Articoli con tag ‘ romanzo ’

Muro di casse

Pubblicato da
14 maggio 2015
Muro di casse

di Vanni Santoni

…e dalle case di pietra sotto cui passi prima di arrivare, le vecchie sbirciano; sulla strada i vigili danno mano, addirittura. È esistita un’epoca, ricordo adesso, in cui sui giornali si potevano prendere per quello che erano, semplificando al massimo, quei ragazzi: appassionati di musica, solo un po’ strani.…


Leggi il seguito »

Esce L’Ulisse n.18. Poetiche per il XXI secolo.

Pubblicato da
5 maggio 2015
Esce L’Ulisse n.18. Poetiche per il XXI secolo.

L’ULISSE n. 18. Poetiche per il XXI secolo.

 

INDICE

 

Editoriale, di Stefano Salvi

 

IL DIBATTITO

IDEE DI POETICA

Fabiano Alborghetti

Gian Maria Annovi

Vincenzo Bagnoli…


Leggi il seguito »

La famiglia che perse tempo

Pubblicato da
10 aprile 2015
La famiglia che perse tempo

di Marisa Salabelle

Di tutti i libri pazzi e strampalati che ha scritto mio fratello Maurizio, La famiglia che perse tempo è forse il più pazzo e strampalato. L’ha scritto che avrà avuto, quanto, ventott’anni? Non lo so con precisione perché a noi non diceva nulla e in famiglia, che scriveva,...
Leggi il seguito »

L’urlo e la musica: la scrittura della voce in Céline

Pubblicato da
9 aprile 2015

Céline mini di Andrea Inglese

… la voce umana, il suono meno ragionevole in tutta la natura…
Italo Svevo

[La voce tra rumore e canto – I excursus: il Joyce di Berio – II excursus: il Byron di Bene – Metafora della voce e teoria letteraria – Il romanzo come collettore delle voci inascoltate: Voyage au bout de la nuit - Il ritmo del fraseggiare – I romanzi della vociferazione assordante: Féerie pour une autre fois ] Continua a leggere »

La caduta

Pubblicato da
11 marzo 2015
La caduta

di Gianni Biondillo

Diogo Mainardi, La caduta, Einaudi, 2013, 155 pagine, traduzione di Tiziano Scarpa

Mai come in questi anni, proprio quando barbuti professoroni dichiarano la definitiva morte del padre, c’è un florilegio di romanzi che trattano il tema della paternità.…


Leggi il seguito »

Giochi di potere

Pubblicato da
3 marzo 2015
Giochi di potere

(prima della fiction americana c’è stata la serie tv britannica. E prima della serie ci sono stati i romanzi di Michael Dobbs. Fra pochi giorni esce il terzo e ultimo della serie, House of Cards 3 – Atto finale, traduzione di Stefano Tummolini e Giacomo Cuva. …


Leggi il seguito »

“Le cose terrene”

Pubblicato da
6 febbraio 2015
Alessandra Sarchi, “L’amore normale” 
Giulio Einaudi editore, Torino 2014

Alessandra Sarchi, “L’amore normale”
Giulio Einaudi editore, Torino 2014

di: Francesca Fiorletta

 

È Wolfgang Goethe, nell’ormai classico dei classici, “Le affinità elettive”, (“Die Wahlverwandtschaften”, splendido romanzo del 1809) ad usare con...
Leggi il seguito »

Abitare il romanzo

Pubblicato da
2 febbraio 2015

di Roberta Salardi

A me pare che più che costruire un romanzo sia bello abitare un romanzo, una scrittura. Scrivere come abitare il tempo, racconto come un luogo da esplorare nelle sue diverse possibilità. Il verbo costruire presuppone un progetto ben definito, un procedere razionale, un tendere a qualcosa, perfino un elevarsi e un compiersi,...
Leggi il seguito »

La fuga romanzesca. Note su “La Lentezza” e “L’identità” di Milan Kundera

Pubblicato da
21 gennaio 2015

di Massimo Rizzante

1

La Lentezza: breve formato; struttura che si sviluppa dall’inizio alla fine a partire da un solo nocciolo; articolazione in corti capitoli dove il tema viene costantemente rielaborato; principio di imitazione, che regge tanto la costruzione dei personaggi quanto quella tematica.…


