Poesia Italiana E-Book di Biagio Cepollaro

[si è parlato anche in NI della difficoltà di reperire e leggere la poesia italiana non pubblicata dalle case editrici maggiori; un’iniziativa recente tenta di ovviare a questa situazione. a.r.]

L’iniziativa editoriale Poesia Italiana E-book intende ristampare in formato pdf alcuni libri di poesia e narrativa che rischierebbero l’oblio, in mancanza di efficace supporto. Si tratta di libri importanti per la storia della poesia italiana, la cui memoria non può che essere affidata ai protagonisti e ai testimoni degli anni in cui sono nati. In particolare i testi che saranno ristampati dalla Biagio Cepollaro E-dizioni si collocano, per lo più, tra gli anni ’70 e i primi anni ’90.
Affianca tale collana la pubblicazione di inediti: autori di poesia e di prosa che sono apparsi o hanno incrociato in qualche modo il flusso del blog Poesia da fare. E’ la poesia di questi anni, profondamente trasformata dalla Rete: ci si augura che le nuove possibilità tecnologiche possano contribuire a diffondere, ma anche a qualificare, la fruizione della letteratura.

Ristampe:

Adriano Spatola, da La composizione del testo
considera prima di tutto la posizione delle cose
mangiate e smangiate dal tempo dalla noia dal freddo
la corruzione è questa speranza che ti leggi nell’occhio
sbarrato e smarrito nello specchio corroso del bagno
davanti all’interminabile elenco di smagliature
nel tessuto intricato delle ore da mezzanotte a mezzanotte
insieme alla clessidra alla cassandra alla catalessi

Luigi Di Ruscio, Le streghe s’arrotano le dentiere
io non ho nessun discorso per incantarle le cose non ho nessun fantasma che mi si butta addosso ho questa povertà di gesti che non corrispondono
a nulla
e buttarmici in questo terrore che scorre
per la chiarezza di una parola che non sia stata
detta
un gesto che non sia stato fatto
un uomo che non sia stato preveduto
invece ho questi resti infermentati
le montagne d’ossa calcinate dalle sterilizzazioni gli alimenti preziosi fiori
per la nostra vita scesa alla quotazione più bassa.

Inediti:

Marco Giovenale, Endoglosse
Decide: si sposta. Non può vivere sempre lì. Non può passarci tutto quel tempo. Nemmeno è vicino casa; lo osservano, lo additano.
Anzi: non può neanche dire che ci vivrebbe sempre; è vero perfino il contrario, è a disagio; però gli accade di desiderare sempre di dire (o sentire che) «qui potrei viverci sempre».
Non si può lasciare, è un posto abbandonato.

Massimo Sannelli, Le cose che non sono
Chi si pone sul livello della terra è terreno
un libro (l’esercizio che è il libro) prende questa posizione. Sembra miseria vedere nei libri scritti una forma di eleganza
la vita è un’altra, “la vita è degli altri” (il discorso è indiretto: eppure è stato condiviso, come se nostro). Ogni monologo di questi anni serve a giustificarsi, come se la presenza non bastasse
il libro giustifica questa presenza: quindi l’èdito è re.

IN PREPARAZIONE:

RISTAMPE: Roberto Roversi, Descrizioni, 1969
Mariano Baino, Camera Iperbarica, 1983

INEDITI: Francesco Forlani, Andrea Inglese, Florinda Fusco, Linee [ed.int.], Gherardo Bortolotti, Sergio La Chiusa

Curatori di collana:
Biagio Cepollaro
Florinda Fusco
Francesca Genti
Marco Giovenale
Andrea Inglese
Giorgio Mascitelli
Giuliano Mesa
Massimo Sannelli

Computergrafica:
Biagio Cepollaro

*

Quaderni del blog Poesia da fare, semestrale

INDICI

Quaderno I 2003

Francesca Genti La mia parte costruttiva pag 3

Massimo Rizzante Undici pensieri sulla critica e cinque domande sul romanzo, 1. pag. 4

