orsola puecher

Nasce. [ in un giorno di rose e bandiere ] E scrive. [ con molta calma ] ,\\'

Web Site: http://www.orsolapuecher.org/


VIOLA AMARELLI nostra patria

30 aprile 2012
g


a) Nel 1856 Ciccillo è a Zurigo: ci lavora 4 anni, insegnando al Politecnico di Zurigo; vive in una stanza con dei canarini, ama Nina; scrive come sempre di quello che gli pare importante, le parole.
Leggi il seguito »

… nella notte lo guidano le stelle…

25 aprile 2012
testo

Nella notte d’inverno le stelle scintillano, ancora più nitide, fredde nel freddo apogeo. Al fuoco del bivacco, appoggiato alle pietre, nude, del muro a secco, il dottore ('U Megu) non parla e dentro di sé sente la sventura vicina.
Leggi il seguito »

Le (r)esistenti

22 aprile 2012

 
 
 
STORIE DI 27 DONNE AQUILANE 

Le (r)esistenti
Una giornata a L’Aquila
27 donne raccontano


 
pubblicato da orsola puecher


Leggi il seguito »

A Cure for the Blues

17 aprile 2012
A Cure for the Blues

di Orsola Puecher

Nel piccolo saggio ⇨ Come curare la malinconia Mark Twain recensisce l’esordio tardivo, o forse ritardato, sicuramente a scoppio ritardato di un oscuro scrittore di provincia, G. Ragsdale McClintock


Leggi il seguito »

“… sono bestie da circo che saltano i meridiani.”

9 aprile 2012
“… sono bestie da circo che saltano i meridiani.”

di Orsola Puecher

Frédéric-Louis Sauser – La Chaux-de-Fonds, Svizzera, 1 settembre 1887 – Parigi, 21 gennaio 1961 – ritratto del fotografo A. Monbaron, Neuchâtel, rue de l’Hôpital, 17, Suisse, nella cartolina datata Estate 1907, con dedica “Alla mia profondamente amata Agnès, – la cognata – Freddy.…


Leggi il seguito »

CHARLES DICKENS [1812-2012] Lento, grave, silenzioso, s’accostò il fantasma.

24 marzo 2012
cdgif

di Orsola Puecher
"Davvero, quel caseggiato in quel posto non si sapeva che vi stesse a fare: si pensava, mal proprio grado, che da bambino, facendo a rimpietterelli con altre case, si fosse rincattucciato lì e non avesse più saputo venirne fuori. Oramai s'era fatto vecchio ed arcigno."
Leggi il seguito »

EDOARDO SANGUINETI Mauritshuis [agosto 1986]

18 marzo 2012
Hemessen

"C’è un gusto di non finito. Continua… Come non cominciano: cominciano tutte con la minuscola. I due punti, le parentesi e le virgole sono i tre strumenti più semplici con cui si può organizzare un testo."

1.
Jan Sanders van Hemessen

quella ragazza, tenera ma atletica, che mi schizza e mi...
Leggi il seguito »

SpotPolitik di Giovanna Cosenza

7 marzo 2012
SpotPolitik di Giovanna Cosenza

di ⇨ Giovanna Cosenza

Che cos’è la SpotPolitik? È la politica che pensa che per comunicare basti scegliere uno slogan generico, due colori e qualche foto. Quella che riduce la comunicazione a uno spot televisivo. Di SpotPolitik hanno peccato tutti i partiti italiani con pochissime eccezioni.…


Leggi il seguito »

Live Grecia

14 febbraio 2012
Live Grecia


da ⇨ www.stopcartel.net


Leggi il seguito »

nengue…

11 febbraio 2012
nengue

di Orsola Puecher

 
“Tutto per lui era così piccolo, così vicino, così bagnato; avrebbe voluto mettere la terra accanto a una stufa.”

