Ciao, compagno Pietro

27 settembre 2015
Pubblicato da

di Antonio Sparzani

Il XIX e penultimo congresso del PCI si tenne dal 7 all’11 marzo 1990. Tre le mozioni discusse: una redatta dal segretario Achille Occhetto, la quale proponeva di aprire una fase costituente per un partito nuovo, progressista e riformatore, nel solco dell’Internazionale socialista; una seconda, firmata da Alessandro Natta e Pietro Ingrao, che invece si opponeva ad una modifica del nome, del simbolo e della tradizione; ed una terza proposta da Armando Cossutta, simile alla precedente.
http://www.pietroingrao.it/

Tag: , , , , ,

2 Responses to Ciao, compagno Pietro

  1. orsola puecher il 28 settembre 2015 alle 08:14

          da “Indignarsi non basta” Aliberti, 2012

    … è come se rimorissero tante cose, gia morte.

    ,\\’

  2. carlo carlucci il 30 settembre 2015 alle 06:55

    la…’corporeità della vita’…niente ‘motivazioni morali’…mai ‘uomo della regola’….
    siamo già entrati in una fase nuovissima…si sta, più nolenti che volenti, entrando
    dentro un’altra coscienza, inedita…..la coscienza del corpo….dagli esiti imprevedibili



indiani