da DEER HEAD NATION /

8 ottobre 2005
Pubblicato da

di SILEM MOHAMMAD

traduzione di Gherardo Bortolotti

MUSLIMS TOOK ME

FBI Issues Terror Warning
… possible attack today
… they have four deer head in the basement
… a generator, a water tank, a television, a stuffed deer
… to fight against Islamic fundamentalist terrorism
… biological and chemical terrorism
… mayday mayday
… we can’t fight an evil spirit!
… patient is experiencing the manster terror

Backwardworld
… lots of threats, some pushing
… “you’re gay”
… “oh wait, maybe not”
… it becomes a foray into terror

Enough Already
… had to say something to make it stop
… it would take a tropical storm or heavy rain
… now I have this deer head to talk to
… up in the air and there’s a whole lot of space
… up there enough already
… give it a rest people because it is apparent
… who the newcomers are by the knowledge they seek

Muslims Took Me
… squeezing my throat, choking, filthy, evil
… a star with a deer head
… surely this will cause me to destroy anything evil
… whaleskin hubcaps, headlights
… imagining how her pink nipples will
… deliver her from this evil

Leader of the Nation of Islam
… says he experienced a vision
… he built himself a den out in the attic
… of their three-door garage
… he looked down at the deer’s head
… its tongue fascinated him
… after a few more seconds the deer head exploded
… and colored the ceiling red and full of brain

The World Haunted
… the grazing elk and the dense fern growth
… pushed aside by a huge chrome hovercraft

*

MI HANNO PRESO I MUSULMANI

L’FBI dirama un allarme terroristico
… possibile un attacco oggi
… hanno quattro teste di cervo nel seminterrato
… un generatore, un serbatoio d’acqua, un televisore, un cervo impagliato
… per combattere contro il terrorismo fondamentalista islamico
… terrorismo biologico e chimico
… mayday mayday
… non si può combattere uno spirito maligno!
… paziente sta esperendo il terrore delluo mostro

Mondindietro
… un sacco di minacce, qualcuna che urge
… “sei gay”
… “ehi calma, forse no”
… diventa un’incursione dentro al terrore

Già abbastanza
… dovevo dire qualcosa per farlo finire
… servirebbe una tempesta tropicale o una forte pioggia
… ora ho questa testa di cervo con cui parlare
… su per aria e c’è un sacco di spazio
… qui su già abbastanza
… dategli un taglio gente perché è evidente
… chi siano i nuovi venuti dal sapere che cercano

Mi hanno preso i musulmani
… stringendomi alla gola, strozzandomi, sudici, maligni
… una stella con una testa di cervo
… sicuramente questo mi spingerà a distruggere ogni cosa maligna
… coprimozzi in pelle di balena, fanali
… immaginando come saranno i suoi capezzoli rosa
… liberarla da questo male

Il leader della Nation of Islam
… dice che ha avuto una visione
… si è costruito una tana su nel sottotetto
… del loro garage a tre porte
… ha guardato giù verso la testa del cervo
… la sua lingua lo affascinava
… dopo pochi secondi ancora la testa di cervo è esplosa
… e ha colorato il soffitto di sangue e l’ha riempito di cervello

Il mondo infestato
… l’alce al pascolo e la densa crescita della felce
… spinta ai lati da un possente hovercraft cromato

