giacomo s.


ma dove vai

12 aprile 2015

di Giacomo Sartori

ma dove vai

con quei passetti

cosa sgambetti

ancora ti alleni

con gravità di atleta

su e giù per il giardino

bimbina vecchia

(quasi un secolo

fascismo compreso!)…


Leggi il seguito »

L’aquila e il pastore (da “Estampas rurales”) – Gabriel Miró

7 aprile 2015
L’aquila e il pastore (da “Estampas rurales”) – Gabriel Miró

(questo testo è tratto da “Il Molino a vento e altre prose”, bella antologia di racconti di Gabriel Miró (1879-1930), Benito Pérez Galdós e Vicente Blasco Ibáñez, tradotti da Marino Magliani e Riccardo Ferrazzi, e curata da quest’ultimo, per Galaad Edizioni, 2015; nel mix di “desuetudine” e estrema potenza, a me ricorda da vicino il...
Leggi il seguito »

se fossi un intellettuale

18 marzo 2015

di Giacomo Sartori

 

se fossi un intellettuale

farei ogni mattina

(prima o dopo la defecazione?)

seriosi gargarismi cerebrali

esegetici o anche prescrittivi

come usano gli intellettuali…


Leggi il seguito »

ditemi dov’è morta la giacca

11 marzo 2015

di Giacomo Sartori

avevo anch’io una giacca

nera con il collo cinese

sento ancora l’odore di treno

sul burro del velluto

le notti diafane di neve

dove sarà andata adesso

io non butto mai niente…


Leggi il seguito »

Cenni sul paese più infelice del mondo

6 marzo 2015
Cenni sul paese più infelice del mondo

di Mauro Baldrati

(pubblichiamo l’incipit del romanzo di Mauro Baldrati “Il mio nome è Jimi Hendrix”, Edizioni Arianna)

 

In principio era palude.

Banchi di sabbie mobili e canali di acqua salmastra formavano un enorme acquitrino malarico che tutti evitavano come una pestilenza.…


Leggi il seguito »

Sostiene Pereira

25 febbraio 2015
Sostiene Pereira

di Marino Magliani, con illustrazioni di Marco D’Aponte (tratte dalla loro graphic novel “Sostiene Pereira”, Tunué, 2014)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esistere con un passo indietro e l’altro che scalpita non perché si vuol andare chissà dove, ma perché fisicamente non si riesce a stare a lungo con un piede posato e l’altro per l’aria.…


Leggi il seguito »

se muoio prima io

24 febbraio 2015

di Giacomo Sartori

se muoio prima io

solo pettegolezzi

e niente fiori recisi

e cazzatine da sgranocchiare

unte e un po’ letali

(per restare in tema)

poi pasta e fagioli

e vini laziali sinceri…


Leggi il seguito »

Prima fascismu, adés no sai – FEDERICO TAVAN

11 febbraio 2015
Prima fascismu, adés no sai – FEDERICO TAVAN

poesie di Federico Tavan, fotografie di Danilo De Marco

 

 

 

 

 

 

Adés

Prima fascismu

Adés no sai…


Leggi il seguito »

CULI (elenchi # 3)

26 gennaio 2015
CULI (elenchi # 3)

di Giacomo Sartori

 

 

 

 

 

 

 

culi ampollosi di editori

culi cardinalizi di critici letterari

culi garruli di addette stampa

culi masochisti di scrittori…


Leggi il seguito »

Alcune domande a Alberto Casadei su “Letteratura e controvalori”

19 gennaio 2015
Alcune domande a Alberto Casadei su “Letteratura e controvalori”

intervista di Giovanni Turi

Letteratura e controvalori, pubblicato da Donzelli nella collana Saggine, raccoglie alcuni interventi di Alberto Casadei, docente di Letteratura italiana presso l’Università di Pisa, sul paradigma critico di Auerbach (cap. I), sulla possibilità in epoca contemporanea di una narrazione realista che si confronti anche con gli altri media (cap.…


Leggi il seguito »

Le idiozie di Houellebecq, la violenza, il dialogo, la fraternité: una lettera agli amici francesi

12 gennaio 2015
Le idiozie di Houellebecq, la violenza, il dialogo, la fraternité: una lettera agli amici francesi

di Giacomo Sartori

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cari amici francesi, vi scrivo perché vi conosco, perché vi amo. I vostri principi mi hanno…


Leggi il seguito »

L’angelo necessario (Mario Dondero)

29 dicembre 2014
L’angelo necessario (Mario Dondero)

di Danilo De Marco

Devo a Francesco Altan l’incontro con Mario Dondero, nei primi anni ’80. Quando Francesco seppe delle mia partenza per Parigi mi disse con tono perentorio, quasi sciamanico: “Devi…


Leggi il seguito »

Perchè nessuno stronca i libri brutti?

21 dicembre 2014

di Giovanni Turi

Negli ultimi tre mesi, ogni volta che ho letto una recensione letteraria online o sulla stampa mi sono appuntato se il giudizio espresso fosse positivo, negativo o neutrale; questi gli esiti: 64 pollice recto, 11 pollice verso, 39 non classificabili.…


Leggi il seguito »

La bestiaccia (da “Rogo”)

16 dicembre 2014
La bestiaccia (da “Rogo”)

#BadMommyDay3

 

 

 

di Giacomo Sartori

Anna non riesce a connettere, non sa più nemmeno dov’è, non sa più niente. Sa solo che un fuoco le brucia la carne. Un rogo la scardina, come succede ai tetti che ardono, quando le travi di legno crepitano e si sgretolano, franano su loro stesse.…


Leggi il seguito »

