Giorgiomaria Cornelio

150 articoli scritti
Giorgiomaria Cornelio (1997) ha fondato insieme a Lucamatteo Rossi l’atlante Navegasión, inaugurato con il film "Ogni roveto un dio che arde" durante la 52esima edizione della Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro. La loro "Trilogia dei viandanti" (2016-2020) è stata presentata in festival e spazi espositivi internazionali. Cornelio è curatore del progetto di ricerca cinematografica «La Camera Ardente», e redattore di «Nazione Indiana». Suoi interventi sono apparsi su «Le parole e le cose», «Doppiozero», «Il tascabile», «Antinomie», «Il Manifesto». Ha vinto il Premio Opera Prima con la raccolta "La Promessa Focaia" (Anterem, 2019). È in uscita per Luca Sossella Editore il suo secondo libro di poesia, "La consegna delle braci". Insieme a Giuditta Chiaraluce ha ideato il progetto di esoeditoria Edizioni Volatili.

La poesia ha forse un occhio di troppo

di Adriano Ercolani     A chiunque sia nato dopo il 15 maggio 1871 l’accostamento dei concetti “poesia” e “veggenza” non può...

Soprattutto l’erranza: Stefano Scodanibbio, geografo degli strumenti

    «E poi Lima ha fatto una dichiarazione misteriosa. Secondo lui i realvisceralisti contemporanei camminano all'indietro. Come all'indietro?, ho domandato....

Catap: catena s’intende la gerarchia delle parti

  Catap, Cut-Up: come principio pericolato, catena tra umori consimili poichè ugualmente inquieti. A 82 anni, Silvio Craia continua a combustionare un'inesauribile...

Questo fuoco non si può impietrire. Omaggio a Lazlo Toth.

        Toth della santità all’incontrario, in visita alla dispersione: senza fine i nomi si sprecano per dirlo. Siamo in sostanza...

Dai frutti un sangue. I quaderni del vino di Lorenzo Bastida

        «Semplicemente dei versi, ossessivi e mi auguro inattuali, sulla malattia e la morte di una madre. Che si tratti...

Verumtamen in imagine pertransit homo

    Firenze, maggio 2018   Non lasciare in sé null’altro che una nebulosa di refettori, di coliche e viuzze smunte.  L’afa ci...

Nuvolo: Nuntius Celatus nel suo splendido eremo

di Bianca Battilocchi   È stato ed è tuttora arduo dipanare i fili intrecciati nelle opere di pittura aniconica, particolarmente in...

Gli stati del racconto

  di Nicola Passerini   (disegno dell'autore)   L’inizio, evidentemente, non può che aver la forma della prima lettera dell’alfabeto, così come la piazza...

Quintessenza. Gio Ferri su Maria Grazia Galatà

La quinta essenza dell’essere     è nei piani del tempo     quell’avvicinarsi ambiguo     all’innocenza…   L’ambiguità è forse la chiave di questa...
Print Friendly, PDF & Email