Articoli con tag ‘ cinema ’

Prospect Cottage. Il giardino di Derek Jarman

Pubblicato da
3
25 agosto 2014

di Rinaldo Censi

 

Il primo di gennaio del 1989 è una domenica. Ed è forse il giorno giusto per iniziare un diario. Derek Jarman si trova nella zona costiera del Kent, a Dungeness. Lì, nel 1986, ha acquistato una casa in legno, notata durante i sopralluoghi per The Last Of England.…


Leggi il seguito »

La forma saggio e il footage, un metodo di produzione

Pubblicato da
0
8 agosto 2014

di Rinaldo Censi

Nel 1983 Harun Farocki recita come attore in Klassenverhältnisse (Rapporti di classe), di Danièle Huillet e Jean-Marie Straub. Realizza un film a partire dalla sua lavorazione, Arbeiten zu, “Klassenverhältnisse” von Danièle Huillet und Jean-Marie Straub (1983). E’ un film importante che mette a nudo un processo di lavoro, di creazione:...
Leggi il seguito »

Su “Sangue”

Pubblicato da
6 febbraio 2014

di Marco Rovelli

Ancor prima di essere proiettato al festival di Locarno, il film di Pippo Delbono Sangue ha ricevuto numerosi attacchi da molti giornali italiani per il solo fatto di contenere la testimonianza dell’ex brigatista Giovanni Senzani. Ma non si può liquidare così Sangue, un film estremo: estremo perché vive di una tensione estrema...
Leggi il seguito »

video arte #27 – runa islam

Pubblicato da
24 gennaio 2014

Runa Islam, Be the first to see what you see as you see it, 2004.


Leggi il seguito »

video arte #26 – masha godovannaya

Pubblicato da
25 dicembre 2013

(Masha Godovannaya, Untitled #1, 2005.) Continua a leggere »

Cine-Costa (in 12 sequenze)

Pubblicato da
29 agosto 2013
Cine-Costa (in 12 sequenze)

 

di Andrea Inglese

 

1. Abbiamo sì letto Sanguineti, e molto, e anche Porta, persino Villa, e Niccolai, Spatola, & gli altri,  ma ben poco Costa, non abbastanza letto, che poco...
Leggi il seguito »

Rosa Barba, The Mute Veracity of Matter

Pubblicato da
26 agosto 2013

 

 di Rinaldo Censi

Si esce dalla mostra The Mute Veracity of Matter piuttosto elettrizzati. E’ la seconda mostra personale di Rosa Barba, leggiamo sul foglio che l’accompagna. Lo spazio è quello della galleria Gió Marconi, a Milano, anche se l’artista siciliana residente a Berlino ha ormai esposto nei maggiori musei mondiali, raggiungendo una...
Leggi il seguito »

L’ultimo ballo di Charlot

Pubblicato da
9 maggio 2013
L’ultimo ballo di Charlot

 di Gianni Biondillo

Fabio Stassi, L’ultimo ballo di Charlot , 2012, Sellerio, 279 pagine

 

Credo di poter dire senza tema di smentita che L’ultimo ballo di Charlot  sia il libro più sorprendente che mi sia capitato di leggere quest’anno. Da un lato per l’argomento trattato, così lontano...
Leggi il seguito »

Gli scrittori sullo schermo e Nella casa di François Ozon

Pubblicato da
29 aprile 2013
Gli scrittori sullo schermo e Nella casa di François Ozon

di Giuseppe Zucco

Un fotogramma del film Nella casa, di François Ozon, 2013

Si sa, gli scrittori sono esemplari romantici: così il cinema, quando non è impegnato nella caccia al retino della propria figura romantica per eccellenza, cioè il regista (ultimo capofila, Hitchcock), mobilita schiere di professionisti e maestranze per...
Leggi il seguito »

Una sessione di consapevolezza riguardo a Hitchcock e ai film che parlano di grandi opere

Pubblicato da
14 aprile 2013
Una sessione di consapevolezza riguardo a Hitchcock e ai film che parlano di grandi opere

di Giuseppe Zucco

Un poster del film Hitchcock, di Sacha Gervasi, 2013

Va bene, partiamo dalla morale: se fossimo più trasparenti a noi stessi, se sapessimo leggere meglio il fondo opaco e brulicante dei nostri desideri, forse vivremmo con più ragionevolezza e adesione la nostra vita, soprattutto perché apparirebbe il risultato di una nostra...
Leggi il seguito »

Identikit e reazioni dello spettatore modello del film Educazione siberiana

Pubblicato da
9 marzo 2013
Identikit e reazioni dello spettatore modello del film Educazione siberiana

di Giuseppe Zucco

Un fotogramma tratto da Educazione siberiana, di Gabriele Salvatores, 2013

(attenzione, spoiler!)

