Articoli con tag ‘ Giorgio Vasta ’

Lombroso e le carte mancate

Pubblicato da
1 ottobre 2016
Lombroso e le carte mancate

 

 

 

 

Venerdì 16 settembre si è svolta la Notte degli Archivi presso il Palazzo degli Istituti Anatomici con la lettura di Giorgio Vasta dedicata alle collezioni del Museo Lombroso e del suo archivio. Così ho chiesto a Cristina Cilli, curatrice delle collezioni, e a Giorgio di poter pubblicare il suo intervento su NI.…


Leggi »

InRitiro: Soggiorni di Studio sull’Appennino

Pubblicato da
11 giugno 2015
InRitiro: Soggiorni di Studio sull’Appennino

QUI la pagina con tutte le informazioni e i link alle schede dei corsi.

 


Leggi »

Scrittori e storia, una conversazione

Pubblicato da
9 giugno 2015
partigiani

di Daniele Giglioli e Davide Orecchio

Questo dialogo via mail tra Daniele Giglioli e Davide Orecchio si è svolto fra il 20 dicembre 2014 e il 14 gennaio 2015*

D.O. – Caro Daniele, in una giornata d’inverno romano che invece sembra portegno – con l’umidità, la pioggia, quindici gradi di temperatura media, il cielo basso da...
Leggi »

Qualche lucciola nel buio pesto di Giorgio Vasta?

Pubblicato da
21 maggio 2014
Qualche lucciola nel buio pesto di Giorgio Vasta?

di Luca Salza

Ad aprile, abbiamo accolto Giorgio Vasta all’Università di Lille, nel seminario «La democrazia in Italia» che organizzo con Mélanie Traversier. Questo mio testo prende spunto dalle discussioni svolte in quell’ambito, con lo stesso Vasta, Pierandrea Amato, Gabriele Della Morte, Fanny Eouzan, Stefano Savona, Mélanie Traversier e gli studenti presenti al seminarioLeggi »

Giorgio Vasta: la militanza del linguaggio

Pubblicato da
23 luglio 2013

 di Giacomo Raccis

Or la vita degl’italiani è appunto tale, senza prospettiva di miglior sorte futura, senza occupazione, senza scopo, e ristretta al solo presente

(G. Leopardi, Discorso sopra lo stato presente dei costumi degl’Italiani)

Tutto deve partire da una considerazione semplice quanto assiomatica: Giorgio Vasta è uno dei migliori scrittori della...
Leggi »

La luce sui corpi

Pubblicato da
11 dicembre 2012
La luce sui corpi

Alcune riflessioni su Il tempo materiale di Luigi Ricca, dal romanzo omonimo di Giorgio Vasta.

di Vanni Santoni

Via via che la mia collaborazione con Tunué andrà solidificandosi, potrò parlare sempre meno dei suoi libri, il che è un peccato: se conoscevo già bene la casa editrice di...
Leggi »

“Avere il coraggio dell’incertezza”: le culture della precarietà

Pubblicato da
5 dicembre 2012

Convegno internazionale

Université Paris Ouest Nanterre La Défense, 6 e 7 dicembre 2012

Qui il link all’Università e al programma

Colloque organisé par le Centre de Recherches Italiennes (CRIX-EA 369 Études Romanes), avec le soutien de l’École Doctorale 138...
Leggi »

Libri italiani nel mondo – L’immaginaria patria degli edonisti infelici

Pubblicato da
1 dicembre 2012
Libri italiani nel mondo – L’immaginaria patria degli edonisti infelici

di Cristiano de Majo

Hiroshi Watanabe – Marco Andreatta as Pulcinella, From the series Comedy of Double Meaning, Venice, 2010

Sul Corriere della Sera dell’8 ottobre, un articolo di Ranieri Polese, riportando dati e chiacchiere con agenti letterari ed esperti del settore alla vigilia della Buchmesse, attestava una sorta di spread alla...
Leggi »

Europeana, Ferrini, Diderot e forse non tutti sanno che

Pubblicato da
26 agosto 2012
Europeana, Ferrini, Diderot e forse non tutti sanno che

di
Francesco Forlani
Europeana è un libro uscito per la prima volta nel 2005 e riproposto un anno fa in una nuova edizione dalla siciliana duepunti. Se ne parlo oggi, in questa fine estate del 2012 è perchè la sensazione che ho, avendolo acquistato a Mesagne, alla...
Leggi »

una questione di qualità

Pubblicato da
30 ottobre 2011
una questione di qualità

Diventa anche tu un autore!
Appunti su self-publishing e pseudoeditoria1
Andrea Libero Carbone, Alessandro Raveggi, Vanni Santoni, Giorgio Vasta, per Generazione TQ.

