laforgue che mi viene sempre in mente quando si tratta di definire...

Silvia è un anagramma

di Franco Buffoni In che peccai bambina? “In che peccai bambina?” La domanda semplice di Saffo è quella che gli/le adolescenti si...

Maestri e Amici

di Franco Buffoni Dante e i suoi maestri Nel canto XV dell’Inferno due parrebbero essere i punti fermi relativamente al rapporto...

Una Babilonia Moderna. Corrado Costa: la moltiplicazione delle dita

        Lettera da Fiumalbo “Il Caffè Satirico e Letterario”, anno XIV, n. 5, Ottobre 1967. FIUMALBO è «un paesotto di vaga natura...

Due pub tre poeti e un desiderio: Omosessualità e spionaggio

di Franco Buffoni   L’associazione era stata fondata nel 1820 a Cambridge come Conversation Society presso il Trinity College, ma subito...
Avatar
franco buffonihttp://www.francobuffoni.it/
Franco Buffoni ha pubblicato raccolte di poesia per Guanda, Mondadori e Donzelli. Per Mondadori ha tradotto Poeti romantici inglesi (2005). L’ultimo suo romanzo è Zamel (Marcos y Marcos 2009). Sito personale: www.francobuffoni.it