sequenza_nun

18 febbraio 2018
Pubblicato da

di Claudio Salvi

sequenza d’ordine cronologico

 

*

parola mano
(sia
sia
preme
per
per
me)

 

*

preme lontano, da lontano
parola
preme basta —
parole suono
mano

 

*

sai, non
come cosa
preme

 

*

prendi,
che rimane
ancora parole date
di’,
parole date

 

*

ogni ricordo
ogni rammendo scuce

 

*

chiuso nel chiuso
preme, fa
premura memoria di te

 

*

non senti
non hai vissuto
l’assenza che afferra
con dita dure
ogni non detto

 

*

contando
uno a uno i
colpi non
ripete, non ripete

 

*

fare solo finta (non è
imperativo) non resta che
stare
come se fosse vedi
per ricordo

 

*

pensi che andrà
non più che andare
o torna se rimane
parola preme
preme e dà è data

 

*

si parlerà d’altro senza fine
finché
vita che rimane
non può essere data
se non per ciò che dà

 

*

hanno apparenza muta
parole mano preme
preme
senti che suona
parola suono mano

 

*

 

i testi che compongono la sequenza sono paralleli a una sezione del libro nun di Giuliano Mesa, di cui ricalcano in parte la terminologia

 

disegno: “mano” di Elia Gobbi

 

Tag: , , ,



indiani