Gli appunti che seguono vogliono essere rappresentativi di un modo di...
Leggi »

TQ, Zoo, uomini e animali: un’intervista a Giorgio Vasta

Pubblicato da
4 luglio 2011
TQ, Zoo, uomini e animali: un’intervista a Giorgio Vasta

di Krizia Murrone*

* (L’intervista è nata come esercitazione all’interno del corso di Letteratura italiana contemporanea dell’Università di Lecce – Scienze della comunicazione. Si ringraziano Fabio Moliterni, gli editori di :duepunti e naturalmente Giorgio Vasta per le risposte).

A cosa fanno pensare gli animali parlanti che fabbricano insegnamenti morali?…


Leggi »

La Generazione TQ e il verduraio di Havel

Pubblicato da
21 giugno 2011
La Generazione TQ e il verduraio di Havel

Questo articolo l’ho scritto all’indomani dell’incontro romano del 29 aprile. Ho atteso finora per pubblicarlo perché volevo proprio che questa riflessione su intellettuali e società arrivasse dal Sud, e più specificatamente, dalle colonne di un mensile come «i Quaderni de L’Ora», erede di una grande tradizione di impegno culturale e civile.…


Leggi »

Essere narratori cosmologici

Pubblicato da
28 febbraio 2011
Essere narratori cosmologici

di Giorgio Vasta

La scienza mineraria ci insegna che la coerenza è una condizione caratterizzata da una fortissima coesione interna. L’incoerenza, viceversa, è connotata da scarsa o nulla coesione. Nell’incoerenza, a prevalere è il detrito non cementato, la scheggia, il frantumo, la deriva verso il granulo, la polverizzazione.…


Leggi »

Un libro vi trasporterà: Giorgio Vasta

Pubblicato da
26 gennaio 2011

Nuova puntata di ” Un libro vi trasporterà ” per gli amici di Torno Giovedì , dedicata a “Spaesamento” (ed. Laterza) , di Giorgio Vasta. Con lui, Tommaso Cerasuolo, cantante dei Perturbazione, band con cui Giorgio ha realizzato alcuni reading.…


Leggi »

Cultura fuori dalla cultura

Pubblicato da
24 ottobre 2010

(da «il Fatto Quotidiano» – venerdì 22 ottobre 2010)

Non solo libri: la «società intellettuale» deve conquistare rilevanza.
Oggi più che mai può farlo uscendo dai confini letterari
e misurandosi con i temi politici e sociali

di Evelina Santangelo

«Come posso far sì che la mia attitudine critica, l’impegno civile, l’esperienza politica non sia una forma di...
Leggi »

Spaesamento

Pubblicato da
9 luglio 2010
Spaesamento

di Alessandra Sarchi

Giorgio Vasta, Spaesamento , Editori Laterza, Bari 2010

“L’Italia senza la Sicilia non lascia alcuna immagine nell’anima: qui è la chiave di tutto”. La tappa finale del viaggio in Italia di Goethe (1786-7) fu ricca di rivelazioni; a Palermo, in seguito a una visita all’Orto Botanico Goethe cominciò a formulare la...
Leggi »

La responsabilità dell’autore: Giorgio Vasta

Pubblicato da
10 giugno 2010
La responsabilità dell’autore: Giorgio Vasta

[Dopo gli interventi di Helena Janeczek e Andrea Inglese, abbiamo pensato di mettere a punto un questionario composto di 10 domande, e di mandarlo a un certo numero di autori, critici e addetti al mestiere. Dopo Erri De Luca, Luigi Bernardi, Michela...
Leggi »

