Tag: Marco Mantello

Sistema Repubblica?


di Marco Mantello

C’è qualcosa di  grottesco nelle ultime rivelazioni giornalistiche targate Bunga Bunga ed è il “come”. Se cadrà qualcuno, sarà l’Icona, non certo il sistema di potere che c’è dietro all’Icona, il Vaticano, la Brianza e il Nord Est interiori, le mafie e i reality show.… Leggi il resto »

Tutti i mistici di Roma nord

di Marco Mantello

Passavano in camicie a scacchi, pantaloni neri e Doctor Martens. Con Rumore Bianco nella mano destra, con i loro denti spezzati a dieci anni durante la partita di minibasket trascorsa in panchina, con le loro braccia bloccate a quarantacinque gradi, dentro un gesso coperto di firme con le stelline e disegni di Paperino, con i loro compagni di banco suicidati a ventidue, con i loro fratelli maggiori incidentati a trentaquattro, non gli restava altro che sposarsi fra di loro, fino a quando non nascevano figli storpi.… Leggi il resto »

La riduzione del sangue

di Marco Mantello

L’undicesimo comandamento recita:

Non bruciarti di nuovo la vita
a violare le leggi marittime.
Quelli salgono, sparano, estraggono
le prove solite dell’innocenza
portate apposta per l’occasione.
Non risultano italiani fra le vittime
Tutto il resto è televisione.

*… Leggi il resto »

Seni

di Marco Mantello

Erano nudi e grandi. Sopravvissuti ai soldati

e ai superattici in centro

comperati coi soldi delle missioni

e la retorica dei cognomi. Erano colpevoli e innocenti

Producevano lo stesso effetto. Dichiarando diverse intenzioni

Erano due bombe intelligenti. Deflagrate nei giorni di ferie

E se le vite dei militari

rifiorivano sul tuo petto

i civili rimanevano sepolti

sotto alle sue macerie… Leggi il resto »

La lettura del gas

di Marco “P.N.” Mantello

Il mio cane si chiama Schiller
e ha due occhi più rossi
della prima internazionale.
Con i calli sui gomiti sale
e gli tremano le zampe posteriori.

Dentro al bosco, al di là della case
le carcasse degli Schiller precedenti
custodiscono ancora i cuori
di padroni adolescenti.… Leggi il resto »

La prolusione

di Marco Mantello

(Nel teatro di Epidauro
davanti a una folla di pietre
sotto un sole che un po’ le spaccava
c’era un giovane dinosauro

e nel mezzo dell’estate
si estingueva mano a mano che parlava
Lo chiamavano in gergo:

-Interfaccia fra l’azienda e la clientela-… Leggi il resto »

Due poesie

di Marco Mantello

Il territorio

Nel mondo dei primati
che a soli vent’anni
sono tutti arrampicati
sopra gli alberi di una foresta
e a soli vent’anni
si ripetono che questa

è soltanto una crisi nervosa… Leggi il resto »