Parole di terra

5 dicembre 2014
Parole di terra

di Pierre Rabhi

(dall’introduzione dell’autore a “Parole di Terra”, per gentile concessione dell’editore Pentagora)

Il personaggio di Tyemorò è nato dalla mia immaginazione e rappresenta tutto ciò che provo, in termini di amore, compassione e ammirazione, per i contadini autentici.…


Leggi il seguito »

Pierre Rabhi, la terra, l’agroecologia, i Colibrì

5 dicembre 2014
Pierre Rabhi, la terra, l’agroecologia, i Colibrì

di Massimo Angelini (sempre per gentilissima disponibilità di Pentagora, pubblichiamo la biografia di Rabhi, che chiude il volume “Parole di terra”)

Agricoltore, scrittore e pensatore, Pierre Rabhi nasce nel 1938 nel Sud dell’Algeria. Dopo la morte della madre, è affidato a una coppia francese; in seguito...
Leggi il seguito »

La terra, il paesaggio, la letteratura

5 dicembre 2014
La terra, il paesaggio, la letteratura

di Angelo Ferracuti

Girando parecchio l’Italia, negli ultimi periodi mi sono reso ancora di più conto di come il paesaggio marchigiano, fermano, mi appartenga interiormente in modo molto forte per intima consonanza. Come questo condizioni il mio umore, un’idea estetica in generale, persino lo stile, la scrittura che adopero, l’organizzazione dello spazio,...
Leggi il seguito »

I colori della terra

5 dicembre 2014
I colori della terra

di Vincenzo Pardini

Aristide, d’estate, aveva preso a tornare nella sua terra. Calzati i vecchi scarponi che teneva nella casa nativa, si inerpicava lungo la mulattiera di infanzia e adolescenza. Era cambiata. Cespugli e alberelli si stavano impossessando dell’impiantito di sassi e di pietre, le selve dei castagni s’erano infittite, alcuni di...
Leggi il seguito »

La scrittura, il fascismo, la storia

1 dicembre 2014
La scrittura, il fascismo, la storia

di Giacomo Sartori

I miei testi nascono da scintille che non si spengono, che si ostinano a crescere e   diventano fuochi. Una decina di anni fa volevo scrivere un romanzo sulle ultime settimane della malattia di mio padre, sulla sua agonia.…


Leggi il seguito »

La guerra alla guerra di Leonhard Frank

11 novembre 2014
La guerra alla guerra di Leonhard Frank

di Leonhard Frank

(con il gentile accordo dell’editore, pubblichiamo l’incipit de “I mutilati di guerra”, l’ultimo fortissimo racconto della raccolta “L’uomo è buono” (1917),  pubblicata ora da Del Vecchio assieme al racconto lungo “L’origine del male” (1915), il tutto nella traduzione di Paola del Zoppo)

La “cucina del macellaio” è un ambiente molto...
Leggi il seguito »

SCRITTORI (elenchi # 2)

10 novembre 2014
SCRITTORI (elenchi # 2)

di Giacomo Sartori

 

 

 

 

 

 

 

scrittori dimenticati

scrittori dimenticandi

scrittori da dimenticare

scrittori dimenticoni…


Leggi il seguito »

Biografia del silenzio (saggio sulla meditazione)

4 novembre 2014
Biografia del silenzio (saggio sulla meditazione)

di Pablo d’Ors

9 (Todo cambia)

Uno dei primi frutti della mia pratica di meditazione è stato intuire che nulla in questo mondo permane stabile. Sapevo già prima, ovviamente, che tutto cambia, ma meditando ho preso a sperimentarlo. Anche noi cambiamo, nonostante ci incaponiamo a vederci come immutabili e durevoli.…


Leggi il seguito »

DONNE (2/2) (elenchi # 1)

15 ottobre 2014
DONNE (2/2) (elenchi # 1)

 

 

 

di Giacomo Sartori

donne svenevoli

donne svenute

donne svenate

donne bennate

bullette imbellettate

bullette imbollettate

donne con gli occhi lucidi di pena

donne con gli occhi lucidi di birra

donne che si tengono bene…


Leggi il seguito »

DONNE (1/2) (elenchi # 1)

2 ottobre 2014
DONNE (1/2) (elenchi # 1)

di Giacomo Sartori

 

 

 

donne alte e altere

donne alte e altruiste

donne basse e bonarie

altezze altezzose

bassette altolocate inclini alle bassezze

bassette alterate

mediatrici con alti e bassi…


Leggi il seguito »

Monologo dello scapolone (da Aguafuertes porteñas)

27 settembre 2014
Monologo dello scapolone (da Aguafuertes porteñas)

di Roberto Arlt

Mi guardo il pollice del piede e godo.

Godo perché nessuno mi infastidisce. Come una tartaruga, al mattino, tiro fuori la testa da sotto il guscio di coperte, e muovendo il pollice del piede, compiaciuto, mi dico: “Nessuno mi disturba, vivo solo, tranquillo e grasso come un arciprete ingordo”.…


Leggi il seguito »

La laica religione (2/2)

1 settembre 2014
La laica religione (2/2)

di Giacomo Sartori

 

 

Un amico poeta

filosofo radicale

scrive che la scienza

è venduta al capitale

nonché serva

di ideologie padrone

queste sono verità astratte

lui non scava negli occhi

di questi apostoli…


Leggi il seguito »

La laica religione (1/2)

27 agosto 2014
La laica religione (1/2)

di Giacomo Sartori

 

 

 

 

 

 

Per tutta la settimana

David ha contato i lombrichi

e Miguela la spagnola

ha spigolato fogliami fracidi

per la metagenomica

io misuravo con Brad

gli abeti schiantati…


Leggi il seguito »