ornella tajani

131 articoli scritti
Ornella Tajani insegna Lingua e traduzione francese all'Università per Stranieri di Siena. Si occupa prevalentemente di studi di traduzione e di letteratura francese del XX secolo. È autrice del saggio Tradurre il pastiche (Mucchi, 2018). Ha tradotto e curato: Il battello ebbro (Mucchi, 2019); L'aquila a due teste di Jean Cocteau (Marchese 2011 - premio di traduzione Monselice "Leone Traverso" 2012); Tiresia di Marcel Jouhandeau (Marchese 2013). Ha inoltre tradotto le Opere di Rimbaud (Marsilio, 2019). Oltre alle pubblicazioni abituali, per Nazione Indiana cura la rubrica Mots-clés, aperta ai contributi di lettori e lettrici.

Azulejos e altre poesie #1. Adília Lopes

Tre giovedì in portoghese per tre poetesse contemporanee: Adília Lopes (Lisbona, 1960), Ana Martins Marques (Belo Horizonte, 1977) e...

cinéDIMANCHE #07 XAVIER DOLAN “Les Amours imaginaires” [2010]

  di Ornella Tajani Tra pochi giorni uscirà al cinema Mommy, il primo film di Xavier Dolan a essere distribuito nelle...

Idiosincrasia dell’inadeguatezza: Zerocalcare, c’est moi

  di Giulia Scuro Zerocalcare dichiara di aver scelto la propria firma per caso. Il fumettista Michele Rech, noto a un...

cinéDIMANCHE #03 CLAUDE CHABROL “L’Inferno”

di Ornella Tajani Nel folto panorama delle ossessioni, fatali «racconti personali inconsci», come le definisce Walter Siti, una delle più...

Sul decentramento. Qualche ipotesi di applicazione dentro e fuori la traduzione

di Ornella Tajani   Tradurre è come andare in analisi, solo che costa di meno, scrive Henri Meschonnic. Probabilmente ha ragione,...