Andrea Raos

andrea raos ha pubblicato discendere il fiume calmo, nel quinto quaderno italiano (milano, crocetti, 1996, a c. di franco buffoni), aspettami, dice. poesie 1992-2002 (roma, pieraldo, 2003), luna velata (marsiglia, cipM – les comptoirs de la nouvelle b.s., 2003), le api migratori (salerno, oèdipus – collana liquid, 2007), AAVV, prosa in prosa (firenze, le lettere, 2009), AAVV, la fisica delle cose. dieci riscritture da lucrezio (roma, giulio perrone editore, 2010) e i cani dello chott el-jerid (milano, arcipelago, 2010). è presente nel volume àkusma. forme della poesia contemporanea (metauro, 2000). ha curato l’antologia chijô no utagoe – il coro temporaneo (tokyo, shichôsha, 2001). con andrea inglese ha curato le antologie azioni poetiche. nouveaux poètes italiens, in «action poétique», (sett. 2004) e le macchine liriche. sei poeti francesi della contemporaneità, in «nuovi argomenti» (ott.-dic. 2005). sue poesie sono apparse in traduzione francese sulle riviste «le cahier du réfuge» (2002), «if» (2003), «action poétique» (2005) e «exit» (2005); altre, in traduzioni inglese, sono apparse in "The New Review of Literature" (vol. 5 no. 2 / Spring 2008), "Aufgabe" (no. 7, 2008), poetry international e free verse.


Alcune frasi su Senza paragone di Gherardo Bortolotti, in buona parte non mie.

7 luglio 2014
Alcune frasi su Senza paragone di Gherardo Bortolotti, in buona parte non mie.

 di Andrea Raos

A cosa si riferisce il titolo di questo libro? Cosa, di preciso, è come, simile, affine, non diverso, diverso, non come, opposto, analogo, non proprio, distinto, dissimile, pari a, somigliante, differente, identico, paragonabile, non più di, impari a?…


Leggi il seguito »

“Perché tale è la mia natura”. Festival di Poesie

10 giugno 2014
“Perché tale è la mia natura”. Festival di Poesie

13-15 giugno 2014 presso il Circolo Arci Fornaci, Pistoia

“Perché tale è la mia natura”. Festival di Poesie

 

Con Anna Lamberti Bocconi (Milano), Francesca Genti (Torino), Franca Mancinelli (Fano), Giovanna Marmo (Napoli), Francesca Matteoni (Pistoia).

Cinque voci femminili del panorama nazionale, cinque diverse poetiche che interagiscono a dialogo con il luogo e il pubblico per tre giorni...
Leggi il seguito »

Il negativo

9 giugno 2014

di Martina Betti

 

 

1.

Non riesco ancora a vedere mia moglie.

Nella mia camera oscura sviluppo il suo volto.

Il tempo di posa è molto lungo: trent’anni di vita.

Immergo la sua immagine latente nel rivelatore.

Aspetto che sia sufficientemente definita.…


Leggi il seguito »

Domande da una crepa: intervista a Elisa Biagini

5 giugno 2014

di Marco Simonelli

 

[Avverto il lettore che il brano seguente è la trascrizione di un colloquio con Elisa Biagini registrato a Firenze il 29 aprile 2014. Ho preferito limitare il mio intervento di correzione per lasciare inalterate le caratteristiche del parlato. …


Leggi il seguito »

Lots of Fun at Finnegans Wake

20 maggio 2014
Lots of Fun at Finnegans Wake


Leggi il seguito »

Benway / Syn

15 maggio 2014

A Firenze, venerdì 16 maggio 2014, alle ore 17:00

presso Cuculia Ristorante Libreria

presentazione delle collane di scrittura e dei progetti

Benway Series (Tielleci)
e Syn (IkonaLíber)

=

Nel bosco degli Apus apus

31 marzo 2014

di Mariasole Ariot

 

Apus apus: “Una sua peculiarità è quella di avere il femore direttamente collegato alla zampa, tanto che il nome scientifico deriva dalla locuzione greca “senza piedi”. Questa sua caratteristica fa sì che non tocchi mai il suolo in tutta la sua vita; infatti se disgraziatamente si posasse a terra, la ridotta funzionalità...
Leggi il seguito »

Drink Me

24 marzo 2014
Drink Me

 di Francesca Matteoni

schiudi:

sangue
latte
saliva
lacrime che si allargano
riflettono sagome e volti

devi avanzare a rapide bracciate
finché si secca il mare
sui tuoi bordi.
Vedi fluire
al vetro del fondale
i liquidi
che ti escono dal corpo.…


Leggi il seguito »

Ad esempio: il tempo. Sulla musica di Karlheinz Stockhausen

25 febbraio 2014
Ad esempio: il tempo. Sulla musica di Karlheinz Stockhausen

di Massimiliano Viel

(due brani dell’introduzione a Karlheinz Stockhausen, Sulla musica, a cura di Robin Maconie, Postmedia Books, 2014. Vd. anche qui.)