Georg Büchner LENZ 1835
ed. Adelphi trad G. Dolfini


Leggi il seguito »

Histoire d’I. FRANCESCO D’ISA

3 febbraio 2012
Histoire d’I. FRANCESCO D’ISA

di Orsola Puecher
I. di Francesco d’Isa, ed. Nottetempo 2011, come si evince dall’articolo determinativo strano, ma non singolare, che ne costituisce il titolo è un libro plurale. …


Leggi il seguito »

Wislawa Szymborska [1924 - 2012] SFORMICARE

2 febbraio 2012
Wislawa Szymborska [1924 - 2012] SFORMICARE

 
“Per l’ironica precisione, che permette al contesto storico e biologico di manifestarsi in frammenti di verità umana.”…


Leggi il seguito »

LINNIO ACCORRONI “ricci

31 gennaio 2012
LINNIO ACCORRONI “ricci“

Crimini di pace 1.7 Istrice 1.1 Prima della curva, sparpagliati per terra, tanti aghi bianchi e neri, lunghi e scomposti.


Leggi il seguito »

MEMORIE DELL’OLOCAUSTO “… è una bellissima aurora!

26 gennaio 2012
nonna e la sua famiglia

di Orsola Puecher
La testimonianza di queste ragazze degli anni quaranta con il loro diario, con tutto il senso e il valore, ora perduto, di segretezza e insieme di confidenza che aveva tenere un diario, penna e carta, ha, anche dal punto di vista letterario, un valore unico, proprio come cosa scritta per...
Leggi il seguito »

WIM WENDERS&PINA BAUSCH “Pina” [2011]

24 gennaio 2012
pb

WIM WENDERS
Pina


Leggi il seguito »

VIOLA’s knives & αγωγή

22 gennaio 2012
nudecrude locandina

di Orsola Puecher

VIOLA AMARELLI

(prendi un coltello)
 
Prendi un coltello-bambina.
Attenta ai mostri. Ai lupi. Ad amici e parenti.
E sconosciuti. …


Leggi il seguito »

VISIONI in TRALICE [VI] di perle e rospi

11 gennaio 2012
Vanitas

di Orsola Puecher
la frale carta velina dei petali – il freddo vetroso e molato dei minerali lucente fra le labbra – la sferica delicatezza delle perle – il viscido vibrante di bolle globulose sulla lingua – di squame di pelle rettile – a premere per l’urgenza di uscirsene– sono le parole...
Leggi il seguito »

The Wonderful Widow of Eighteen Springs [James Joyce&John Cage]

1 gennaio 2012
The Wonderful Widow of Eighteen Springs [James Joyce&John Cage]

notte dopo notte navigando nel silenzio...
Isobel...
occhi di boschi selvaggi e capelli di primula,
nella quiete,
tutti i boschi così selvaggi,
in malva di muschio e rugiada di lauri

Leggi il seguito »

Ingeborg Bachmann Invocazione all’Orsa Maggiore

4 dicembre 2011
Ingeborg Bachmann Invocazione all’Orsa Maggiore

Orsa Maggiore, scendi irsuta notte,
animale dal vello di nuvole
e gli occhi antichi, occhi stellari;
sbucano dall’intrico scintillanti
le tue zampe e gli artigli,

Leggi il seguito »

Richard Hamilton [1922 - 2011]

27 novembre 2011
Richard Hamilton [1922 - 2011]

Just what is it that makes today’s homes so different, so appealing?

Un culturista muscoloso brandisce provocatoriamente un lecca lecca Tootsie Pop verso una ragazza molto ben fornita di...
Leggi il seguito »

LE CHIAVI DELLA FELICITA’
[ letteratura e bigodini retorici ]

21 novembre 2011
3Lappo-Danilevskaja

  Tekla Badarzewska-Baranowska
Le Rêve d’un Ange

di ⇨ Anna Tellini

    Vorrei mettere subito le mani avanti: anche se non numerosissime, non sono di certo mancate le voci femminili nelle lettere russe, almeno a partire da Caterina II, che si dilettava di filosofia (celebri i...
Leggi il seguito »