Seia tre : Haruki Murakami

Pubblicato da
0
12 luglio 2015
Seia tre : Haruki Murakami

Metamorfosi e solitudini

di

Seia Montanelli

Non fatevi ingannare dal buon Murakami: “Uomini senza donne”, il suo ultimo libro pubblicato da Einadi (222 pp., 19 €, trad. it di A. Pastore) è pieno di donne: desiderate,...
Leggi il seguito »

la guerra non dichiarata ma proseguita

Pubblicato da
13
11 luglio 2015

di Helena Janeczek

L’incipit di una delle più famose poesie di Ingeborg Bachmann recita La guerra non viene più dichiarata, ma proseguita. L’inaudito è divenuto quotidiano. La poesia si intitola “Tutti i giorni” ed è stata composta nel 1953, all’apice della Guerra Fredda e nello stesso anno...
Leggi il seguito »

da “La storia, i ricordi”

Pubblicato da
7
11 luglio 2015
dandrea

di Gianluca D’Andrea

Trasposizione (o l’identità del poeta) 

Il fatto di essere non sussiste
esiste l’essere come un fatto
del sentire. Allora io sarà il nucleo
per cui posso essere me stesso,
non il triciclo abbandonato in strada
accanto ai bidoni ustionati.…


Leggi il seguito »

Europa rapita

Pubblicato da
6
10 luglio 2015
Europa rapita

di Giorgio Mascitelli

Circa vent’anni fa un vecchio esponente democristiano, non mi ricordo più se schierato con Berlusconi o con il centrosinistra, disse che preferiva la Macarena a Bandiera Rossa. Credo che avesse fatto questa affermazione in risposta a una domanda di un giornalista che gli chiedeva di commentare il fatto che il congresso...
Leggi il seguito »

Panorama Pincio

Pubblicato da
10 luglio 2015
11037558_1611893982393343_2097850822137142316_n

di Francesca Fiorletta

“La vita non cerca veramente il nuovo, il diverso, l’inaspettato. Tende alla somiglianza, cerca ciò che può riconoscere, che ha già visto sentito annusato, cerca il ritorno, cerca uno specchio.”

Cerca un Panorama, probabilmente, come quello di Tommaso Pincio, appena edito da NN Editore.…


Leggi il seguito »

La terra bianca

Pubblicato da
0
9 luglio 2015
La terra bianca

di Giulio Milani

Dal Corriere Fiorentino Online:

La costa apuo-versiliese rappresenta da sempre, per i toscani e non solo, una terra tanto frequentata quanto enigmatica. Il romanzo d’inchiesta di Giulio Milani uscito in questi giorni per Laterza, “La terra bianca”, ci fa conoscere una realtà...
Leggi il seguito »

I poeti appartati: Mariagiorgia Ulbar

Pubblicato da
2
8 luglio 2015
I poeti appartati: Mariagiorgia Ulbar

Nota

di

Alida Airaghi   

Anche senza conoscere la data di nascita di Mariagiorgia Ulbar, che non viene riportata nella terza di copertina, sono certa di non sbagliare attribuendole trent’anni o poco più: e lo faccio con il vago senso di colpa...
Leggi il seguito »

LA PUNTA DELLA LINGUA: POESIA FESTIVAL (X ed.)

Pubblicato da
1
7 luglio 2015
LA PUNTA DELLA LINGUA: POESIA FESTIVAL (X ed.)

la baia della poesia

 Ancona e Portonovo, 13-18 luglio 2015

IL PROGRAMMA

°…


Leggi il seguito »

L’Atlante delle isole remote

Pubblicato da
5
7 luglio 2015
L’Atlante delle isole remote

 

di Marco Viscardi

L’Atlante delle isole remote di Judith Schalansky (edito da poco nell’edizione tascabile per i tipi di Bompiani, trad. di Francesca Gabelli) è un elegante e smilzo libro per pigri. Per chi ama guardare i paesaggi senza contaminarli con la propria presenza, per chi considera oltraggioso quanto non è contemplazione; un libro per...
Leggi il seguito »

Il silenzio di Miłosz

Pubblicato da
9
6 luglio 2015

Di Marco Pasi

 

