allarmi

urgenze, indignazioni, questioni gravi

photomaton

Pubblicato da
1
30 gennaio 2016
photomaton

Io lo guardai

Io lo guardai e guardai le tracce dei bambini nel fango, e pensai alle gocce di pioggia ed alle orme d’una certa creatura estinta secoli fa, che i geologi avevano identificato presso una scogliera; e riflettei: se questo fango potesse pietrificarsi in questo momento, e rimanere qui nascosto per diecimila...
Leggi il seguito »

Overbooking: Raùl Zecca Castel

Pubblicato da
0
28 gennaio 2016
Overbooking: Raùl Zecca Castel

);" >Come schiavi in libertà. Vita e lavoro dei tagliatori di canna da zucchero haitiani in Repubblica Dominicana, Arcoiris Ed., 2015, € 14, pp. 272. Le fotografie sono state scattate dall’autore...
Leggi il seguito »

Difendiamo Esc, difendiamo la città comune e solidale! #EscNonSiTocca

Pubblicato da
0
22 gennaio 2016

di Esc Atelier

In poche ore, centinaia di firme a sostegno di ESC e delle esperienze romane di autogestione e mutualismo. Esponenti del mondo universitario, della cultura, della politica, del sindacato e dell’arte hanno inviato la loro solidarietà da tutto il mondo. Firma l’appello a questo link.

Apprendiamo con sgomento che una Determinazione dirigenziale del Comune di Roma dispone lo sgombero dell’atelier autogestito Esc. Apprendiamo poi che tale provvedimento si sta abbattendo contro decine di centri sociali e associazioni culturali. Tutto questo è un errore, molto grave, che colpisce nel profondo le virtù ancora intatte di una città, Roma, che da sempre si distingue per la diffusione senza pari dell’autogestione, del mutualismo, della produzione culturale indipendente. Continua a leggere »

#FreeAshraf – Conversazioni poetiche per Ashraf Fayadh

Pubblicato da
2
14 gennaio 2016

di Campagna #freeAshraf

Ashraf Fayadh, poeta, curatore e artista di origine palestinese, nato e residente in Arabia Saudita, è detenuto da oltre due anni nel carcere di Abha, in Arabia Saudita. Fayadh, che fa parte del collettivo di artisti di Edge of Arabia e che nel 2013 è stato tra i curatori della mostra Rhizoma...
Leggi il seguito »

Poesie per farsi coraggio e per ricordarsi che non si è un esubero nel mercato mondiale

Pubblicato da
1
19 dicembre 2015

Giuliano Scabia, Bobo Rondelli, Manuela Dago, Cesare Basile, Mariangela Gualtieri, Francesca Matteoni, Alberto Prunetti, Massimo Giangrande, Elisa Biagini, Marco Simonelli, Compagnia Archivio Zeta, Compagnia Teatro Patalò, Fabio Franzin, Pino Marino, Peppe Voltarelli, Emilio Rentocchini, Umberto Maria Giardini, Oscar De Summa, Claudio Carboni, Carlo Maver, Vanni Santoni, Alessandro Raveggi sono i primi poeti,scrittori, attori, musicisti,...
Leggi il seguito »

Come un amico in pericolo (una libreria, what else?)

Pubblicato da
0
14 dicembre 2015

di Biagio Cepollaro, Andrea Inglese e Giorgio Mascitelli

La Libreria Popolare di via Tadino a Milano sta attraversando un momento difficile e rischia la chiusura.  Si tratterebbe di un grosso guaio non solo perché lo è sempre quando chiude una libreria in questo sventurato paese, ma soprattutto perché la Libreria Popolare è diventato negli ultimi...
Leggi il seguito »

Wargames?