*

HEY BOO BOO

\*= 1. United States of America
\*= the November election
\*= America died today
\*= America killed by the President
\*= chòis: 1. choice, election
\*= arohá: 1. throw up, vomit
\*= addled, foolish, stupid
\*= abomination, horror, disgust, nausea
\*= gruel, mess, mush wæmmelse
\*= feelings of disgust and shame
\*= brittle hair and nails
\*= nausea, bloody vomit
\*= election in which our rage and disgust
\*= are rooted in our bondage as
\*= captive audience and forced spectators
\*= every billboard a repulsion
\*= a story turned into a movie
\*= the voice of America ad nauseam
\*= the voice of Yogi Bear
\*= ox-like; slow, dull, stupid
\*= 1) of an ox; 2) having ox-like qual-.ities
\*= sluggish; slow in thinking and understanding
\*= turning the dial with disgust
\*= lead to dizziness and nausea
\*= something (stolen); eject; vomit
\*= as by a committee of the votes given at an election
\*= either/or elbowed electors
\*= voted Republican in every election
\*= ambient American electoral amethyst amen
\*= stupid spoil disgorge surrender
\*= the show got stupid
\*= nausea, tiredness, hair loss, tremors
\*= vermin valg choice, election valnød walnut
\*= (adj): samvardig ambulance (n): sikvagon America
\*= (n): natur nausea WASTE 72,5 MANIPULATE
\*= 22 MOB, 10,5 ELECTRON, 0, 194 AMERICA
\*= look into the face of America and see
\*= areas of Palestine
\*= distant from the coast of America
\*= and the upcoming election
\*= lie cycle
\*= extinction
\*= America’s drug

*

EHI BUBU

\*= 1. Stati Uniti d’America
\*= le elezioni di novembre
\*= l’America è morta oggi
\*= l’America uccisa dal presidente
\*= selta: 1. scelta, elezione
\*= dzettare: 1. gettare, vomitare
\*= andato a male, sciocco, stupido
\*= abominio, orrore, disgusto, nausea
\*= pappa, casino, poltiglia wæmmelse
\*= sentimenti di disgusto e vergogna
\*= capelli e unghie che si spezzano
\*= nausea, vomito con sangue
\*= elezioni in cui la nostra rabbia ed il nostro disgusto
\*= sono radicate nella nostra schiavitù, come
\*= un pubblico prigioniero e spettatori forzati
\*= ogni cartellone un rifiuto
\*= una storia trasformata in film
\*= la voce dell’America ad nauseam
\*= la voce dell’Orso Yoghi
\*= bovino; lento, ottuso, stupido
\*= 1) di un bue; 2) avente qual-.ità bovine
\*= pigro; lento nel pensare e nel capire
\*= facendo il numero con disgusto
\*= spinto alle vertigini e alla nausea
\*= qualcosa (rubato); getta; vomita
\*= come da un comitato dei voti dati ad un’elezione
\*= sia/sia elettori cacciati a gomitate
\*= votato repubblicano a tutte le elezioni
\*= ambiente americano elettorale ametista amen
\*= stupido, spoglia, cedere, scaricare
\*= lo spettacolo è diventato stupido
\*= nausea, stanchezza, caduta dei capelli, tremiti
\*= vermi valg scelta, elezioni valnød noce
\*= (agg.): samvardig ambulanza (n.): sikvagon America
\*= (n.): natur nausea SPRECO 72,5 MANIPOLARE
\*= 22 MASSA, 10,5 ELETTRONE, 0, 194 AMERICA
\*= guarda in faccia l’America e vedi
\*= aree della Palestina
\*= distanti dalla costa dell’America
\*= e dalle prossime elezioni
\*= ciclo della bugia
\*= estinzione
\*= la droga dell’America

*

PEACE KITTENS

Peace through Superior Firepower
… did not seem unusual given the context
… peace is good for business
… my cousin “practicing” on kittens at home
… is that what sex is like
… an ear, three boys, seven kittens, twelve roses
… -ance, -ence, -ity
… act as a noun or a verb
… starts piece h- prison based sooner crack driver
… refrigerator Taurus lemon categories
… doll caged relaxation Christians
… yep, I nearly had kittens

Accused of Beating Kittens
… no language on Earth has ever produced
… a joke which can’t be taken out of context
… I murder kittens and smear their blood over the walls
… snap their necks in one fluid movement
… greet the day with a mouthful of dead kittens
… eating kittens is just plain
… heartless, mean-spirited
… shame about the live kittens in microwave ovens
… how many kittens must die
… I said I was drowning kittens
… I was just messin’ with you snow kittens
… you’ve twisted the events all out of context
… my “eating kittens” quote
… persecution of Jews in any form
… they aren’t funny out of context
… here’s a random picture of the kittens
… the kittens that were protected in the blazing oven
… sleeping in heaven, surrounded by song

