Articolo precedenteLa scuola, a casa mia
Articolo successivoCome una pietra che rotola

Disfare gli italiani

intervista a Marco Revelli

L’intervista di Marco Belpoliti  allo storico e sociologo continua su Doppiozero. Ne vale la pena (a parere mio).

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Covid, alimentazione e sindemia

Franco Berrino
"Non è stata spesa una parola sull'importanza della corretta nutrizione come misura per prevenire il contagio e le forme più gravi di Sars Cov II, eppure tutti gli studi recenti concordano su questo".

La prevalenza del curriculum

di Giorgio Mascitelli L’esame di stato dell’anno scolastico 2020/21, che comincia nei prossimi giorni, contempla la novità  del curriculum dello...

L’asimmetria della violenza

di Mariasole Ariot

Quando arrivano a denunciare? – ho chiesto. A volte mai, mi ha risposto. A volte dopo 40 anni di convivenza.

Vennero in sella due gendarmi

di Marco Pandin Il 23 maggio 2019 più di mille persone si sono raccolte a Genova in piazza Corvetto per...

Sventurata la terra che ha bisogno di tecnici ( al governo)

di Giorgio Mascitelli   Non si può che essere d’accordo su quanto scrive Marco Revelli su Il Manifesto del 5 febbraio...

I fantasmi del futuro (Teatro Rossi Aperto)

di Paolo Godani     Il demanio, per me che vengo da un posto di mare, è la spiaggia ceduta in concessione...
helena janeczek
Helena Janeczek è nata na Monaco di Baviera in una famiglia ebreo-polacca, vive in Italia da trentacinque anni. Dopo aver esordito con un libro di poesie edito da Suhrkamp, ha scelto l’italiano come lingua letteraria per opere di narrativa che spesso indagano il rapporto con la memoria storica del secolo passato. È autrice di Lezioni di tenebra (Mondadori, 1997, Guanda, 2011), Cibo (Mondadori, 2002), Le rondini di Montecassino (Guanda, 2010), che hanno vinto numerosi premi come il Premio Bagutta Opera Prima e il Premio Napoli. Co-organizza il festival letterario “SI-Scrittrici Insieme” a Somma Lombardo (VA). Il suo ultimo romanzo, La ragazza con la Leica (2017, Guanda) è stato finalista al Premio Campiello e ha vinto il Premio Bagutta e il Premio Strega 2018. Sin dalla nascita del blog, fa parte di Nazione Indiana.
Print Friendly, PDF & Email