Pubblicato da
5 dicembre 2015

di Daniele Ventre

Nel contesto ingravescente delle tensioni internazionali nel Mediterraneo orientale, la Turchia è di fatto, agli occhi dei Russi, uno Stato canaglia -e forse, se dobbiamo dar retta a certe analisi non di parte, lo è davvero. Se la Russia dovesse seguire l’American way of life a noi sì caro, dovrebbe attivare contro Ankara...
Leggi il seguito »

Lo Sciame Digitale, i Big Data e la Psicopolitica

Pubblicato da
3 dicembre 2015

di Domenico Talia

La nuova folla senza animo e spirito è lo sciame digitale. Così la pensa Byung-Chul Han, il filosofo nato a Seul che insegna filosofia e teoria dei media a Berlino. Negli ultimi anni Han ha pubblicato alcuni saggi sulla globalizzazione e sugli effetti delle nuove tecnologie sugli esseri umani e sulle loro...
Leggi il seguito »

Townscape

Pubblicato da
21 novembre 2015

Lasse 0-2

 

di Daniele Ventre

0.

Il venditore di giornali afferma qualche cosa di reciso
sulle testate esposte lungo il vetro opaco.
In tre parlano di sé fra sé e se stessi lungo il vetro opaco.
Non è che ci abbiano pensato a ripulirlo dalle incrostazioni.…


Leggi il seguito »

Jihad 2.0: un’offensiva del Têt?

Pubblicato da
18 novembre 2015

di Daniele Ventre

Sul macello terroristico di Parigi e sulle connesse minacce jihadiste molte parole per forza di cose si spenderanno. A tutti i livelli di esposizione mediatica, personaggi pubblici, opinionisti e bloggers e comune sentire si muoveranno, come già per Charlie Hebdo, sui ben noti binari di circostanza: il grido di dolore, il giorno...
Leggi il seguito »

Il trappolone

Pubblicato da
18 novembre 2015
Il trappolone

di Helena Janeczek

C’è un arma usata a Parigi che si sta rivelando micidiale come un gas tossico: il passaporto che portava con sé uno degli attentatori, il primo e l’unico documento d’identità a essere stato ritrovato dagli inquirenti.
Benché un ufficiale dell’intelligence americana avesse tempestivamente espresso l’ipotesi d’un falso e anche la polizia...
Leggi il seguito »

Paris is burning. Stato d’emergenza e tentazioni sinistre

Pubblicato da
17 novembre 2015
Paris is burning. Stato d’emergenza e tentazioni sinistre

di Jamila Mascat

A dispetto del titolo questo post è stato scritto a freddo e con umore raggelato. Non dice niente rispetto alla cronaca degli ultimi attentati che non sia già stato detto, in modi più o meno fortunati e più e meno condivisibili, altrove.…


Leggi il seguito »

i cittadini

Pubblicato da
15 novembre 2015

jean renoir la marseillaise 1938

 

jean renoir / la marseillaise (1938)

Il massacro nella Parigi che cambia

Pubblicato da
14 novembre 2015

di Giacomo Sartori

bichat_826294-general-view-of-the-scene-with-rescue-service-personnel-working-near-covered-bodies-outside-a-restau.jpg modified_at=1447471532&width=1350

 

 

 

 

 

 

 

Solo qualche pensiero personale a caldissimo sulla “geografia”, ma forse sarebbe meglio di parlare sulla sociologia, di questi massacri, prima ancora che siano rivendicati e che se ne conoscano i dettagli (per ora se ne sa pochissimo), prima che sia digerita l’emozione, prima che parta la grande macchina delle Continua a leggere »

Vive la liberté, égalité, fraternité!

Pubblicato da
14 novembre 2015

Care lettrici, cari lettori,
dopo ore d’angoscia, abbiamo avuto conferma che stanno bene Andrea Inglese, Jamila Mascat, Giacomo Sartori, Silvia Contarini, Francesco Forlani, Ornella Tajani, Giuseppe Schillaci – i membri di Nazione Indiana che vivono o gravitano su Parigi.…


Leggi il seguito »

una marcia per Erri De Luca

Pubblicato da
1 ottobre 2015

Marcia sulla St. Victoire in sostegno di Erri De Luca e della Libertà di parola

erri-de-luca-no-tav-510_rid

 

 

 

 

 

La marcia si svolgerà il 4 ottobre 2015, con partenza dal Barrage du Bimont (Aix-en-Provence, Francia) alle 10h30 e arrivo Continua a leggere »