I Want Kittens
… the NATO-led Kosovo peace-keeping force
… prefers a good hoax to world peace
… I threw Tony the peace sign and went to sit down
… a pregnant cat jumped in and had kittens
… had wild shoats and hogs
… twisted the events all out of context
… in annullo four pairs of kittens couchant respectant
… reborn into an era of peace
… it’s usually in a Bill and Bonnie context
… “oh no, not a neutron beer!”

Abba Airplane Albion
… you know from the context totally usually toward
… strong English range various living believe density
… contour kissing kneecap control kinsman
… roach coach genteel canteen settles Betty’s battery
… eternal free kittens strange world nice girl
… who loves kittens and flowers
… smell the roses and pet the kittens
… described thusly: “raindrops on roses,
… and whiskers on kittens”

I Love Quoting Things out of Context
… mini-bubbles full of stray kittens
… catch the bubbles, thus leaving the parents in peace
… I got back on the floor with the kittens
… “peace,” said Park Ranger Smith
… well said Dad, I love you
… muting in between the measure who you are exposed
… wires culled alert showering
… in a Guns ‘N Roses T-shirt
… so you don’t even have context

Going to War with Iraq
… hard for kittens
… if we could just get everyone to close their eyes
… and visualize world peace for an hour
… imagine “Free Kittens”
… make it look like a peace sign
… I could see us taking our kittens
… their threat to peace, stability, and the state
… find the right moment to leave the kittens behind
… kittens rustle in false peace in the form of a fragment
… “they’re Klingons, not kittens”
… there was no context
… just killing time between wars
… the code phrase is “extra biscuits”
… we’re safe as kittens

*

GATTINI DELLA PACE

Pace attraverso una Potenza di Fuoco Superiore
… non sembrava insolito dato il contesto
… la pace fa bene agli affari
… mio cugino “fa pratica” sui gattini a casa
… è ciò a cui sembra il sesso
… un orecchio, tre ragazzi, sette gattini, dodici rose
… -anza, -enza, -ità
… comportati come un nome od un verbo
… inizi pezzo h- prigione basata presto autista di prim’ordine
… frigorifero Taurus limone categorie
… bambola ingabbiata rilassamento cristiani
… già, ho quasi avuto dei gattini

Accusato di Picchiare i Gattini
… nessun linguaggio della Terra ha mai prodotto
… una battuta che non possa essere presa fuori dal contesto
… uccido i gattini e striscio il loro sangue sui muri
… spezzo loro il collo con un unico fluido movimento
… fai festa al giorno con un boccone di gattini morti
… mangiare gattini è proprio squallido
… senza cuore, di chi ha un animo meschino
… vergogna per i gattini vivi nei forni a microonde
… quanti gattini devono morire
… dissi che stavo annegando dei gattini
… stavo proprio impazzendo con voi gattini di neve
… hai distorto gli eventi del tutto fuori dal contesto
… la mia citazione “mangia i gattini”
… persecuzione degli ebrei in ogni forma
… non fanno ridere fuori dal contesto
… ecco un immagine a caso dei gattini
… i gattini che furono protetti nel forno fiammante
… facendo sogni d’oro, circondato dal canto

Voglio i Gattini
… la forza di peace-keeping della NATO nel Kossovo
… preferisce una buona truffa alla pace nel mondo
… ho fatto il segno della pace a Tony e mi sono messo giù a sedere
… una gatta incinta è saltata dentro e ha fatto i gattini
… ho preso wild shoats and hogs
… distorto gli eventi del tutto fuori dal contesto
… in annullo quattro coppie di gattini sdraiati affrontati
… rinascere in un’era di pace
… in genere è quando si parla di Bill and Bonnie
… “oh no, non una birra ai neutroni!”

