Pop polar: palllllaaaaaaaaaaaaa!!

20 Commenti

  1. Che felicità! Un comico intelligente.
    E finalmente si delinea la partita in nostra società:
    che filosofia scegliere? C’è un posto per la filosofia,
    diversa dell’economia liberale?

    Mi ha fatto pensare ( de loin) a palombella rossa.

    PS dove sono le donne? :-)

  2. Ahahahha! Marx che si riscalda e Archimede che pensa agli affari suoi in campo ahahah, ci voleva.

  3. Innanzitutto la partita avrebbe dovuto essere annulata subito. Cosa ci faceva un giocatore austriaco nelle file della Germania? Sarebbe stato come far giocare Lucrezio con la nazionale Greca.

  4. Andriu’ Wittgenstein non fece come uno dei più famosi giocatori del tempo ed anche il più rappresentativo dell’ex-squadra austriaca, Matthias Sindelar, si rifiutarono di giocare per il paese invasore
    ” Nel 1938 l’Austria perse la sua indipendenza politica a causa dell’annessione alla Germania nazista. A seguito di ciò la squadra austriaca, pur qualificatasi ai mondiali di Francia, non vi prese parte. ”
    effeffe

  5. :)
    (veronique: secondo na gran parte di questi omini ehm…d’azione, le donne son disabili beate tra i loro umori. Ma in realtà ille sono in campo, e fuori, insomma ille sono loro, i monty pyton :)
    (gertrude, un link in OT a donne e lavoro, quale sicurezza
    http://liberetutte.noblogs.org/)

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

francesco forlani
francesco forlani
Vivo e lavoro a Parigi. Fondatore delle riviste internazionali Paso Doble e Sud, collaboratore dell’Atelier du Roman . Attualmente direttore artistico della rivista italo-francese Focus-in. Spettacoli teatrali: Do you remember revolution, Patrioska, Cave canem, Zazà et tuti l’ati sturiellet, Miss Take. È redattore del blog letterario Nazione Indiana e gioca nella nazionale di calcio scrittori Osvaldo Soriano Football Club, Era l’anno dei mondiali e Racconti in bottiglia (Rizzoli/Corriere della Sera). Métromorphoses, Autoreverse, Blu di Prussia, Manifesto del Comunista Dandy, Le Chat Noir, Manhattan Experiment, 1997 Fuga da New York, edizioni La Camera Verde, Chiunque cerca chiunque, Il peso del Ciao, Parigi, senza passare dal via, Il manifesto del comunista dandy, Peli, Penultimi, Par-delà la forêt. Traduttore dal francese, L'insegnamento dell'ignoranza di Jean-Claude Michéa, Immediatamente di Dominique De Roux