Massimo Rizzante Undici pensieri sulla critica e cinque domande sul romanzo,2-6. pag .5

Massimo Rizzante Undici pensieri sulla critica e cinque domande sul romanzo,7-11. pag. 6

Massimo Rizzante 5 domande sul romanzo pag. 7

Massimo Rizzante Sette note a venire pag. 7

Giorgio Mascitelli Disfide pag. 10

Andrea Inglese Retrovisioni pag. 13

Andrea inglese L’a posto pag. 14

Pino Tripodi ( a cura di ) Architetto del sogno pag. 14

Pino Tripodi ( a cura di ) I genitori non capiscono. Mai. pag. 17

Francesca Genti Ogni bambina pag. 19

Blog-pensieri non-collaborazionisti Biagio Cepollaro pag. 20

Quaderno II 2003

Rosaria Lo Russo: Rimasuglio pag. 3

Gianluca Gigliozzi: Trittico della percezione pag. 4

Andrea Raos da: Aspettami, dici pag. 7

Marco Giovenale da: Il segno meno pag. 9

Anna Lamberti-Bocconi: L’energia si alimenta …pag. 9

Andrea Amerio da: Olimpo dei fiammiferi pag. 10

Francesca Tini Brunozzi Si avvolge dentro… pag. 11

Biagio Cepollaro da: La poesia: Vale! pag. 12

Francesco Forlani da: Titoli di coda pag. 19

Massimo Sannelli da: Saggio familiare pag. 24

Blog-pensieri non-collaborazionisti Biagio Cepollaro pag. 25

Quaderno III 2004

Vincenzo Bagnoli: Eridan Il cielo cosa dice, Il cane di Ivan Graziani, pag. 2

Biagio Cepollaro: da Lavoro da fare, VII, pag.3

Michele Zaffarano: da Rimedi insufficienti all’intento, pag.6
da: Le ragazze sono più dialoganti, pag.8

Sergio La chiusa, da: Il superfluo, pag. 10
da: Tapis roulant, pag.12
da: L’occhio della gazza pag. 14

Marco Giovenale, lo specchio piegato, pag.15

Gherado Bortolotti da: Canopo, pag.16

Florinda Fusco, L’Inno di Thèrése, pag. 18

Biagio Cepollaro, da: Versi Nuovi, Per ogni giorno, pag. 20

Gherardo Bortolotti, Realismo potenziale, pag.23

Pino Tripodi, da Vivere malgrado la vita: La fine infinita, pag.24

L’attimo del diavolo, pag.31

Guido Caserza, Nuove bolge, pag.34

Blog-pensieri non-collaborazionisti Biagio Cepollaro pag. 37

In preparazione il IV Quaderno, dicembre 2004

Luciano Anceschi su Adriano Spatola, da La composizione del testo, 1978

Antonella Anedda, da Il catalogo della gioia

Cecilia Bello Minciacchi, Su Andrea Inglese: Per una poesia dell’appercezione e della responsabilità etica

Sergio Beltramo, da: Poesie scelte e dialoghi metafisicali

Gherardo Bortolotti, Città divisibili 1. Tamara

Alessandro Broggi, da: ‘Quaderni aperti’

Biagio Cepollaro: su Adriano Spatola, La prossima malattia, 1971;
su Pino Tripodi, Vivere malgrado la vita

Carlo Dentali, L’oscillazione elettorale

Luigi Di Ruscio, da: Le streghe s’arrotano le dentiere, 1966

T.S.Eliot, Morning at the window, trad. Marco Giovenale

Francesco Forlani, Divinitad; Esili narranti

Andrea Inglese, poesie

Sergio La Chiusa, Lotte di confine

Fabrizio Lombardo, Frammenti da una stagione di pioggia

Stéphane Mallarmé, Tre sonetti, trad. Massimo Sannelli

Giorgio Mascitelli, su Pino Tripodi, Vivere malgrado la vita.

