Post in translation: Rim Battal

Tre poesie

di

Rim Battal

 

tradotte dal francese da Angelo Vannini

e tratte dalla raccolta L’eau du bain, Éditions Supernova, 2019.

 

 

 

Puzza di bruciato

Sono giorni che puzza di bruciato ma non c’è alcun fuoco. Puzza di bruciato e non nella mia testa e non un’immagine. Fa caldo e un allarme-incendio urla da giorni e non è nella mia testa. Puzza di bruciato, urla «Al fuoco!» ma non c’è né fuoco né fumo e la mia testa è salva. C’è il calore, c’è l’odore, c’è il rumore, c’è l’acqua che fuoriesce dal corpo ma non fuoco identificato.

*

Il terrore di essere incinta una terza volta, a mia insaputa, mio malgrado, mi fa sudare freddo. Se è così, come uscirne?

Delle cose saranno fatte male. Se decido d’essere buona madre, non ne esco. Se decido d’essere una cattiva madre, non ne escono loro.

Si direbbe che so, ma non so.

Una vita non può prevalere su un’altra, sia pure quella di un bambino, sia pure quella di una madre.

Se non veglio non esisto più.

 

*

A vent’anni decisi di cambiare vita.

Di non essere più se non pochissimo te, il meno possibile.

Ormai terrò la penna tra l’indice e il medio e fumerò tutti i giorni.

Amerò e mi farò chiamare George.

Farò di tutto e di più. Sarò tutto tranne te poi tutto quel che sono.

Se riesco a incontrarmi.

Mamma, m’hai sempre messo abiti troppo grandi per crescerci dentro ma non si cresce senza misura, altrimenti la mia testa sarebbe molto più vecchia dei miei piedi, e sarebbe caduta da molto tempo. La mia testa, è tutto quel che ho.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

articoli correlati

I poeti appartati: Nina Živančević

Tre poesie di Nina Živančević tradotte dal serbo da Angelo Vannini       AMAN ZAMAN Qualcuno ha provato a ingannarmi Qualcuno voleva incolparmi Qualcuno ha provato a verniciare...

Livraisons

Una libreria in inglese   Di Angelo Vannini     A Phyllis Cohen, e alla sua libreria di sogni   Non sono mai stato la persona adatta...

Pandemia: Angelo Vannini

La possibilità di provare ciò che non è possibile provare. Una riflessione sulla situazione presente   di Angelo Vannini     Il quotidiano Il...

I poeti Apartheid: Angelo Vannini

Tre poesie inedite di Angelo Vannini     Un uomo Aggiornato. Un uomo mi era saltato vicino, col suo nudo vestito di passi. Era nero come la notte,...
francesco forlani
Vivo e lavoro a Parigi. Fondatore delle riviste internazionali Paso Doble e Sud, collaboratore dell’Atelier du Roman . Attualmente direttore artistico della rivista italo-francese Focus-in. Spettacoli teatrali: Do you remember revolution, Patrioska, Cave canem, Zazà et tuti l’ati sturiellet, Miss Take. È redattore del blog letterario Nazione Indiana e gioca nella nazionale di calcio scrittori Osvaldo Soriano Football Club, Era l’anno dei mondiali e Racconti in bottiglia (Rizzoli/Corriere della Sera). Métromorphoses, Autoreverse, Blu di Prussia, Manifesto del Comunista Dandy, Le Chat Noir, Manhattan Experiment, 1997 Fuga da New York, edizioni La Camera Verde, Chiunque cerca chiunque, Il peso del Ciao, Parigi, senza passare dal via, Il manifesto del comunista dandy, Peli, Penultimi, Par-delà la forêt. , L'estate corsa   Traduttore dal francese, L'insegnamento dell'ignoranza di Jean-Claude Michéa, Immediatamente di Dominique De Roux
Print Friendly, PDF & Email
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: