Un dialogo evoluto

Pubblicato da
18 febbraio 2015
Un dialogo evoluto

Un’intervista di Laura Di Corcia a Telmo Pievani

Secondo Leopardi la “natura” è crudele e la teoria evoluzionistica darwiniana non ha fatto che confermare questo sospetto, quello di un grosso meccanismo continuamente stritolante, dove ogni tassello non ha nessun altro interesse se non quello di badare a se stesso, pensare alla propria...
Leggi il seguito »

Libia, tra tragedia e farsa

Pubblicato da
17 febbraio 2015

di Cristiano Tinazzi*

I media italiani sembrano completamente impazziti. Articoli che raccontando di tagliagole scatenati e terrore per le strade di Tripoli, ci rendono una versione terribilmente naif di quello che sta avvenendo in realtà in Libia. Un po’ come nel 2011, quando si era un pugno di inviati in Tripolitania e dall’Italia arrivavano notizie...
Leggi il seguito »

Do you remember Sylvano Bussotti?

Pubblicato da
17 febbraio 2015
Do you remember Sylvano Bussotti?

Recital Majakovskij

Da “Un male incontenibile – Sylvano Bussotti artista senza confini”

– di Luigi Esposito – ed. Bietti, Milano 2013)

Prima biografia ufficiale approvata da Sylvano Bussotti

 

«Il peggio che può capitare ad un artista è di essere compreso», affermava Carmelo Bene nelle sue Lezioni sull’arte, e dava una esplicitazione chiara, legata al mondo della mercanzia e...
Leggi il seguito »

Il cappellino

Pubblicato da
17 febbraio 2015
Il cappellino

di Elisabetta Scantamburlo

Due rose rosso bordeaux, una più grande, l’altra più piccola. Una piuma nera e una retina a forma di foglia che scende a velare un occhio, due api legate a un fil di ferro che odorano i fiori.…


Leggi il seguito »

Audre Lorde, l’outsider

Pubblicato da
16 febbraio 2015
Audre-Lorde

di Nadia Agustoni

A pochi mesi di distanza nel 2014, sono usciti due libri di Audre Lorde, poeta americana di origine caraibica, impegnata fin dagli anni 50 su vari fronti di attivismo politico. In Italia era possibile leggerla solo in vecchie pubblicazioni underground degli anni 80 del movimento lesbico femminista, tradotta da...
Leggi il seguito »

Audre Lorde: una giornata-dibattito, una poesia

Pubblicato da
16 febbraio 2015
Audre-Lorde

Padre Figlio e Spirito Santo

Non ho mai visto la tomba di mio padre.
Non che la sentenza dei suoi occhi sia mai stata cancellata.
Né le impronte delle sue mani grosse
Sulle maniglie delle nostre porte, a sera,
Un mezzo giro ogni notte e lui veniva
Fosco degli affari del mondo
Massiccio e...
Leggi il seguito »

cinéDIMANCHE #15 FURRIADROXUS di Michele Mossa e Michele Trentini [2005]

Pubblicato da
15 febbraio 2015
pre


Lungo un tratto costiero di selvaggia e intatta bellezza, la Costa di Teulada, si trova la spiaggia di Tuerredda, assai frequentata e nota, presente sulle principali guide turistiche. A poche centinaia di metri dalla spiaggia si incontrano i primi furriadroxus (dal verbo furriài, ritirarsi, abitare), le tipiche case locali, appartenenti all'agglomerato di Malfatano.
Leggi il seguito »

AAA Reggia di Caserta offresi

Pubblicato da
14 febbraio 2015
AAA Reggia di Caserta offresi

Opera di Beniamino Servino

 

Caserta laboratorio d’Italia

di Franco Carmelo Greco

Mi accingevo a intervenire, richiesto da questo giornale, su un tema di attualità per Caserta: la “scomparsa” annunciata dell’ultima sala cinematografica cittadina, il Cinema San Marco, al Corso Trieste.…


Leggi il seguito »

