Poeti all’ultima spiaggia

giorgiodicostanzo.jpeg

iglesfurlen-1.jpg

Fotoromanza (one)
iglesfurlen.jpg

fotoromanza (two)

francesco forlani

Vive a Parigi. Fondatore delle riviste internazionali Paso Doble e Sud, collaboratore dell’Atelier du Roman e Il reportage, ha pubblicato diversi libri, in francese e in italiano. Traduttore dal francese, ma anche poeta, cabarettista e performer, è stato autore e interprete di spettacoli teatrali come Do you remember revolution, Patrioska, Cave canem, Zazà et tuti l’ati sturiellet. È redattore del blog letterario Nazione Indiana e gioca nella nazionale di calcio scrittori Osvaldo Soriano Football Club, con cui sono uscite le due antologie Era l’anno dei mondiali e Racconti in bottiglia (Rizzoli/Corriere della Sera). Corrispondente e reporter, ora è direttore artistico della rivista italo-francese Focus-in. Con Andrea Inglese, Giuseppe Schillaci e Giacomo Sartori, ha fondato Le Cartel, il cui manifesto è stato pubblicato su La Revue Littéraire (Léo Scheer, novembre 2016). Conduttore radiofonico insieme a Marco Fedele del programma Cocina Clandestina, su radio GRP, come autore si definisce prepostumo. Opere pubblicate Métromorphoses, Ed. Nicolas Philippe, Parigi 2002 (diritti disponibili per l’Italia) Autoreverse, L’Ancora del Mediterraneo, Napoli 2008 (due edizioni) Blu di Prussia, Edizioni La Camera Verde, Roma Chiunque cerca chiunque, pubblicato in proprio, 2011 Il peso del Ciao, L’Arcolaio, Forlì 2012 Parigi, senza passare dal via, Laterza, Roma-Bari 2013 (due edizioni) Note per un libretto delle assenze, Edizioni Quintadicopertina La classe, Edizioni Quintadicopertina Rosso maniero, Edizioni Quintadicopertina, 2014 Il manifesto del comunista dandy, Edizioni Miraggi, Torino 2015 (riedizione) Peli, nella collana diretta dal filosofo Lucio Saviani per Fefé Editore, Roma 2017 

Tags:

  24 comments for “Poeti all’ultima spiaggia

  1. 5 maggio 2008 at 20:42

    anche questa volta noi (nel numero di due) ci saremo!!!
    e, come l’altra volta….chi se lo perde!

    saludos

  2. monom
    6 maggio 2008 at 06:35

    PERSONAGGI ANNI ’80

    Piace al poeta
    l’abietto arco dell’alba
    e osanna al Sole

    Achille sembra
    : una pazienza assurda l’attanaglia
    e col dito indica le nervature dell’acqua

    Un altro la percuote con acrimonia
    : crisalide
    vuole cambiare l’oscenità della sua veste
    e cerca sale per i suoi cibi

    Un terzo
    : né fauno né ninfa
    cerca coniugando verbi
    e resta nell’acqua

    perduta la pelle

    *

    Un omaggio ai poeti di terra da un poeta di mare che stasera non potrà essere nell’Isola per ascoltarli.

  3. véronique vergé
    6 maggio 2008 at 08:19

    Auguri.

    ô vorrei entrare nel mare. Sogno del mare: si dimentica tutto nel acqua.
    Tu ritrovi il tuo corpo, solo momento per me di grazia nel corpo.
    Ti ritrovi l’anima dell’infanzia e la leggerezza: l’innocenza del piacere.

    Dunque auguri e felicità nel mare.

  4. 6 maggio 2008 at 08:44

    Un bravo all’organizzatore Giorgio Di Costanzo.
    Invidio la serata.

    Bart

  5. 6 maggio 2008 at 09:18

    Un augurio a Di Costanzo di continuare ad avere a che fare con poeti vivi…:-)

  6. 6 maggio 2008 at 10:35

    siete bellissimi, vir ò mar e i poet comm’ sò bell!

  7. 6 maggio 2008 at 12:35

    Kapitan Findus e Kala Trinketto.

  8. gianni biondillo
    6 maggio 2008 at 14:36

    ma perché tenete in dentro la pancetta? ;-)

  9. 6 maggio 2008 at 18:22

    buona performance, belle letture!

    b!