 Stockhausen è stato di volta in volta additato come kitsch, elitario, intellettuale, naive, inascoltabile, troppo semplice, antiarmonico, neotonale, nazista, esterofilo, pazzo, antiespressivo.…


Leggi il seguito »

Su “Sangue”

6 febbraio 2014

di Marco Rovelli

Ancor prima di essere proiettato al festival di Locarno, il film di Pippo Delbono Sangue ha ricevuto numerosi attacchi da molti giornali italiani per il solo fatto di contenere la testimonianza dell’ex brigatista Giovanni Senzani. Ma non si può liquidare così Sangue, un film estremo: estremo perché vive di una tensione estrema...
Leggi il seguito »

Su “La meravigliosa vita di Jovica Jovic”

22 gennaio 2014

di Francesca Matteoni

La meravigliosa vita di Jovica Jovic è un avventura composita di frammenti biografici, fiabe, interviste narrate prima oralmente da Jovica stesso, musicista rom, a Moni Ovadia e Marco Rovelli e poi da loro scritta in questo libro. Un libro che non vuole esporre le vere vicende dei rom – esistono, per...
Leggi il seguito »

New Objectivists / Nouveaux Objectivistes / Nuovi Oggettivisti

13 gennaio 2014
New Objectivists / Nouveaux Objectivistes / Nuovi Oggettivisti

 A documentazione e approfondimento del convegno internazionale di studi Nuovi Oggettivismi / New Objectivisms / Nouveaux Objectivismes (Institut Français / Università RomaTre, 17-18 maggio 2012)

esce per Loffredo Editore il volume
New Objectivists – Nouveaux Objectivistes – Nuovi Oggettivisti
http://goo.gl/dhV7d8

Qui...
Leggi il seguito »

Andata e Ritorno

27 novembre 2013

Blare Out presenta:

Andata e Ritorno

Festival Invernale di Musica digitale e Poesia orale

Galleria A plus A

Centro Espositivo Sloveno

Venezia, San Marco 3073

28 – 29 -30 Novembre

Presentazione

 

La rivista culturale...
Leggi il seguito »

Alogenuri d’argento

18 novembre 2013

di Giacomo Cerrai

 

l’indulgere – certo – ad uno
sguardo microscopico
per puro terrore
(il sovrastante è enorme – infatti -
ed inventato)
produce visioni minime.

1.molti di questi chiaroscuri erano in riva a un lago, fatti per lo più d’ombre e varie tonalità d’un grigio affettuoso.…
Leggi il seguito »

Ricordo di Giorgio Orelli

12 novembre 2013

Domenica 10 novembre è morto a Bellinzona il poeta Giorgio Orelli, aveva 92 anni. L’ultima sua uscita pubblica avvenne a Legnano il 19 ottobre scorso per ricevere il Premio Tirinnanzi alla Carriera. L’appuntamento era alle h 17. Alle h 16 Giorgio Orelli fece il suo ingresso in sala accompagnato dalla famiglia e poi tenne...
Leggi il seguito »

Trittico della letteratura italiana, #2

4 novembre 2013
Trittico della letteratura italiana, #2

di Mariasole Ariot

 

 

 

 

Qui il primo trittico.

 

Bonus track!

 

 

 

 …


Leggi il seguito »

Un reading dalle poesie di Lorenzo Calogero

3 novembre 2013

Il Fondo Librario di Poesia Contemporanea di Morlupo RM

in occasione della prima riunione del circolo dei lettori di poesia

presenta lunedì 4 novembre alle 18,00

presso il Centro Libellula un reading

dalle poesie di Lorenzo Calogero

 

INGRESSO LIBERO

 

Lunedì 4 novembre alle 18,00 nell’ambito delle riunioni del Il circolo dei lettori di poesia a cura di Viviana...
Leggi il seguito »

Personaggi Precari 2013: Bau Seven

31 ottobre 2013
Personaggi Precari 2013: Bau Seven

 di Vanni Santoni

Giorgia
Tutto maggio tra pelucchi e smog sotto un sole bianco postnucleare gli occhi arrossati la tosse secca in piazza Indipendenza Giorgia legge.




Samuele
Capisce di essere, per così dire, arrivato, un giorno in cui si scopre a scaldare il caffè in padella per non sbattersi a lavare una tazza.…


Leggi il seguito »

Poiché ero l’albero più occidentale del giardino. Di fragilità e potenza, opera di Federico Gori

30 ottobre 2013
Poiché ero l’albero più occidentale del giardino. Di fragilità e potenza, opera di Federico Gori

 di Francesca Matteoni

foto 1 di Martino Margheri

foto 2/3 di Bärbel Reinhard

 

L’albero che si stacca dalla terra è un albero morto. Nessuna fioritura dai suoi rami, nessuna acqua trattenuta nelle sue radici. Maestoso nel suo irrigidirsi e sfaldarsi fino al nulla.…


Leggi il seguito »

The Visual Book Review, #1

23 ottobre 2013
The Visual Book Review, #1

Carlo Carabba, Gli anni della pioggia, Ancona, Pequod, 2008, p. 60.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 …


Leggi il seguito »

“Sali e tabacchi. Libri e detersivi.” Su Antonio Franchini

30 settembre 2013

di Ornella Tajani

Un dilettante. Se alla figura di editor impietoso, cristallizzata nel lapidario commento che Walter Siti gli attribuisce in Resistere non serve a nienteLeggi il seguito »