Un testo postula il proprio destinatario come
condizione indispensabile non solo della
propria capacità comunicativa concreta
ma anche della propria capacità significativa.
Umberto Eco

a) Lo spettatore modello non ha le idee chiare appena entra in sala e...
Leggi il seguito »

video arte #18 – christian marclay

Pubblicato da
25 febbraio 2013
Telephones, 1995 – Christian Marclay

Christian Marclay, Telephones, 1995.

La norma effimera. Etica e caso nel cinema di Emidio Greco.

Pubblicato da
11 gennaio 2013
La norma effimera. Etica e caso nel cinema di Emidio Greco.

 di Stefano Gallerani


Gli facevo questo sorriso in questo vetro, che dietro si vedeva la strada con quelli che passavano e poi più indietro dall’altra parte della strada, nello scuro del parco Tiburtino, s’incominciavano pure a vedere questi articoli dietro la rete della serranda...
Leggi il seguito »

Strappare la pagina (al libro di Satana)

Pubblicato da
10 gennaio 2013
Strappare la pagina (al libro di Satana)

James Williamson, The Big Swallow (1901)

di Enrico Camporesi

 

Paolo Cherchi Usai, La storia del cinema in 1000 parole (Il Castoro, Milano, 2012)

La restriction est inventive au moins autant de fois que la surabondance des libertés peut l’être. Je n’irai pas jusqu’à dire avec Joseph de...
Leggi il seguito »

Il Centro

Pubblicato da
7 gennaio 2013

di Stefano Consiglio e Francesco Dal Bosco

(“Il Centro” è un documentario di Stefano Consiglio e Francesco Dal Bosco, con la fotografia di Francesco Di Giacomo, realizzato a partire da interviste fatte in un centro commerciale di Roma, e trasmesso il 12.09.2012 su RAI TRE; informazioni più dettagliate si trovano qui)

Cine-occhi e cine-pugni: due modi di intendere il cinema

Pubblicato da
27 dicembre 2012
imgres

di Rinaldo Censi

#gallery-1 { margin: auto; } #gallery-1 .gallery-item { float: left; margin-top: 10px; text-align: center; width: 33%; } #gallery-1 img { border: 2px solid #cfcfcf; } #gallery-1 .gallery-caption { margin-left: 0; } /* see gallery_shortcode() in wp-includes/media.php */

 

 

Tra i film che Sergej Michalovich Ejzenstejn avrebbe voluto realizzare e che sono rimasti allo stadio meramente cartaceo spiccano numerosi trattamenti...
Leggi il seguito »

Zombi come noi. Notizie da un piccolo festival cinematografico di periferia

Pubblicato da
16 dicembre 2012
Zombi come noi. Notizie da un piccolo festival cinematografico di periferia

di Valerio Cuccaroni

Con un dittico di corti ambientati negli anni del Fascismo, il trentenne regista barese Pierluigi Ferrandini si è guadagnato entrambe le finali del festival “Corto Dorico”, svoltosi dal 4 all’8 dicembre ad Ancona. Nel cortometraggio “Lutto di civiltà” Ferrandini racconta...
Leggi il seguito »

Reality, un film e un genere televisivo fuori tempo massimo

Pubblicato da
21 novembre 2012
Reality, un film e un genere televisivo fuori tempo massimo

di Giuseppe Zucco

Di tutti i commenti che hanno tratteggiato l’inevitabile scia dietro il varo di Reality, il nuovo film di Matteo Garrone, ce n’è uno parecchio persistente. Il film sarebbe arrivato fuori tempo massimo. Per essere davvero incisivo – carico di indignazione, palpitante di una denuncia sociale – avrebbe dovuto...
Leggi il seguito »

Omaggio a Chris Marker in Camera Verde (Roma)

Pubblicato da
7 novembre 2012
C’è il tempo e la memoria e i ricordi. C’è il cinema e la realtà. Godard dentro Histoire du Cinèma indica bene il percorso da riflettere, da qui possiamo passare e trovare il KinoMarker, possiamo ritrovare i ricordi e pensarli, ritrovare le memorie e stamparle. Trovare il No Trepassing e oltrepassarlo. Scoprire di avere tempo, il tempo di riabbracciare il viaggio e trovarsi allo stesso molo d’imbarco, come in una fotografia antica che riporta indietro il fotogramma e la sua storia. (Leggi il programma) Continua a leggere »

video arte #11 – jesper just

Pubblicato da
14 ottobre 2012
Jesper Just somebodytolove2

Jesper Just, Something to love, 2005.

Kenneth Anger alla Galérie du Jour

Pubblicato da
5 ottobre 2012
Kenneth Anger alla Galérie du Jour

Kenneth Anger – Inauguration of the Pleasure Dome (195di

 

di

Enrico Camporesi

 

È un’annosa questione, quella che circonda le esposizioni di cinema. Si sa come, nello spazio museale, una componente fondamentale del film, la sua stessa condizione di esistenza, venga a mancare – la proiezione.…


Leggi il seguito »