Verso Presente a Catania

Martedì 3 maggio ore 17:00 Auditorium del Monastero dei Benedettini
Facoltà di Lettere e Filosofia di Catania

quarto incontro della rassegna Il Verso Presente
L’esperienza di “Tel Quel” e le sperimentazioni francesi e italiane

Incontro coordinato dalla prof.ssa Cetti Rizzo; interverrano Fausto Curi e Niva Lorenzini

In seguito il dibattito continuerà in forma seminariale condotto dalla dottoressa Clio Spucches e coinvolgerà  il poeta francese Jean-Jacques Viton, e il poeta e traduttore Andrea Inglese

Il dibattito teorico sarà incentrato sullo studio delle nuove avanguardie della seconda metà del Novecento, nei suoi dibattiti teorici e nei suoi esiti poetici, indagherà le figure più significative del panorama francese e italiano, nonché dei lasciti che i movimenti hanno lasciato nei decenni a venire.
L’incontro sarà arricchito dalle letture di Alessio Lizzio

*
Alle ore 21 sarà presentato presso il Centro Culturale ZO di Catania
.
Per un uso poetico di Kubrick

performance poetica di Andrea Inglese

Tutti coloro che desiderano partecipare potranno cenare direttamente al Centro ZO

3 Commenti

  1. Incontro poetico su un’isola è il paesaggio sognato.
    Nozze di due lingue poetiche, o di una sola,
    la lingua poetica valica il confine dello straniero,
    la lingua è esiliata dalla sua patria linguistica,
    è intima è fuori,
    dalla parte straniera, esule,
    si afferra la lingua propria.

    Complimenti. Sono felice di quest’incontro tra la poesia italiana e francese. Due maestri.

I commenti a questo post sono chiusi

articoli correlati

Le “Nughette” di Canella: Wunderkammer di una civiltà idiota

di Leonardo Canella
1) pensavo che potevi spararmi prima di leggere le tue poesie. Mentre la Polly chiama il centodiciotto che facciamo un bel pubblico letterario, e la Dimmy dirimpettaia che grida e Bruno Vespa che ride, in TV.

Due descrizioni di quadri

  di Andrea Inglese   Una carta moschicida dorata – certo che no – (potrebbe essere un’ocra, allora, a quest’ora, che lo guardiamo molto...

Barbari in Campidoglio: cronaca di una telecronaca

di Andrea Inglese   Proprio un afroamericano ci aveva insegnato che non avremmo visto la rivoluzione in TV (Gil Scott Heron),...

Il tono del risentimento. Il romanzo umoristico di Sergio La Chiusa

di Andrea Inglese   La violazione della verosimiglianza, in ambito narrativo, è considerata oggi una duplice offesa, che si perdona a...

Prosa in prosa (Inglese, Zaffarano, Giovenale, Broggi)

    Le edizioni Tic hanno recentemente ripubblicato Prosa in prosa, originariamente uscito nel 2009 per la collana fuoriformato de Le Lettere. Ospito qui...

Democrazia e blasfemia

di Andrea Inglese   La notizia è di quelle che ti si appiccicano addosso per tutta la giornata come una iettatura:...
andrea inglese
andrea inglese
Andrea Inglese (1967) originario di Milano, vive nei pressi di Parigi. È uno scrittore e traduttore. È stato docente di filosofia e storia al liceo e ha insegnato per alcuni anni letteratura e lingua italiana all’Università di Paris III. Ora insegna in scuole d’architettura a Parigi e Versailles. Poesia Prove d’inconsistenza, in VI Quaderno italiano, Marcos y Marcos, 1998. Inventari, Zona 2001; finalista Premio Delfini 2001. La distrazione, Luca Sossella, 2008; premio Montano 2009. Lettere alla Reinserzione Culturale del Disoccupato, Italic Pequod, 2013. La grande anitra, Oèdipus, 2013. Un’autoantologia Poesie e prose 1998-2016, collana Autoriale, Dot.Com Press, 2017. Prose Prati, in Prosa in prosa, volume collettivo, Le Lettere, 2009; Tic edizioni, 2020. Quando Kubrick inventò la fantascienza. 4 capricci su 2001, Camera Verde, 2011. Commiato da Andromeda, Valigie Rosse, 2011 (Premio Ciampi, 2011). I miei pezzi, in Ex.it Materiali fuori contesto, volume collettivo, La Colornese – Tielleci, 2013. Ollivud, Prufrock spa, 2018. Romanzi Parigi è un desiderio, Ponte Alle Grazie, 2016; finalista Premio Napoli 2017, Premio Bridge 2017. La vita adulta, Ponte Alle Grazie, 2021. Saggistica L’eroe segreto. Il personaggio nella modernità dalla confessione al solipsismo, Dipartimento di Linguistica e Letterature comparate, Università di Cassino, 2003. La confusione è ancella della menzogna, edizione digitale, Quintadicopertina, 2012. La civiltà idiota. Saggi militanti, Valigie Rosse, 2018. Con Paolo Giovannetti ha curato il volume collettivo Teoria & poesia, Biblion, 2018. Traduzioni Jean-Jacques Viton, Il commento definitivo. Poesie 1984-2008, Metauro, 2009. È stato redattore delle riviste “Manocometa”, “Allegoria”, del sito GAMMM, della rivista e del sito “Alfabeta2”. È uno dei membri fondatori del blog Nazione Indiana e il curatore del progetto Descrizione del mondo (www.descrizionedelmondo.it), per un’installazione collettiva di testi, suoni & immagini.