GranTorino: Giorgio Vasta

Pubblicato da
24 giugno 2009
GranTorino: Giorgio Vasta

proseguono le interviste fatte per Booksweb

qui l’originale:


Leggi »

Carlo Coccioli / Presenza dello scrittore assente

Pubblicato da
2 febbraio 2009

);" target="_blank">Davide si riprende il pezzo pubblicato in vibrisse]

a cura di Giulio Mozzi

Parla una composita pattuglia di lettori di Carlo Coccioli: Franco Buffoni, Antonella Cilento, Giancarlo De Cataldo, Mario Fortunato, Bruno Gambarotta, Massimiliano Governi, Giuseppe Lupo, Marino...
Leggi »

Il tempo materiale

Pubblicato da
29 gennaio 2009
Il tempo materiale

di Gianni Biondillo

Giorgio Vasta, Il tempo materiale, 311 pag., minimum fax, 2008.

Nimbo, un ragazzino di undici anni, si muove, nel 1978, in una Palermo ferina e brutale, ragionando come un filosofo razionalista. Un “mitopoieta”, per dirla con l’appellativo affibiatogli dalla sua insegnante.…


Leggi »

Il fabbricatore di parole

Pubblicato da
24 ottobre 2008
Il fabbricatore di parole

di Francesca Serafini

Pare che una volta, commentando un romanzo di Antonio Bresciani che gli era stato consigliato, Manzoni abbia ammesso di non aver superato i primi due periodi, apparsi ai suoi occhi come gendarmi che gli intimassero di non andare avanti.…


Leggi »

Leggere, le voci – Dizionario affettivo degli scrittori

Pubblicato da
19 settembre 2008
Leggere, le voci – Dizionario affettivo degli scrittori


L’indiano Giorgio Vasta – perché come dice Biondillo se si è stati indiani una volta lo si è per tutta la vita- ha accettato di rispondere alle mie domande su un libro che è appena uscito e che sarà presentato a Pordenone legge il...
Leggi »

Intervista a Patrik Ourednik

Pubblicato da
26 settembre 2007
Intervista a Patrik Ourednik

di Giorgio Vasta

);" target="_blank">Europeana di Patrik Ourednik, pubblicato sull’ultimo numero della rivista Notable. Questa volta, intervista all’autore. Qui la recensione al libro]

In Europeana, la particolare morfologia del linguaggio – il fatto di eliminare del tutto le...
Leggi »

Europeana e la polvere della storia

Pubblicato da
24 settembre 2007
Europeana e la polvere della storia

di Giorgio Vasta

);" target="_blank">Europeana di Patrik Ourednik, a breve l’intervista all’autore. Recensione e intervista sono entrambe pubblicate sull’ultimo numero della rivista Notable]

C’è un film di William Wyler – un western che si...
Leggi »

Avere figli

Pubblicato da
8 febbraio 2007
Avere figli

di Giorgio Vasta

Nei giorni scorsi due piccoli avvenimenti mi hanno fatto tornare in mente un appunto che avevo preso nel giugno del 2003. Due avvenimenti che hanno a che fare con l’avere e con il non avere figli.
Il primo è una frase che ho sentito leggere da Giordano Meacci all’interno di un suo...
Leggi »

Io sola sempre in cella colla mia tristezza…

Pubblicato da
21 dicembre 2004
Io sola sempre in cella colla mia tristezza…

di Giorgio Vasta

Pubblico a seguire la trascrizione di una lettera di implorazione di una donna sordomuta, tre volte recidiva per furto, vissuta presumibilmente nella Torino del secondo Ottocento. Questa lettera, insieme ad altri materiali analoghi, è contenuta nel volume Palimsesti del carcere.…


Leggi »

Trilogia delle consapevolezze e dei sorrisi #3 e fine

Pubblicato da
28 ottobre 2004
Trilogia delle consapevolezze e dei sorrisi #3 e fine

di Giorgio Vasta

Conclusione con sorrisi
Tre consapevolezze, tre sorrisi. Due, quello di Platini e quello di Zidane, espliciti. Uno, quello di Maradona, immaginato, immaginabile, che forse sono io a imporgli ma che suppongo fisiologico, inevitabile, affiorargli alle labbra appena colpito il pallone che supererà Shilton.…


Leggi »