Leggi il seguito »

La bestiaccia (da “Rogo”)

Pubblicato da
16 dicembre 2014
La bestiaccia (da “Rogo”)

#BadMommyDay3

 

 

 

di Giacomo Sartori

Anna non riesce a connettere, non sa più nemmeno dov’è, non sa più niente. Sa solo che un fuoco le brucia la carne. Un rogo la scardina, come succede ai tetti che ardono, quando le travi di legno crepitano e si sgretolano, franano su loro stesse.…


Leggi il seguito »

Un tipo a posto

Pubblicato da
15 novembre 2014
Un tipo a posto

di Gianni Biondillo

Miriam Toews, Un tipo a posto, Marcos y Marcos, 2013, 328 pagine, Traduzione di Daniele Benati e Paola Lasagni

Millecinquecento abitanti, non uno di più, non uno di meno. Solo così Algren può ambire al titolo di Città più piccola del Canada, surclassare le altre pretendenti e avere in premio la visita del...
Leggi il seguito »

Anima di madre

Pubblicato da
29 luglio 2014
Anima di madre

di Gianni Biondillo

Gabriele Kögl, Anima di madre, Keller editore, 2013, 157 pag., traduzione di Laura Bortot

 

Il cuore di una madre può essere un luogo molto buio. Niente indulgenze in questo romanzo della scrittrice austriaca Gabriele Kögl. Innanzitutto nei confronti del lettore: Kögl è laureata in sceneggiatura, saprebbe come scrivere una storia rendendola “cinematografica”, con...
Leggi il seguito »

Inutile Tentare Imprigionare Sogni

Pubblicato da
20 giugno 2014
Inutile Tentare Imprigionare Sogni

 di Gianni Biondillo

Cristiano Cavina, Inutile Tentare Imprigionare Sogni, Marcos y Marcos, 2013, 215 pag.

 

Camuffandosi di continuo dietro personaggi molto simili fra loro, per sensibilità e scenari, da circa un decennio Cristiano Cavina stila per noi una personale saga familiare ed esistenziale.…


Leggi il seguito »

Il negativo

Pubblicato da
9 giugno 2014

di Martina Betti

 

 

1.

Non riesco ancora a vedere mia moglie.

Nella mia camera oscura sviluppo il suo volto.

Il tempo di posa è molto lungo: trent’anni di vita.

Immergo la sua immagine latente nel rivelatore.

Aspetto che sia sufficientemente definita.…


Leggi il seguito »

Lots of Fun at Finnegans Wake

Pubblicato da
20 maggio 2014
Lots of Fun at Finnegans Wake


Leggi il seguito »

Le nozze di al-Zain

Pubblicato da
30 aprile 2014
Le nozze di al-Zain

di Gianni Biondillo

 

Tayeb Salih, Le nozze di al-Zain, Sellerio Editore, 2013, 122 pagine, traduzione di Lorenzo Declich e Daniele Mascitelli

Di Tayeb Salih conoscevamo già La stagione della migrazione a Nord, vero capolavoro della letteratura del Novecento (non solo araba), fortunatamente ripubblicata da Sellerio dopo un ventennio di assenza dalle librerie.…


Leggi il seguito »

Juggernaut

Pubblicato da
18 marzo 2014
Juggernaut

 di Gianni Biondillo

Alan D. Altieri, Juggernaut, TEA, 2013, 251 pag.