Abba Aeroplano Albione
… capisci dal contesto totalmente abitualmente verso
… inglese forte ampiezza diversi viventi credere densità
… contorno baciare rotula controllo parente
… scarafaggio maggiolino mensa per bene panche la batteria di Betty
… gattini eternamente liberi strano mondo ragazza fine
… che ama i gattini e i fiori
… annusa le rose e accudisce i gattini
… descritta così in questo modo: “gocce di pioggia sulle rose,
… e baffi sui gattini”

Mi Piace Citare Cose fuori dal Contesto
… mini-bolle piene di gattini randagi
… acchiappa le bolle, lasciando così in pace i genitori
… sono andato indietro sul pavimento con i gattini
… “pace,” disse il Ranger Smith
… ben detto papà, ti voglio bene
… mettendo la sordina nel mezzo della battuta chi sei tu esposto
… cavi scelti allarme facendo la doccia
… con una t-shirt dei Guns ‘N Roses
… così nemmeno hai un contesto

Andando in Guerra contro l’Iraq
… duro per i gattini
… se solo riuscissimo a fare chiudere gli occhi a tutti
… e farli visualizzare la pace nel mondo per un’ora
… immagina “Gattini Liberi”
… fallo apparire come un segno di pace
… potevo vederci prendere i nostri gattini
… la loro minaccia alla pace, alla stabilità ed allo stato
… trova il momento giusto per lasciarti i gattini alle spalle
… i gattini ronfano in una falsa pace nella forma di un frammento
… “sono Klingon, non gattini”
… non c’era nessun contesto
… solo ammazzando il tempo tra le guerre
… la frase in codice è “biscotti extra”
… siamo al sicuro come gattini

*

ALL BUT NINE

Amerika was built on the slaughter of a people
specifically during puritan America where
some people simply became giants
look into a map and see people waving
cut away everything that doesn’t look like
penis envy people in pink tutus
space shuttle Tylenol and old walrus

I hate it when people stick a flag on their car
that had the total IQ of monkey
and drive around thinking ohh wait she is me
the missing link a guy bites people
he whose tusks of gold figure in
terrorism exit strategy from Afghanistan
using three hookers and a show
of weakness from people in suits

stood here and mumbled in my face
my name is Sammy Small fuck’em all
pounded his chest and said fuck’em cold
fuck’em young fuck’em old
fuckin’ fine fuck’em all
fuck’em all but nine

sweep up the bull and let in the people
crowd starts to scream fuck’em up fuck’em up
the hell let them fuck you up get the shit out
of them and fuck’em all up what
the fuck is wrong with you people
ye Jacobites by name

*

ALL BUT NINE

L’Amerika fu costruita sul massacro di un popolo
specificatamente durante l’America puritana laddove
un po’ di gente semplicemente diventò immensa
guarda sulla mappa e vedi la gente che saluta
taglia via tutto quello che non appare come
invidia del pene gente in tutù rosa
space shuttle Tylenol e il vecchio tricheco

Odio quando la gente appiccica una bandiera sulla macchina
che ha un QI totale da scimmia
e va in giro al volante pensando ehi quella non sono io
l’anello mancante un tizio che morde la gente
lui le cui zanne d’oro appaiono nel
terrorismo strategia d’uscita dall’Afghanistan
usando tre mignotte ed uno spettacolo
di debolezza da parte di gente in completo

stava qui e mi borbottava in faccia
my name is Sammy Small fuck’em all
si batteva il petto e diceva fuck’em cold
fuck’em young fuck’em old
fuckin’ fine fuck’em all
fuck’em all but nine

tirare in mezzo lo sbirro e fare entrare la gente
la folla inizia a urlare fuck’em up fuck’em up
the hell let them fuck you up get the shit out
of them and fuck’em all up cosa
cazzo c’è di sbagliato con te gente
li Giacobiti per nome