Ho appena finito di leggere Vado a vedere se di là è meglio, di Francesco M. Cataluccio. Per chi ha fatto certi viaggi oltrecortina a una certa età, e ama la letteratura dei paesi slavi, è una lettura non solo piacevole ma direi indispensabile.…


Leggi il seguito »

La memoria spoglia della Resistenza

Pubblicato da
2
5 luglio 2015
Racconti partigiani

di Anna Vallerugo

Sembrano nascere da una giustificata urgenza gli splendidi Racconti Partigiani di Giacomo Verri (Biblioteca dell’Immagine): dalla necessità di ribadire importanza e attualità della Resistenza in questi nostri tempi fluidi, oscurati da perdita di lucidità di giudizio e minacciati da rigurgiti di revisionismo storico.…


Leggi il seguito »

Off Site Art / Artbridge per L’Aquila #1

Pubblicato da
0
4 luglio 2015
Off Site Art / Artbridge per L’Aquila #1

di Alessandro Chiappanuvoli e Veronica Santi

Foto di Claudia Pajewski

Attraversi rapidamente il viale alberato che costeggia il Castello, stai andando in Centro, nella piccola parte resuscitata, sfili Porta Castello e parcheggi l’auto su Via Castello. Se non fosse per l’intensità d’azzurro del cielo di questi giorni che attira i tuoi occhi, forse, non ci...
Leggi il seguito »

Ich bin ein grieche

Pubblicato da
1
3 luglio 2015
Ich bin ein grieche

 

Greek Bailout Fund

 

(ringraziando Giudo Scarabottolo)

 …


Leggi il seguito »

150 anni di Alice: Mio padre il Giabbervocco

Pubblicato da
3 luglio 2015
150 anni di Alice: Mio padre il Giabbervocco

150 anni fa veniva pubblicato Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll. Ho chiesto a scrittori, studiosi, appassionati di pensare un loro contributo personale per celebrare questo capolavoro del linguaggio e dell’immaginazione. I post si susseguiranno a cadenza...
Leggi il seguito »

SCRIVERE BENE, SCRIVERE MALE (Autismi mitografici # 5)

Pubblicato da
2 luglio 2015
SCRIVERE BENE, SCRIVERE MALE (Autismi mitografici # 5)

di Giacomo Sartori

 dedicato a Andrea C.

 (ma anche a Pippo D.B. e a Francesco  D.B., con un grande augurio)

 Naturalmente ben scrivere non vuol dire scrivere bene, e anzi equivale piuttosto (può equivalere, nei fatti finisce per equivalere, molti esempi dimostrano...
Leggi il seguito »

Davide Vargas: Il bene comune

Pubblicato da
1
2 luglio 2015
Davide Vargas: Il bene comune

1. confini

 

Confini. Uno dentro l’altro.

Terra di confine. Il lotto sul confine di tre comuni contigui. La struttura sul confine del lotto. Residuale. A ridosso di due noci floridi. Necessari a fare schermo alle impurità.

Una zattera triangolare nel vuoto scabro.…


Leggi il seguito »

L’Orsa maggiore di Charles-Albert Cingria

Pubblicato da
1 luglio 2015
L’Orsa maggiore di Charles-Albert Cingria

Cingria ritratto da Modigliani

di Ornella Tajani

«Una fosforescenza che corre», secondo Jean Cocteau, un autore dotato di uno stile «grasso e morbido, con qualcosa di monacale», per Jean Paulhan; ma anche «uno con l’aria di un clown, o di un prete spretato», nelle parole di Henry Miller.…


Leggi il seguito »

“i più forti esigono quanto più è possibile, e i più deboli acconsentono” (Tucidide)

Pubblicato da
30 giugno 2015

testo e fotografie di Danilo De Marco

016 Katina Sifakaki copy

 

 

 

 

 

 

 

Scelgo un passo terribile da La guerra del Peloponneso di Tucidide. Nel 416 gli abitanti dell’isola di Melo, alleati di Sparta, si ribellarono agli ateniesi: Continua a leggere »