Sartoria Utopia e la strage di San Valentino

Pubblicato da
14 febbraio 2015
Sartoria Utopia e la strage di San Valentino

Sartoria Utopia, la capanna editrice di libri cuciti a mano, ideata e curata da Francesca Genti e Manuela Dago, torna con tre volumi traboccanti d’amore in tutte le sue declinazioni: la ristampa di Poesie d’amore per ragazze kamikaze di Francesca Genti, da tempo introvabile; la riedizione aggiornata e...
Leggi il seguito »

Mappe sentimentali

Pubblicato da
13 febbraio 2015

(oggi si apre la mostra dei disegni di Nora De Cicco e Angelo Micheli THANK YOU MILANO allo Showroom Salvatori. Proseguirà fino al 27 marzo. Qui di seguito il mio testo introduttivo. G.B.)

di Gianni Biondillo

La realtà esiste solo se viene raccontata.…


Leggi il seguito »

Miti Moderni/7: l’uscita di scena

Pubblicato da
13 febbraio 2015
Francesca Woodman

di: Francesca Fiorletta

Francesca Woodman

Una vera specialità, nei film: la scelta, sublime, dei tempi.

Smettere di parlare, spiegare, giustificarsi, indagare, approfondire, sviscerare tematiche e situazioni, estrapolare sentimenti e paure, speranze e delusioni, preconizzare e verbalizzare e dissimulare e arrivare persino alle mani, troppi lividi bui, le borse sotto gli...
Leggi il seguito »

Light-Poetry (il tempo qui non vale niente)

Pubblicato da
12 febbraio 2015

testi di Mariagiorgia Ulbar
fotografie di Gaetano Bellone

 

C’era una volta

1

Una stanza per stare seduti
in cui io mi sdraiavo.
Da un ingresso di vetro
persone entravano e uscivano.
Io rivedo con occhi velati
e pupille che guardano dentro
primavere snervanti, erbe già marcescenti
così tenere acerbe grafie
che desidero ancora toccare. Continua a leggere »

Essendo il dentro un fuori infinito #5

Pubblicato da
12 febbraio 2015
Essendo il dentro un fuori infinito #5

di Mariasole Ariot

Vuotarsi; ci si espone a tutta la pressione dell’universo che ci circonda
S. Weil

Stamani hanno spostato le poltroncine arancioni : la chiusura dev’essere libera, la porta in entrata e non in uscita, una donna vigila come un arbusto sulla soglia.…


Leggi il seguito »

Prima fascismu, adés no sai – FEDERICO TAVAN

Pubblicato da
11 febbraio 2015

poesie di Federico Tavan, fotografie di Danilo De Marco

002 Federico Tavan

 

 

 

 

 

 

Adés

Prima fascismu

Adés no sai Continua a leggere »

Scilicet! un esercizio di lettura per Claudia Ruggeri

Pubblicato da
11 febbraio 2015
Scilicet! un esercizio di lettura per Claudia Ruggeri

di Giovanni Palmieri

Un poesia totalmente indecifrabile è una poesia sbagliata. Non è né bella né brutta. Semplicemente è sbagliata. Dove l’ermetismo del dettato e l’invalicabilità delle presupposizioni private siano totali si è in presenza di un testo che nega se stesso.…


Leggi il seguito »

Opere e omissioni

Pubblicato da
0
10 febbraio 2015
Opere e omissioni

di Davide Vargas

 

Alessandro Mendini ha definito Davide Vargas un “letterato architetto”.

Il libro Opere e Omissioni è un viaggio attraverso trenta anni di lavoro fatto di progetti disegni libri e scritture. Una sorta di confronto faccia a faccia con la propria autobiografia personale.…


Leggi il seguito »

Amor fati

Pubblicato da
10 febbraio 2015
Amor fati

Opera di Corinth

Il sesso tra marito e moglie

di

Luca Ricci

Ho pensato a una cosa inconsueta, e cioè al sesso tra marito e moglie. Non quello festoso e appassionato dei primi tempi, no, quello successivo, quello assuefatto e abitudinario, monotono e stanco, che viene...
Leggi il seguito »

Toujours Charlie? Riflessioni e testimonianze un mese dopo gli attentati di Parigi.