Radio Kapital : Jean-Luc Nancy

Pubblicato da
30 settembre 2015
Radio Kapital : Jean-Luc Nancy

Saper ascoltare il silenzio degli intellettuali
di
Jean-Luc Nancy
(trad.effeffe)

su Libération del 22 settembre

Ci rammarichiamo della scomparsa degli intellettuali organici della Repubblica, in grado di dire il...
Leggi il seguito »

Per Erri De Luca: la nostra solidarietà

Pubblicato da
15 settembre 2015

di Gigi Richetto

Erri color copia_rid

 

La Valle di Susa che resiste è riconoscente verso Erri De Luca per la lucidità e il coraggio che sa esprimere con la sua parola contraria. Contraria in primo luogo alla devastazione Continua a leggere »

Le radici d’europa e il nuovo che avanza

Pubblicato da
20 agosto 2015

 

di Giorgio Mascitelli

Nei giorni caldi della crisi greca di quest’estate l’argomento a favore della Grecia che un’Europa senza di essa sarebbe impossibile in quanto patria nell’antichità dei valori europei ha destato una forte reazione sia nel discorso mediatico main stream sia in numerosi interventi di privati cittadini in vari forum in rete.…


Leggi il seguito »

Sicilia Spa

Pubblicato da
7 agosto 2015
Sicilia Spa

una lettera pubblica promossa da Evelina Santangelo e Fabio Stassi

 
L’accesso al mare alla tonnara di Scopello è uno spazio piccolo e scosceso, ma su quella stretta banchina di fronte ai faraglioni si stanno concentrando molte e grandi questioni: una certa idea del privato e del pubblico, il diritto di usufruire della bellezza...
Leggi il seguito »

L’Europa dei popoli: con Arci a sostegno della Grecia

Pubblicato da
25 luglio 2015
arcigrecia-cut

L’Arci promuove questa campagna per sostenere concretamente il popolo greco. Tra le moltissime cose scritte in queste settimane intorno all’Europa e alla Grecia, da soggetti più o meno autorevoli fino alle chiacchiere dei social, un piccolo gesto reale è ancora la voce più forte, un modo per ricordarci che i greci esistono, noi esistiamo...
Leggi il seguito »

la guerra non dichiarata ma proseguita

Pubblicato da
11 luglio 2015

di Helena Janeczek

L’incipit di una delle più famose poesie di Ingeborg Bachmann recita La guerra non viene più dichiarata, ma proseguita. L’inaudito è divenuto quotidiano. La poesia si intitola “Tutti i giorni” ed è stata composta nel 1953, all’apice della Guerra Fredda e nello stesso anno...
Leggi il seguito »

Ich bin ein grieche

Pubblicato da
3 luglio 2015
Ich bin ein grieche

 

Greek Bailout Fund

 

(ringraziando Giudo Scarabottolo)

 …


Leggi il seguito »

Fermiamo la strage subito! L’Europa nasce o muore nel Mediterraneo

Pubblicato da
25 maggio 2015
Una carretta del Mediterraneo

Un gruppo di associazioni (vedi promotori e firmatari sotto) lancia un appello per fermare la strage di migranti nel Mediterraneo, e invita a una mobilitazione il prossimo 20 giugno 2015. Di seguito il testo dell’appello, che riproduciamo integralmente.

La regione del Mediterraneo è una polveriera ed il mare è oramai un cimitero a cielo aperto.…


Leggi il seguito »

Scuola, feticci e bugie

Pubblicato da
24 maggio 2015
detachment1

di Renata Morresi

Il riordino della scuola in atto non crea lavoro ma lo precarizza, non affronta i problemi degli alunni ma li rimanda, non riguadagna autorevolezza al sapere e alla professione docente ma accentra l’autorità. Eppure abbiamo assistito a scene di commozione alla Camera, abbracci, giubilo.…


Leggi il seguito »

EN SOLIDARITÉ AVEC ERRI DE LUCA

Pubblicato da
19 maggio 2015

domani pomeriggio, 20 maggio, in una libreria di Nantes (café-librairie Les Biens-Aimés, 2 rue de la Paix) verranno letti dei passi di “La parole contraire” (traduzione di “La parola contraria”), di Erri De Luca;

ci sembra una cosa bella e opportuna; se ci fossero iniziative del genere anche in Italia, o altrove, vi preghiamo di...
Leggi il seguito »