Abbracci

120126774-4d5134c2-193c-473f-a3f9-8762ade1146b

 

 

Senza parole

3 Commenti

  1. La ciliegina sulla torta …
    (torta? torta! torta!torta!).

    Pensioni di fame, torta.
    La Tav,
    torta.
    La Sanità privatizzata,
    torta.

    La scuola pubblica allo sfascio,
    torta.
    Quella privata, w la democrazia,
    torta.
    Facce di bronzo e facce di signorsi,
    torta.

    Gente(o proletari)in miseria e in fame,
    torta.
    Licenziati, esodati, precari, giovani,
    torta.
    Niente di nuovo per chi si suicida,
    e per chi comanda torta.

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

La geopolitica der paesello, la matita di Pelù e l’ecologia del seggio elettorale

di Lorenzo Declich e Anatole Pierre Fuksas Lorenzo. Leonardo Bianchi si è messo a scavare su pagine facebook semi-dormienti, Tipo...

Un avventuriero a Palazzo Chigi

di Augusto Illuminati Ha ragione Fabrizio Barca a dire che nel programma di Renzi ci sono slogan e niente idee...

Morir dal ridere, ovvero la Grande Svolta

di Luca Lenzini Un passaggio epocale, niente di meno, ha avuto luogo nel 2013. Il fatto è così macroscopico che,...

Dieci ragioni molto laiche per votare Civati alle Primarie

secondo l'umile opinione personale di Helena Janeczek 1) Non c’è nulla da perdere. Da guadagnare, tanto per cominciare, ci sarebbe...

Quelli che bruciano

di Helena Janeczek Non mi ero pentita di averla accesa. Nel parterre mancavano gli ospiti che persino mio figlio riconosce...

Gobetti, i padri, il cimitero

di Helena Janeczek Lunedì 22 aprile mi arrampicavo ignara per il cimitero Père Lachaise alla ricerca di una tomba tra...
giacomo sartori
giacomo sartori
Sono agronomo, specializzato in scienza del suolo, e vivo a Parigi. Ho lavorato in vari paesi nell’ambito della cooperazione internazionale, e mi occupo da molti anni di suoli e paesaggi alpini, a cavallo tra ricerca e cartografie/inventari. Ho pubblicato alcune raccolte di racconti, tra le quali Autismi (Miraggi, 2018) e Altri animali (Exorma, 2019), la raccolta di poesie Mater amena (Arcipelago Itaca, 2019), e i romanzi Tritolo (il Saggiatore, 1999), Anatomia della battaglia (Sironi, 2005), Sacrificio (Pequod, 2008; Italic, 2013), Cielo nero (Gaffi, 2011), Rogo (CartaCanta, 2015), Sono Dio (NN, 2016) e Baco (Exorma, 2019). Alcuni miei romanzi e testi brevi sono tradotti in francese, inglese, tedesco e olandese.