*

SOCIAL LIFE IN WESTERN NORTH CAROLINA

The 70’s Are Back
… sort of

Out of View, We Hear a Telephone call
… one ring
… two
… three

I Used My Time to Think about the Bloody Deer’s Head
… actually, I’m in kind of a weird mood
… this “demented, troubled soul”
… the night in front of the fireplace making love
… her panties and bra draped over
… a stuffed deer head
… here’s one I thought of today
… “I’m claustrophobic hungry and drunk”

Playful Pussy Catnip
… I was putting a glass eye inside a deer’s head
… and singing along with “Letter to Elise”
… next day the cat went again into the wood
… and jumped up on a red deer’s head
… he: “if I lend the cat to any one
… I shan’t get much by that”

I Asked Him If He Remembered the Deer Head
… he said yes
… the room was wood paneled, and a large deer head
… hung over the mantle
… looking backwards
… eyes closed like taking a shower
… the deer’s head was streamlined, its ears were folded
… a deer’s nose is more like a mood ring
… than a lump of coal

*

VITA SOCIALE NELLA NORTH CAROLINA OCCIDENTALE

Gli Anni ’70 Sono Tornati
… una specie

Fuori Campo, Sentiamo una Chiamata Telefonica
… uno squillo
… due
… tre

Impiegavo il Mio Tempo a Pensare alla Dannata Testa di Cervo
… in effetti, sono di un qualche umore bizzarro
… questa “anima instupidita, travagliata”
… la notte davanti al caminetto a fare l’amore
… le sue mutandine e il reggiseno drappeggiati su di
… una testa di cervo impagliata
… eccone una che ho pensato di oggi
… “sono claustrofobico affamato e sbronzo”

L’Erba Gatta della Gattina Giocosa
… stavo mettendo un occhio di vetro dentro ad una testa di cervo
… e cantando sopra le note di “Letter to Elise”
… il giorno dopo il gatto andò di nuovo nel bosco
… e saltò sulla testa di un cervo rosso
… lui: “se presto il gatto a chiunque
… non ne caverò molto”

Gli Ho Chiesto Se Si Ricordava della Testa di Cervo
… disse di sì
… la stanza aveva dei pannelli di legno, e una grande testa di cervo
… appesa sulla cappa
… verso all’indietro
… occhi chiusi come quando si fa una doccia
… la testa del cervo era affusolata, le sue orecchie ripiegate
… il naso di un cervo è più come un anello dell’umore
… che non un blocco di carbone

*

Kasey Silem Mohammad è nato a Modesto in California nel 1962. Insegna inglese e scrittura creativa presso la Southern Oregon University, ad Ashland. Ha pubblicato le raccolte hovercraft (Kenning Editions, 2000), Deer Head Nation (Tougher Disguises Press, 2003) da cui sono tratti i testi, e A Thousand Devils (Combo Press, 2004). Tiene un blog all’indirizzo: http://limetree.ksilem.com.

(immagine di Leen Smith)

5 Responses to da DEER HEAD NATION /

  1. georgia il 8 ottobre 2005 alle 16:02

    GRANDE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    l’immagine di chi è?

  2. leen smith il 8 ottobre 2005 alle 17:16

    leen smith

  3. Marco il 9 ottobre 2005 alle 15:55

    K.Silem Mohammad e’ uno degli autori piu’ interessanti di un’area anglofona (statunitense e canadese, per lo piu’) decisamente in movimento.
    Di questo e di altro si parlera’, il pomeriggio del 22 ottobre, qui, proprio con Gherardo Bortolotti, Andrea Inglese, Andrea Raos, Michele Zaffarano e Damiano, in “Un dialogo con Francia e Stati Uniti” (h.17:30).

  4. Marco il 9 ottobre 2005 alle 19:20

    nel commento qui sopra e’ saltato un cognome, me ne scuso!
    e rimedio: Gherardo Bortolotti, Andrea Inglese, Andrea Raos, Michele Zaffarano e Damiano Abeni

  5. Phill il 25 gennaio 2006 alle 19:27

    Hi guys. Really neat. Nana will get a kick out of it when I show her. http://alprazolam.gottaoh.com



indiani