Pubblicato da
9 febbraio 2015

ob_787472_libreinfo-double-peine-pour-charlie

[Riproponiamo oggi uno speciale apparso su alfabeta2 a un mese dagli eccidi di Parigi. Abbiamo raccolto alcune voci e privilegiato alcuni aspetti, convinti non solo che non sia facile dare una lettura univoca di quegli eventi, ma che non sia neppure necessario. In Francia, intanto, analisi e discussioni continuano, e non solo su legislazioni antiterrorismo e sul potenziale nemico interno, ma anche sulla segregazione sociale e razziale che mina la “République” ben più in profondità degli occasionali massacri realizzati da un piccola minoranza di adepti dell’idiozia e del fascismo di marca religiosa. Articoli di Badiou, Inglese, Donaggio, Buffoni, Rakha, Gallo Lassere. a. i.] Continua a leggere »

Luce

Pubblicato da
9 febbraio 2015
small luce



di Robert Lax

traduzione di Andrea Raos

Leggi il seguito »

cinéDIMANCHE #14 JOHN CASSAVETES “Una moglie” [1974]

Pubblicato da
8
8 febbraio 2015
influencesmall

Intervista di Yves Bourdea John Cassavetes

In primo luogo, per me non si tratta di attori, ma di persone, esseri viventi. I registi sono piccoli dittatori e la stampa dà loro troppa importanza, a me compreso. È l’intensità delle emozioni che conta.
Leggi il seguito »

Dalle memorie di un insonne/5

Pubblicato da
8 febbraio 2015

di Giorgio Mascitelli

Un amico, un sedicente amico, mi ha propinato delle strane bustine color fucsia che mi dovrebbero far dormire come un angioletto, visto che i metodi naturali hanno fallito al pari di quelli sociali. Ma per me qui c’è puzza di bruciato, non mi convince la sua affabilità, la sua gentilezza un po’...
Leggi il seguito »

Francesca Borri, La guerra dentro

Pubblicato da
7 febbraio 2015
Francesca Borri, La guerra dentro

di Mario Sechi

Free Syrian Army fighters run for cover as a tank shell explodes on a wall during heavy fighting in the Ain Tarma neighbourhood of Damascus
Foto: Goran Tomasevic

Diciamo giornalisti free lance, o giornalisti embedded, e ci interroghiamo magari sulla nuovissima specie dei citizen journalists, e proviamo a farci un’idea...
Leggi il seguito »

“Le cose terrene”

Pubblicato da
6 febbraio 2015
Alessandra Sarchi, “L’amore normale”
Giulio Einaudi editore, Torino 2014

Alessandra Sarchi, “L’amore normale”
Giulio Einaudi editore, Torino 2014

di: Francesca Fiorletta

 

È Wolfgang Goethe, nell’ormai classico dei classici, “Le affinità elettive”, (“Die Wahlverwandtschaften”, splendido romanzo del 1809) ad usare con...
Leggi il seguito »

Da Via Ripetta 155 al futuro. Il nuovo romanzo di Clara Sereni

Pubblicato da
6 febbraio 2015
Via Ripetta 155


di Giacomo Verri

Stile che ammassa e punge, e che aggancia all’uno l’altro argomento come un treno in corsa, o come i fogli del ciclostile. Frasi che da un particolare quasi lì gettato, con studiata noncuranza, compongono una scena, generano un microcosmo.…


Leggi il seguito »

Les infréquentables: Philippe Muray – cari jihadisti

Pubblicato da
5 febbraio 2015
Les infréquentables: Philippe Muray – cari jihadisti

di

Philippe Muray

traduzione di Francesco Forlani

Cari jihadisti,
Voi sopravvalutate alla grande  la posta in gioco della battaglia in cui vi siete buttati a capofitto. Apparite come le prime vittime della nostra propaganda. Credete di mettere sotto attacco una civiltà e le sue tendenze profonde, secolarizzanti, seducenti, desacralizzanti,...
Leggi il seguito »