Miti Moderni/16: api

Pubblicato da
30 giugno 2015
unnamed

di Francesca Fiorletta

Ti svegli per partire, vuoi continuare a dormire, decidi di non fare proprio niente.
Ti prepari per lavorare, rimanda quell’appuntamento, ti alzi di corsa dal letto e non capisci dove sei.
Asciuga gli occhi senza un senso, si lacera l’abbraccio, quel sogno fatto all’alba l’hai già dimenticato.…


Leggi il seguito »

“Le braci di un’unica stella”. Per l’edizione digitale di Princesa

Pubblicato da
29 giugno 2015
“Le braci di un’unica stella”. Per l’edizione digitale di Princesa

di Ugo Fracassa

(Il testo compare come Nota all’edizione nel sito www.princesa20.it)

“Qualcosa abbiamo già nello scaffale. Un giorno li ricorderemo come piccoli classici della letteratura immigrata”: così iniziava l’articolo pubblicato in controcopertina sul primo fascicolo della rivista “Caffè. Per una letteratura multiculturale”, nel settembre del 1994.…


Leggi il seguito »

Il pasticciaccio, Cutigliano

Pubblicato da
29 giugno 2015

Francesco Bargellini è mio conterraneo, concittadino e quasi coetaneo eppure l’ho incontrato da pochissimo per i casi di un concorso di poesie all’interno delle scuole elementari e medie. Mi ha regalato i suoi libri, tra cui questo, Sono paura (Polistampa 2013), che ho letto appena...
Leggi il seguito »

Nannetti

Pubblicato da
27 giugno 2015
220px-NOF4_da_giovane

Il peso della parola / su Nannetti di Paolo Miorandi

di Mariasole Ariot

BIANCHI RUMORII,associati,
radiali
passaggi
sopra la tavola
con il messaggio-nella bottiglia
(P. Celan)

Un libro come un muro lungo 180 metri per 2, perché lo spazio non è una questione di dimensioni.…


Leggi il seguito »

i poeti appartati: Eugenio Tinto

Pubblicato da
26 giugno 2015
i poeti appartati: Eugenio Tinto

Poesie di Eugenio Tinto
Leggi il seguito »

Un collage e otto poesie di Eugenio Lucrezi da NIMBUS + due disegni di Paola Nasti

Pubblicato da
25 giugno 2015
Un collage e otto poesie di Eugenio Lucrezi da NIMBUS + due disegni di Paola Nasti

#

Turner alla Tate Britain

In un punto centrale del tragitto

tra il molle autoritratto a ventiquattro

anni e la maschera secca che lo ferma

morto anni dopo e dopo molti venti,

nebbie e tempeste, un acquarello

ritrae due tinche, un persico e una trota

composte in lieto stile e in armonia

di cose morte che sono state vive.…


Leggi il seguito »

La famiglia che perse tempo

Pubblicato da
24 giugno 2015
salabelle_b

di Elena Frontaloni

Singolare, da rileggere, da ristampare: sono alcuni degli epiteti che Maurizio Salabelle, scrittore nato a Cagliari nel 1959 e morto a Pisa nel 2003, di professione insegnante, s’è guadagnato spesso negli anni passati, e che sono tornati a visitarlo con più frequenza negli ultimi mesi grazie alla...
Leggi il seguito »

Variazioni del dispositivo : dal Panopticon all’esibizione

Pubblicato da
23 giugno 2015
Variazioni del dispositivo : dal Panopticon all’esibizione

di Roberto Pozzetti

1. Lo sguardo che diagnostica la follia

La clinica ci insegna come il rapporto di un soggetto con lo sguardo si dimostri di capitale importanza. Già da Freud, in Pulsioni e loro destini, la psicoanalisi ha studiato la coppia antitetica guardare-mostrarsi al cui cuore vi è lo sguardo.…


Leggi il seguito »

Il coltellino (da “Banda Randagia”)

Pubblicato da
22 giugno 2015
Il coltellino (da “Banda Randagia”)

di Vincenzo Pardini

Nessuno, da tempo, apriva i cassetti dell’antico canterano che si trova in una stanza del mia antica casa. Lo specchio che lo sormonta mostra chiazze e sbavature che paiono i sedimenti di una ragnatela. In passato ci si ammiravano le mie ave, e anche mia madre ragazzina.…


Leggi il seguito »