Mots-clés__Visione

Visione
di Francesco Di Gennaro

Charli XCX – visions -> play

___

Hajime Sorayama, Dior’s Pre-Fall 2019 Menswear Show in Tokyo

___

Da: Giovanni Boccaccio, Amorosa visione, capp. XLVII 25-31, XLIX 43-51.

Riguardandomi a’ piedi così andando
Mi trovai alla fonte, non avendo
Vedute quelle donne festeggiando:
E ’l viso alzai me stesso riprendendo
Del perduto diletto, e ver me vidi
Quella Doma venir, cui io caendo
Fra quel giardino andava: ove ti fidi?
Ver me dicendo […]

[…] ma ’l sonno offese
Là dov’io dolce allor facea dimora,
Perchè si ruppe, e più non si difese.
Tutto stordito mi riscossi allora,
E strinsi a me le braccia, e mi credea
Infra esse madonna avervi ancora.
Oimè, quanto angosciosa e quanto rea
Tal partita mi fu, e quanto caro
Mi fu il dormir mentre in braccio l’avea!

___

[Mots-clés è una rubrica mensile a cura di Ornella Tajani. Ogni prima domenica del mese, Nazione Indiana pubblicherà un collage di un brano musicale + una fotografia o video (estratto di film, ecc.) + un breve testo in versi o in prosa, accomunati da una parola o da un’espressione chiave.
La rubrica è aperta ai contributi dei lettori di NI; coloro che volessero inviare proposte possono farlo scrivendo a: tajani@nazioneindiana.com. Tutti i materiali devono essere editi; non si accettano materiali inediti né opera dell’autore o dell’autrice proponenti.]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

articoli correlati

Il nuovo Decamerone

di Antonella Falco
Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire

Dante, che barba!

di Giovanni Boccaccio ... nelle spalle alquanto curvo, e gli occhi anzi grossi che piccoli, e il color bruno, e i capelli e la barba crespi e neri, e sempre malinconico e pensoso.

Mots-clés__Brutalismo

Brutalismo di Francesco Di Gennaro Flavien Berger, Brutalisme -> play ____ ____ Da Charles Melman, L'Homme sans gravité, Folio essais, 2005 (trad. di Francesco Di...
ornella tajani
Ornella Tajani insegna Lingua e traduzione francese all'Università per Stranieri di Siena. Si occupa prevalentemente di studi di traduzione e di letteratura francese del XX secolo. È autrice del saggio Tradurre il pastiche (Mucchi, 2018). Ha tradotto e curato: Il battello ebbro (Mucchi, 2019); L'aquila a due teste di Jean Cocteau (Marchese 2011 - premio di traduzione Monselice "Leone Traverso" 2012); Tiresia di Marcel Jouhandeau (Marchese 2013). Ha inoltre tradotto le Opere di Rimbaud (Marsilio, 2019). Oltre alle pubblicazioni abituali, per Nazione Indiana cura la rubrica Mots-clés, aperta ai contributi di lettori e lettrici.