 

I veri scrittori sono sempre ossessionati da qualcosa. Le storie sono solo espedienti per espettorare dal buio di sé le angosce più profonde e inconfessabili. Tutto si può dire di Alan D.…


Leggi il seguito »

La luce prima, il turbamento poi

Pubblicato da
5 febbraio 2014
La luce prima, il turbamento poi

Lettera a Emanuele Tonon scritta da Alessandro Chiappanuvoli

 

Caro Emanuele,

è quasi un mese ormai che ho finito di leggere La luce prima, ma finora ho aspettato a scriverne, seppure una reazione me l’abbia scatenata il tuo libro. Ho aspettato perché ho avuto un po’...
Leggi il seguito »

Il trosco

Pubblicato da
3 febbraio 2014

[Prosegue la pubblicazione di alcuni passi del romanzo inedito Memorie di un rivoluzionario timido. Prima puntata qui.]

di Carlo Bordini

E lì cominciò nel part. Una crisi profonda e siccome io la voglio raccontare poi

 

Parte finale

 Così ci spaccammo. Ci disintegrammo come un melograno maturo, o un jet che supera la barriera del suono, o un vietnamita che incappa in una granata, o un corteo di studenti. Improvvisamente ce ne andammo tutti e ciascuno per la sua strada. Continua a leggere »

Lo psica

Pubblicato da
28 gennaio 2014

di Carlo Bordini

°°° Questo romanzo totalmente legato all’autobiografia è una sorta di bilancio di circa vent’anni della mia vita.…


Leggi il seguito »

Lo spirito dei miei padri si innalza nella pioggia

Pubblicato da
19 dicembre 2013
Lo spirito dei miei padri si innalza nella pioggia

di Gianni Biondillo

Patricio Pron, Lo spirito dei miei padri si innalza nella pioggia, Guanda, 2013, 197 pagine, traduzione di Roberta Bovaia

 

L’io narrante è quello di un giovane scrittore argentino che è – e non è (magia del romanzesco) – Patricio Pron.…


Leggi il seguito »

La figlia

Pubblicato da
27 novembre 2013
La figlia

di Gianni Biondillo

Clara Usón , La figlia, 488 pag., Sellerio, 2013, trad. di Silvia Sichel

La Storia ha smesso di avere dei confini già da qualche anno nella letteratura mondiale. Immaginare che gli avvenimenti luttuosi della guerra della ex Jugoslavia siano argomento solo per scrittori...
Leggi il seguito »

Personaggi Precari 2013: Bau Seven

Pubblicato da
31 ottobre 2013
Personaggi Precari 2013: Bau Seven

 di Vanni Santoni

Giorgia
Tutto maggio tra pelucchi e smog sotto un sole bianco postnucleare gli occhi arrossati la tosse secca in piazza Indipendenza Giorgia legge.




Samuele
Capisce di essere, per così dire, arrivato, un giorno in cui si scopre a scaldare il caffè in padella per non sbattersi a lavare una tazza.…


Leggi il seguito »

Le coglionerie di Paolo Giordano, i romanzi merda, le vetrine delle belle librerie all’estero

Pubblicato da
14 ottobre 2013

di Giacomo Sartori

Cominciamo dai fatti. In quest’autunno ancora mite in tutte – dico tutte – le vetrine delle belle librerie della città estera dove mi trovo c’è la traduzione di una merda di Paolo Giordano. Ma no, già parto male, il prodotto di Paolo Giordano devo chiamarlo romanzo, non merda.…


Leggi il seguito »

Assoluzione

Pubblicato da
11 ottobre 2013
Assoluzione

 di Gianluca Veltri

Orfano di genitori terroristi che si batterono contro l’a­partheid, Sam Leroux è un ricercatore che riceve l’inca­rico di scrivere la biografia della celebre scrittrice Clare Wald. Per lui, che vive da anni a New York, è l’occasione per tornare in Sudafrica nei luoghi natali, e per incontrare la narratrice i cui...
Leggi il seguito »

“Sali e tabacchi. Libri e detersivi.” Su Antonio Franchini

Pubblicato da
30 settembre 2013

di Ornella Tajani

Un dilettante. Se alla figura di editor impietoso, cristallizzata nel lapidario commento che Walter Siti gli attribuisce in Resistere non serve a nienteLeggi il seguito »

Professional killer

Pubblicato da
24 settembre 2013
Professional killer

di Mauro Baldrati

Il ragazzo è entrato alle 18 in punto. Ha richiuso la porta con gesto misurato, preciso. Si è girato verso il tappeto e ha camminato nella mia direzione. Si è fermato a tre metri da me, con le mani giunte, la testa chinata.…


Leggi il seguito »