    Nunzio Festa

  10. Faviv
    6 maggio 2008 at 23:34

    Discreto Inglese… Ma non potevate farla dove l’acqua è più bassa?!?

  11. Ermengarda Tramp
    7 maggio 2008 at 00:26

    Possiamo avere, logicamente pagando, la versione V.M. 18.

  12. 7 maggio 2008 at 09:46

    Ma non li aveva definiti “poetessi”?
    Che è successo?

  13. véronique vergé
    7 maggio 2008 at 17:50

    Dimmi effeffe, si sei uscito del mare, se hai ricevuto il romanzo. in questo momento ho problema con la posta dalla Francia all’estero. ( è partito con poste prioritaire). Spero che l’hai ricevuto.
    Leggere la repubblica nel mare, non l’ho mai fatto: come sono “invidiosa”! iL mare nel norte della Francie è troppo freddo : non posso fare un bagno: ma c’è sole!

  14. furlen
    7 maggio 2008 at 19:19

    Verò abbiamo a lungo parlato di te a Ischia con Maria Valente e Iglesia. sono appena arrivato a torino e mi ha accolto la copia che mi hai spedito. sei un angelo!!!
    effeffe

  15. franco scelsit
    7 maggio 2008 at 21:03

    di costanzo nudo!

  16. maria v
    8 maggio 2008 at 11:42

    granissima performance di iglés – furlenza al megafono con coinvolgimento di piazza e balconi e sedie, bambini e cani che rispondevano al ritmo di oh yeah! ;-)
    grandissimi i ragazzi de linutile, la resistenza serpeggia con movimento tellurico anche alla federico II, pronta ad esplodere e già solo per questo bisogna innalzar loro un monumento ;-)
    onoratissima di conoscere dal vivo un pezzo di storia in cammino quale Giorgio Di Costanzo, che dall’infernet si è convertito alla stagione dell’amore per Nazione Indiana, con tanto di pubblicità ed elenco dei redattori e meriti di ciascuno di voi, direi che è stata lui la special guest
    ;-)

  17. véronique verge
    8 maggio 2008 at 18:17

    effeffe,

    Allora sono rassicurata, è un libro che dà al ricordo dell’infanzia (Napoli) una alone leggendario: è il punto mitico di una vita viaggiatrice.
    Se avete parlato di me, è perche nello stesso momento pensavo all’incontro, sognavo il paesaggio, il mare che mi manca: o tu fai parte della terra o del mare: non è un scelto, è un vincolo naturale, innato.
    Grazie per la risposta.

    Maria,

    Tu hai fatto il ritratto perfetto: posso immaginare e gustare un po’ l’ambiente.
    Buona serata a te e baci.

  18. véronique verge
    8 maggio 2008 at 18:19

    volevo dire uno scelto, perché

  19. epi curo
    10 maggio 2008 at 20:45

    è chiaramente new italian epic.

  20. 13 maggio 2008 at 14:07

    guardate un po’ qui…

    http://www.flickr.com/photos/linutile/

    [vi ho spostato il link così diventa attivo, belle foto, ciao! – jan]

  21. véronique vergé
    14 maggio 2008 at 10:28

    Le foto sono magnifiche. Sono lieta di vedere belli volti amichevoli.
    Grazie a Linutile e a Jan

  22. véronique
    14 maggio 2008 at 14:13

    E’ la limpidezza dell’amicizia venuta accarezzare i volti. Si sente la dolcezza delle notte marittima, il momenti condivisa tra lettura e bicchieri.
    Spunta la tristezza di non essere con voi.
    La prossima volta, saro con voi, mi faccio la promessa.

  23. maria v
    14 maggio 2008 at 19:33

    grazie ragà, di tutto…anche se nelle foto mi smebro un mostro, giuro che non mi divertivo così da non so più quanto tempo… ed è esattamente quello che avete immortalato …sì, véronique, la prossima volta proprio non puoi mancare ;-)

    un abbraccione collettivo

  24. véronique vergé
    15 maggio 2008 at 15:48

    Che dice Maria?

    Le mie foto preferita è la foto di te con il gruppo, e di te e effeffe: due carini gattini.

    Ciao, ciao.

Comments are closed.