Giulia Niccolai, da: Orienti Orients

Giovanni Palmieri, Su Andrea Inglese

Massimo Sannelli, poesie

Lucio Saviani, Su Osvaldo Coluccino

Marco Simonelli, RAP(e)

Adriano Spatola, 1971, La prossima malattia

Supplemento al IV Quaderno: Biagio Cepollaro, Attività scultorea

Andrea Raos

andrea raos ha pubblicato discendere il fiume calmo, nel quinto quaderno italiano (milano, crocetti, 1996, a c. di franco buffoni), aspettami, dice. poesie 1992-2002 (roma, pieraldo, 2003), luna velata (marsiglia, cipM – les comptoirs de la nouvelle b.s., 2003), le api migratori (salerno, oèdipus – collana liquid, 2007), AAVV, prosa in prosa (firenze, le lettere, 2009), AAVV, la fisica delle cose. dieci riscritture da lucrezio (roma, giulio perrone editore, 2010), i cani dello chott el-jerid (milano, arcipelago, 2010) e le avventure dell'allegro leprotto e altre storie inospitali (osimo - an, arcipelago itaca, 2017). è presente nel volume àkusma. forme della poesia contemporanea (metauro, 2000). ha curato le antologie chijô no utagoe – il coro temporaneo (tokyo, shichôsha, 2001) e contemporary italian poetry (freeverse editions, 2013). con andrea inglese ha curato le antologie azioni poetiche. nouveaux poètes italiens, in «action poétique», (sett. 2004) e le macchine liriche. sei poeti francesi della contemporaneità, in «nuovi argomenti» (ott.-dic. 2005). sue poesie sono apparse in traduzione francese sulle riviste «le cahier du réfuge» (2002), «if» (2003), «action poétique» (2005), «exit» (2005) e "nioques" (2015); altre, in traduzioni inglese, in "the new review of literature" (vol. 5 no. 2 / spring 2008), "aufgabe" (no. 7, 2008), poetry international, free verse e la rubrica "in translation" della rivista "brooklyn rail". in volume ha tradotto joe ross, strati (con marco giovenale, la camera verde, 2007), ryoko sekiguchi, apparizione (la camera verde, 2009), giuliano mesa (con eric suchere, action poetique, 2010), stephen rodefer, dormendo con la luce accesa (nazione indiana / murene, 2010) e charles reznikoff, olocausto (benway series, 2014). in rivista ha tradotto, tra gli altri, yoshioka minoru, gherasim luca, liliane giraudon, valere novarina, danielle collobert, nanni balestrini, kathleen fraser, robert lax, peter gizzi, bob perelman, antoine volodine, franco fortini e murasaki shikibu. 

Tags:

  6 comments for “Poesia Italiana E-Book di Biagio Cepollaro

  1. faldella
    17 novembre 2004 at 18:38

    bella idea ristampare Spatola, carino il sito di Cepollaro, ottimi i suoi saggi. Un po’ lungo il pezzo su Nazione Indiana (c’era bisogno di tutti quei sommari?)

  2. Lucio Angelini
    17 novembre 2004 at 18:44

    Scusi, Raos, non vedo citata la mia poesia “Il dramma ecologico”, che impazza per tutta internet.

    IL DRAMMA ECOLOGICO

    Il mare era
    così sporco
    che invece
    della risacca
    c’era la ricacca.

  3. nick name
    17 novembre 2004 at 19:09

    caro angelini, a quelli come lei si dovrebbero tagliare i coglioni.

  4. Lucio Angelini
    17 novembre 2004 at 19:31

    Toh, finalmente qualcuno a cui non piaccio.

  5. emma
    17 novembre 2004 at 20:00

    Già visti e salvati diversi E-book. Cepollaro deve essere una persona straordinaria, per passione / competenza e generosità.

  6. 18 novembre 2004 at 01:37

    Decisamente una bella notizia, succulenta (un Roversi del ’69 è come un brunello del ’95). Che siano ammissibili i desiderata? Che si possano richiedere anche alcuni Scheiwiller chiusi in inaccessibili magazzini dalla morte di Vanni?

Comments are closed.