risultati della ricerca

Giulia Marcucci

se non hai trovato quello che cercavi prova con un altro termine

Dal “Diario da Kiev” di Ol’ga Bagrina

di Ol'ga Bagrina
Gli estratti che seguono sono scritti da Ol’ga Bagrina (1982), poeta, narratrice e traduttrice che è nata e vive a Kiev. Si tratta delle primissime impressioni della guerra

La donna invisibile. Traduttrici nel primo Novecento italiano

In questo convegno si ripercorreranno le traiettorie spesso occultate o non abbastanza valorizzate di alcune traduttrici, e si indagheranno le condizioni che hanno consentito loro l’accesso al campo letterario, traduttivo ed editoriale della prima metà del Novecento

Venezia 78_Il capitano Volkonogov è scappato

di Giulia Marcucci
"Il capitano Volkonogov è scappato" di Merkulova e Čupov si inserisce appieno in una tendenza che caratterizza anche la letteratura russa contemporanea: guardare al passato sovietico dal presente

Il cinema russo a Firenze: i film čechoviani di Konstantin Chudjakov e Svetlana Proskurina

di Giulia Marcucci La seconda edizione del Festival di cinema russo contemporaneo nella cornice di NiceFestival (Direttrice artistica Viviana Del Bianco) si svolgerà dal 5...

Mots-clés__Očered’, Fila

  Očered', Fila di Giulia Marcucci Vladimir Vysockij, Očered' -> play ___ ___ da Ljudmila Petruševskaja, Kujbyšev. Come sopravvivere, in La bambina dell'hotel Metropole, trad. di Giulia Marcucci e Claudia Zonghetti, Francesco Brioschi Editore, Milano,...

“Com’è che si chiamava?…” – Un racconto di Aleksandr Snegirev

- di Aleksandr Snegirev traduzione di Giulia Marcucci Lei chiese: «È Stalin?». Alberi, cespugli, sentieri scricchiolanti. Qui sono stati confinati i reggenti di stati e dicasteri passati. Imprese...
Print Friendly, PDF & Email