renata morresi

253 articoli scritti
Renata Morresi scrive poesia e saggistica, e traduce. In poesia ha pubblicato le raccolte Terzo paesaggio (Aragno, 2019), Bagnanti (Perrone 2013), La signora W. (Camera verde 2013), Cuore comune (peQuod 2010); altri testi sono apparsi su antologie e riviste, anche in traduzione inglese, francese e spagnola. Nel 2014 ha vinto il premio Marazza per la prima traduzione italiana di Rachel Blau DuPlessis (Dieci bozze, Vydia 2012) e nel 2015 il premio del Ministero dei Beni Culturali per la traduzione di poeti americani moderni e post-moderni. Cura la collana di poesia “Lacustrine” per Arcipelago Itaca Edizioni. E' ricercatrice di letteratura anglo-americana all'università di Padova.

Violenza e nuova violenza in Sudafrica

di Corrado Benigni  A un criminale non importa più se sei bianco o nero (e i criminali frutto della miseria,...

Dall’Ufficio Architettura Morbida

di Lisa Robertson    Vogliamo una intelligenza che sia alta e argento, nera e obliqua, che faccia le fusa e amplifichi i...

A.I.M.: 9 inediti di Massimiliano Bossini

2 non badare aperti nella pelle ai rombi delle reti metalliche – perché sentivo picchiare l'attesa nelle unghie l'ora della stella decifrata   3 prima chiromante vi leggo in ogni...

Quando

di Fabio Franzin Il cassintegrato culla la sua emicrania vestendo il nulla delle ore con la pelle rossa del divano, contando con...

Bagnanti#3

di Renata Morresi «...spiccava fra i corpi quello di una donna avvolta da una tunica di un fucsia sgargiante...non dimenticheremo...

Bagnanti #2

di Renata Morresi   le vite dicembre sulle isole Pelagie   furono dei pirati dei Tomasi   feste lente lingue di lava   pause lunghe un Pleistocene     ciascun erede della casata sparso...

Bagnanti #1

di Renata Morresi     ci sono dappertutto bagnanti felici (A. Porta)     essere molti e saline vive e più mobili del mare, abitanti confusi a risalire all'indietro, ad...

marcello

di Alessandra Carnaroli   marcello hai fatto un macello incinta al nono mese tua moglie rotta la testa bruciata i vestiti solo resti brandelli i budelli accovacciati al...

una poesia di Rosaria Lo Russo

per i terremotati dell'Emilia Le cose di casa sono trappole di dolore. Se ci resta impigliata una mano subito si gonfia una...